La 4×100 stile da 241 anni della DLF Nuoto Livorno registra il nuovo Record Europeo!

Il massimo risultato arriva al Trofeo Città di Ravenna, illuminato anche da quattro Record Italiani

Un Record Europeo e quattro Record Italiani per il ritorno nel Circuito Supermaster FIN del Trofeo Città di Ravenna che dopo un anno di pausa ha riabbracciato nello scorso fine settimana il movimento Master tagliando la sua 15esima edizione, organizzata come sempre dalla Rinascita Team Romagna.
Unica manifestazione del week end di gare Master FIN in vasca olimpionica, la piscina G. Gambi di Ravenna, ha raccolto la partecipazione di 566 atleti sui 622 iscritti che hanno rappresentato i colori di 78 squadre, alcune delle quali provenienti da fuori regione.

Ed è stata proprio una delle squadra che sono arrivate da fuori a ritagliarsi uno spazio da protagonisti all’interno della due giorni di gare, infrangendo ben tre record, uno dei quali continentale. Stiamo parlando della toscana DLF Nuoto Livorno che con il suo quartetto allestito con Dino Samaritani, Fabrizio Palomba, Amedeo Montanelli e Stefano Dieterich (nella foto principale), 241 anni in quattro, hanno registrato nella 4×100 stile libero il nuovo Record Europeo per la categoria M240-279 fermando il crono a 4’17”77 cancellando il precedente dei tedeschi della SV Canstatt con 4’20”19 del 2015, migliorando inoltre il Record Italiano da loro detenuto con 4’23″79.

mira-guglielmiÈ stata una staffetta molto intensa in cui si è capito subito dalla partenza che sarebbe potuta essere strabiliante, perché il buon Stefano Dieterich partito in prima frazione ha stampato un bel 1’03”95 abbattendo il Record Italiano M65 che apparteneva a Fabrizio Momoni con 1’05”69 del 2013.
In realtà Dieterich si era “riscaldato” già nella prima giornata, infrangendo il Record Italiano nei 50 stile libero nuotati in 28”92 e 951,59 punti, migliorando il 29”09 registrato nella scorsa stagione ai Campionati Italiani dal suo compagno di squadra Dino Samaritani, avviando così quella che sarebbe stata per lui una fantastica triplete!

La prima giornata di gare ha visto tra i principali protagonisti anche Mira Guglielmi (nella foto a destra) che nei 400 stile libero ha realizzato anche lei un nuovo Record Italiano M65 segnando 6’04”48 e 959,34 punti con il quale ha cancellato il 6’32”15 detenuto da Christine Jolly dal 2014, risultato che è valso all’atleta della Amici Nuoto Modena anche la migliore prestazione assoluta femminile del meeting.

4x100-sl-team-nuoto-romagna-record-italianoSono stati sempre i 400 stile libero ad offrire anche la migliore prestazione assoluta maschile del meeting con il risultato maturato da Igor Piovesan, M40 della Natatio Master Team che ha segnato 4’20”30 e 976,64 punti.

Record italiano anche per la 4×100 stile libero M120-159 del quartetto della Rinascita Team Romagna femminile che ha segnato 4’21″39 con Marta Baldini, Silvia Perini, Silvia Ghirardini e Sara Palleri (nella foto a destra) che hanno cancellato il 4’21″85 detenuto dalla stessa squadra.

Tra i premi in palio più significativi del meeting, lo storico Trofeo destinato alla migliore prestazione dei 50 dorso maschili in memoria di Paolo Ruspi, vinto come da pronostici da Entoni Cantello (nella foto in basso a destra), M30 della Brescia Acquarè Mafeco al quale è stato sufficiente nuotare in 28”51 e 933,71 punti che non rientra tra le sue migliori performance personali.

entoni-cantello-trofeo-ruspi-ravennaA trionfare nella classifica a squadre, ottenuta con i punteggi dei primi 10 classificati di ogni gara e categoria, è stata la Rinascita Team Romagna con 56.212,23 punti che per fare gli onori di casa ha ceduto la coppa alla Nuotatori Modenesi con 53.823,57 punti, seguita sul podio quindi da Aquatic Team Ravenna con 36.396,62 punti Nuovo Nuoto Bologna con 35.789,08 punti.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Diversi i punteggi tabellari che hanno sfondato il muro dei 900 punti, tra i quali sottolineiamo Rastislav Pavlik, M55 della Nereus con 1’10”06 e 960,75 punti nei 100 dorso e 1’19”65 e 917,01 punti nei 100 rana, Francesca Ferri, M50 della Nuoto Club Azzurra 91 con 1’18”42 e 934,07 punti, anche lei nei 100 dorso e con 30”43 e 931,32 punti nei 50 stile libero, specialità che ha messo in risalto anche Sara Palleri, M30 della Rinascita Team Romagna con 28”58 e 918,47 punti, Michele Rossetti, M30 della Nuotatori Ravennati con 25”15 e 916,10 punti, Dino Samaritani, M65 della DLF Nuoto Livorno con 29”65 e 928,16 punti e Cristiano Baldini, M45 della Aquatic Team Ravenna con 26”47 e 924,82 punti, Doriana Casilio, M45 della Aquatic Team Ravenna con 38”20 e 913,87 punti nei 50 rana, Nicoleta Coica, M35 della Nuovo Nuoto – Bologna con 1’19”66 e 935,60 punti nei 100 rana e 2’34”97 e 951,47 punti  nei 200 misti che hanno visto tra i migliori anche Guido Cocci, M45 della Nuovo Nuoto Bologna con 2’27”56 e 924,91 punti e infine Davide Cantagalli, M25 della Imolanuoto con 55”43 e 922,61 punti e Gabriele Muzzi, M25 della Imolanuoto con 56”10 e 911,59 punti nei 100 stile libero.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights