Tre Azzurri su tre volano in semifinale e stasera c’è Federica Pellegrini e la staffetta mista che si giocano una medaglia!

Molto bene il terzo giorno di Mondiali in vasca corta di Windsor per l’Italia che stasera promette spettacolo

Una medaglia d’oro, due d’argento e una di bronzo il reso conto parziale dopo due giornate consumate ai Mondiali in vasca corta di Windsor ai quali l’Italia sta più che figurando bene con i suoi 11 alfieri. Un ruggito importante, incisivo e storico in apertura di Federica Pellegrini con l’oro nei 200 stile libero, l’unica medaglia iridata che mancava alla Divina, seguita dalle due medaglie d’argento vinte nelle staffette femminili veloci e la medaglia di bronzo che ha riportato ufficialmente Fabio Scozzoli tra i grandi del panorama mondiale, sono state le gioie vissute in queste prime due giornate, ma il proseguo dei Campionati si prospetta tutto da seguire.

Nella mattinata canadese di batterie di qualifica tutti promossi gli Azzurri in vasca, a cominciare da Fabio Scozzoli che nei 100 misti è riuscito a strappare l’ultimo posto utile per le semifinali nuotando in 53”57 e non è impossibile per il ranista medaglia di bronzo nei 100 metri di ieri l’approdo in finale, visto che l’ottavo stamattina è stato l’olandese Kyle Stolk con 53”07. Sembra invece una questione solo burocratica il titolo, per il quale al momento resta favorito il russo Vladimir Morozov che ha segnato il miglior crono con 52”33.

Ottima prestazione subito dopo nei 50 farfalla di Silvia Di Pietro che ha piazzato un bel 25”37 registrando il secondo miglior crono di accesso alle semifinali, a 17 centesimi dal suo Record Italiano, alle spalle della statunitense Kelsi Worrell che con 24”94 ha infranto il Record continentale Americano.

luca-dotto-europei-londra-2016Va avanti senza fatica anche Luca Dotto, settimo nei 50 stile libero con 21”50, a 25 centesimi dal suo personale nuotato quattro anni orsono ai Mondiali di Dubai. Per il campione europei dei 100 stile in vasca lunga che non è mai riuscito ad affermarsi in un Mondiale in vasca corta, non sarà facile, ma nemmeno impossibile lottare per un posto sul podio che al momento vede lanciati il russo Vladimir Morozov con 21”27 ed il sud africano Douglas Erasmus con 21”31 tra i principali favoriti.

Promettono bene i 100 misti rosa che stamattina hanno visto le prime tre posizioni in qualifica occupate dalla giamaicana in base ranista Alia Atkinson con 58”47, seguita dalla tutto fare magiara Katinka Hosszu con 58”87 e dalla base dorsista australiana Emily Seebohm con 59”16.

Nel finale si conclude con le staffette miste 4×50 misti, anche queste positive per l’Italia che arriva in finale con il quarto crono nuotato dalla formazione allestita da Silvia Scalia (27”34), Fabio Scozzoli (26”14), Silvia Di Pietro (25”21) e Luca Dotto (21”48) con un complessivo 1’40”17. Primo crono registrato dagli Stati Uniti con 1’38”82.

Le finali e semifinali di stasera, in programma dalle 00.30 ora italiana in diretta su RAI Sport, vedono come evento di cartello la finale di Federica Pellegrini nei 100 stile libero, seguita poi dalla finale della staffetta mista 4×50 misti e dalle semifinali di Fabio Scozzoli nei 100 misti, Silvia Di Pietro nei 50 farfalla e Luca Dotto nei 50 stile libero.

Clicca qui per i risultati completi

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Clicca qui per il programma gare

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights