Mykhailo Romanchuk toglie il Record della World Cup FINA a Gregorio Platrinieri nei 1500 stile!

Per il resto, la seconda giornata di Singapore è ancora dominio di Katinka Hosszu

La tappa della World Cup FINA/Airweave di Singapore si è conclusa sabato scorso con undici medaglie per Katinka Hosszu che all’OCBC Aquatic Centre detta i ritmi anche della seconda giornata di gare, vincendo l’oro nei 100 dorso con 55”80, nei 200 farfalla con 2’05”95, nei 400 stile libero con 4’01”18, nei 100 misti con 58”45 e nei 400 misti con 4’29”03 e l’argento nei 100 stile libero segnando 52”42 alle spalle della danese Jeanette Ottesen che ferma il crono a 51”97, vincendo poi anche i 50 farfalla in 25”11.

La seconda giornata di Singapore nell’evento affiancato anche da Speedo ed Omega ha però regalato anche altri punti di cronaca, a partire da Vladimir Morozov che ha trionfato nei 100 rana in 56”80 davanti a chi sulla carta dovrebbe essere più specialista di lui, ovvero il brasiliano Felipe Lima che ha segnato 57”16 ed il tedesco Marco Koch che ha nuotato in 57”78, prima di fare suoi anche i 50 stile in 20”86.

Dopo il Record Mondiale Juniores nei 100 stile, l’australiano Kyle Chalmers si rende protagonista anche nella doppia distanza dello stile libero vincendo in 1’42”67 davanti al nipponico Seto Daiya che ha segnato 1’44”11 ed al belga Pieter Timmers con 1’44”24, lasciando fuori dal podio il britannico James Guy per 11 centesimi.

Solito scenaio nei 50 rana in cui trionfa nuovamente la giamaicana Alia Atkinson che segna 28”91, 11 centesimi oltre il Record del Mondo di Jessica Hardy, piazzandosi davanti alla russa Yuliya Efimova con 29”40 ed alla statunitense Molly Hannis con 29”62.

Tra le vittorie più importanti, quella del sud africano Chad Le Clos con 49”26 nei 100 farfalla, dell’australiano Mitchell Larkin nei 200 dorso con 1’50”22, del nipponico Seto Daiya nei 200 misti vinti in 1’52”80 e dell’ucraino Mykhailo Romanchuk che firma il Record dei Campionati dei 1500 stile libero in 14’15”49 togliendolo a Gregorio Paltrinieri che lo deteneva con 14’27”65 dal 2013.

È già tempo della tappa successiva, la penultima che si disputerà a partire da domani a Tokyo.

Clicca qui per i risultati completi della tappa di Singapore

Clicca qui per la Classifica generale maschile

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per la Classifica generale femminile

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine