Emanuela Romano rompe il ghiaccio per gli Azzurri alle Paralimpiadi con il Record Italiano nei 100 dorso!

Inizio scoppiettante a Rio con due Record del Mondo subito ad apertura del programma gare

Inizio col botto nella prima giornata di gare di Nuoto delle Paralimpiadi di Rio che al pronti via, offre subito due Record del Mondo all’Aquatics Centre nei 100 dorso S6 che aprono il programma, entrambi siglati ad opera di cinesi!
Entrano in vasca i maschi per primi ed è Jia Hongguang a fermare il crono a 1’12”27 registrando il nuovo World Record con il quale cancella il precedente del suo connazionale Zheng Tao con 1’12”94 fatto ai Mondiali di Glasgow 2015.

song-lingling-paralympic-games-rio-2016Poco dopo è Song Lingling a registrare il Record del Mondo in campo femminile archiviando le qualifiche in 1’24”66 con il quale cancella anche lei la connazionale Lu Dong con 1’24”71 fatto alle Paralimpiadi di Londra 2012, atleta in gara anche a Rio che tanta di riprendersi il primato nella serie successiva delle batterie di qualifica, nuotando però in 1’26”43 registrando il secondo crono di accesso alla finale.

Finale che vedrà in vasca anche l’Azzurra Emanuela Romano che fa registrare il sesto crono di qualifica nuotando in 1’32”42 che vale anche il nuovo Record Italiano! La partenopea tesserata per la Nuotatori Campani vira dopo i primi 50 metri in 44”55, offrendo un ritorno vigoroso che le permette di migliorare il suo precedente primato di 1’33″55 segnato recentemente agli Europei di Funchal disputati appena tre mesi fa.

«Non mi aspettavo questo Record Italiano in batteria, speriamo di fare ancora meglio in finale – ha dichiarato una raggiante Romano a fine gara – In finale non sarà facile con le cinesi che sono straordinarie nel dorso e infatti si è visto già un Record del Mondo siglato nelle batterie.»

«Si parte molto bene con il Record Italiano di Emanuela Romano – ha dichiarato il CT Riccardo Vernole – Quello che ci aspettiamo è che i nostro ragazzi riescano a fare prestazioni cronometriche ottimali, dopo di che guarderemo le classifiche.»

La finale in programma per stasera, vedrà la partenopea in vasca alle 22.37 ora italiana.

Fa il suo esordio alle Paralimpiadi Vincenzo Boni, anche lui partenopeo, che disputa i 100 stile libero nella categoria accorpata S3-S4 nuotando un discreto 1’39”66 chiudendo decimo e quindi fuori dalla finale, ma che gli permette di rodare il motore per le gare in cui punta veramente, ovvero i 50 e 100 dorso S3.

«E’ stato fantastico assistere ieri alla Cerimonia di Apertura e quando ho visto sventolare la bandiera tricolore, mi sono sentito fiero di essere italiano – ha dichiarato Boni – Questa era una gara di categoria superiore alla mia classe di disabilità e già aver fatto il tempo per potervi partecipare è stato per me un successo. Ho rotto il ghiaccio, avuto buone sensazioni e speriamo che sia di buon auspicio alle prossime gara che mi vedranno impegnato in vasca.»

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

La Pagina Facebook ed il sito web ufficiale della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico diretti dal Responsabile Ufficio Stampa Giada Lorusso in sito a Rio, pubblicheranno tra l’altro, anche in tempo reale, informazioni, notizie e i dietro le quinte dei Giochi ai quali prenderanno parte 21 atleti.

Clicca qui per approfondire sull’argomento Classi di Disabilità Atleti

Clicca qui per il programma gare del Nuoto

Clicca qui per l’Elenco Convocati della squadra Azzurra

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine