Federica Pellegrini salta i 400 stile per dedicarsi alla 4×100 misti di domenica

Avanti Martina Carraro nei 100 rana e supera le eliminatorie dei 50 dorso sfiorando il Record Italiano Silvia Di Pietro che stanotte ha l’appuntamento anche con la finale dei 50 farfalla, così come Luca Dotto nei 50 stile libero

Una medaglia d’oro, due d’argento e una di bronzo il medagliere Azzurro al giro di boa completato ieri con la terza delle sei giornate dei Mondiali in vasca corta di Windsor, dove oggi pomeriggio, mattina in Canada, l’Italia ha schierato ai blocchi di partenza tre dei complessivi 334 in gara per le batterie di qualifica.

Dopo l’intro offerto con le staffette 4×50 stile libero maschile che purtroppo non hanno visto Azzurri in gara e che tanto per non cambiare, sono state dominate in questa fase di qualifica alla finale dagli Stati Uniti con il crono di 1’25”01, si sono presentate sul piano vasca le ragazze dei 50 dorso in cui l’Italia è stata rappresentata dall’esordiente Silvia Scalia e dalla più esperta Silvia Di Pietro, la sola a passare il turno con il penultimo posto utile segnando 26”95, a 18 centesimi dal Record Italiano di Elena Gemo. Niente da fare per la Scalia che chiude dunque 23esima con 27”47, ben lontana dai suoi migliori crono. Il miglior risultato di accesso alle semifinali lo ha registrato la statunitense Ali De Loof con 26”25, seguita dall’australiana Emily Seebohm con 26”43 e dalla brasiliana Etiene Medeiros con 26”48.

Poco dopo torna ai blocchi di partenza dei 400 stile libero non si presenta come predefinito nelle ultime ore Federica Pellegrini che con l’oro in tasca dei 200 stile libero, preferisce a questo punto risparmiarsi per la staffetta 4×100 misti che chiuderà il programma dei campionati domenica prossima. Il miglior crono di accesso alle semifinali lo ha registrato la statunitense Leah Smith con 4’00”47, candidandosi fortemente alla vittoria finale.

Scende poi in vasca Martina Carraro per i 100 rana in cui ferma il crono a 1’05”93, a 45 centesimi dal suo personale nuotato lo scorso anno agli Europei di Netanya, chiudendo al 12esimo posto che la vede in semifinale. Il miglior crono lo ha nuotato la statunitense Lilly King con 1’04”05.

Nel mezzo i 50 farfalla maschili, anch’essi privi di italiani e orfani del francese Florent Manaudou, hanno visto la prima fase dominata dal brasiliano Nicholas Santos che ha segnato 22”53, mentre nel finale le staffette maschili 4×200 stile, anch’esse senza italiani in vasca.

Appuntamento alle 00.30 ora italiana per le semifinali e finali in onda su Rai Sport. Per seguire Luca Dotto nella finale dei 50 stile libero, Silvia Di Pietro nella finale dei 50 farfalla e nella semifinale dei 50 dorso e Martina Carraro nella semifinale dei 100 rana.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per il programma gare

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights