Tre Record Italiani tra Sori e Certaldo, il CUS Bari inizia la stagione con una vittoria a Conversano

Tutti i numeri ed i risultati dei Trofei Master RN Sori, del Boccaccio e Airon GaiaCresce

Dopo la cronaca dettagliata del Trofeo Aquambiente in cui Monica Corò ha stabilito due Record del Mondo in un’unica garaclicca qui per leggere l’articolodel Trofeo Città di Ravenna in cui la 4×100 stile da 241 anni della DLF Nuoto Livorno ha siglato il nuovo Record Europeo clicca qui per leggere l’articoloe del Trofeo Forum Sprint vinto dalla neo nata A. B. Team clicca qui per leggere l’articoloconcludiamo il nostro Report Master della Settimana con le altre tre manifestazioni disputate, specificando prima però che la quinta edizione del Trofeo Mayday Italia master organizzato dalla Mayday Italia presso la piscina Comunale di Taormina è stato rimandato a data de destinarsi a causa di un danno subito dalle piastre cronometriche.

Iniziamo dal 6° Trofeo RN Sori organizzato dall’omonima Società Sportiva presso la Piscina con vasca da 25 metri di Sori, dove si sono presentati 310 atleti sui 346 iscritti che hanno dato vita a 597 gare che hanno decretato la vittoria della Nuotatori Genovesi con 66.070,54 punti, accompagnata al podio da Genova Nuoto My Sport con 38.561,28 punti e Rapallo Nuoto con 36.614,71 punti.

Laura Losito Faucci della Rari Nantes Savona ha acceso le luci in piscina realizzando ben due Record Italiani per la categoria M75, uno nei 50 stile libero segnando 42”78 e 869,80 punti migliorando il 43”86 detenuto da Gabriella Tucci dal 2014 e l’altro nei 50 farfalla nuotando in 55”33 e 799,75 punti con il quale ha cancellato il 59”71 detenuto da Rita Androsoni dal 2015.

olesya-burovaLa migliore prestazione assoluta femminile del meeting è stata però siglata da Olessia Bourova (nella foto a destra di Renato Consilvio), M35 della Rari Nantes Sori che nei 50 stile libero ha segnato 26”46 e 989,04 punti, a 55 centesimi dal suo Record Europeo registrato nel 2015 sempre a Sori, mentre quella maschile è stata messa segno da Carlo Arturo Travaini, M50 della Acqua 1 Village con 30”92 e 1000,65 punti nei 50 rana, fermandosi a 36 centesimi dal Record Italiano e 59 da quello Europeo.

Travaini si è fatto ben notare anche nei 100 rana segnando 1’09”32 e 995,38 punti, così come Olessia Bourova si è messa in evidenza anche nei 100 farfalla chiudendo in 1’05”84 e 964,76 punti, specialità di gara in cui riportiamo alla cronaca anche Eleonora Ferrando, M45 della Genova Nuoto My Sport con 1’11”59 e 922,75 punti.

Tra le migliori performance del meeting, segnaliamo inoltre Tullia Givanni, M55 della Nuotatori Genovesi con 41”11 e 922,16 punti nei 50 rana e Luca Vigneri, M50 della Genova Nuoto My Sport con 25”89 e 950,95 punti nei 50 stile libero e 1’04”38 e 958,84 punti nei 100 misti, gare in cui figura tra i migliori dl meeting anche Claudio Arca, M55 della Rari Nantes Savona, rispettivamente con 26”92 e 933,51 punti e 1’07”93 e 944,21 punti.

Clicca qui per i risultati completi

marco-alessandro-bravi-campionati-italiani-master-2016Passiamo al 3° Meeting del Boccaccio organizzato dalla Certaldo Nuoto presso la Piscina da 25 metri Fiammetta di Certaldo, al quale si sono visti meno di 200, tra i quali il migliore in assoluto è stato Marco Alessandro Bravi della Amici Del Nuoto Firenze che prima ha realizzato quella che sarebbe poi risultata la miglior prestazione maschile e assoluta del meeting nuotando i 400 stile libero in 4’39”43 e 1012,70 punti, a soli tre centesimi dal suo record italiano relativo a maggio 2016, e poi ha infranto il Record Italiano M60 nei 200 stile libero segnando il crono di 2’13”47 e 978,27 punti con il quale ha notevolmente migliorato il 2’15”04 che lui stesso aveva stabilito il 3 aprile scorso.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

In campo femminile la migliore è stata invece Stefania Petroni, M50 della Firenze Nuota Extremo che sempre nei 400 stile libero ha segnato 5’02”66 e 939,01 punti.

La classifica a squadre ha visto trionfare la Firenze Nuota Extremo con 50.185,52 punti, seguita sul podio dalla DLF Nuoto Livorno con 32.042,15 punti e Virtus Buonconvento con 18.520,81 punti.

Non moltissime le prestazioni over 900 punti che però paragonate ai circa 180 partecipanti, rappresentano ugualmente un numero importante. Tra queste segnaliamo quelle arrivate nei 400 stile libero che hanno visto il numero più alto di atleti sfondare il murro dei 900, quali Marco Casati, M50 della Firenze Nuota Extremo con 4’34”28 e 941,63 punti, Lucia Bussotti, M35 della Amici Del Nuoto Firenze con 4’46”11 e 934,57 punti e Jacopo Vannucci, M40 della Firenze Nuota Extremo con 4’25”11 e 923,05 punti, Niccolò Ceseri, M25 della Amici Del Nuoto Firenze con 51”29 e 961,20 punti nei 100 stile libero e Chiara Benvenuti, M40 della Nuoto Club Firenze con 2’19”21 e 922,35 punti insieme a Samuele Pampana, M40 della DLF Nuoto Livorno con 1’58”99 e 965,12 punti nei 200 stile libero, atleta quest’ultimo che si era distinto anche nei precedenti 100 dorso segnando 1’02”37 e 923,04 punti.

Clicca qui per i risultati completi

cus-bariConcludiamo infine con il 3° Trofeo Airon GaiaCresce organizzato dalla Airon Club presso la piscina da 25 metri Airon Club Traversa di Conversano che con l’annullamento del Trofeo di Modugno di dicembre causato dai danni permanenti al tetto della piscina, ha avviato il movimento master pugliese al cospetto di 429 atleti.

In classifica finale è stato il CUS Bari (i tecnici del team nella foto a destra – dal sito web del CUS Bari) a far suo l’evento totalizzando 18.0519,6 punti, seguito sul podio da Fimco Sport con 14.7038,18 punti e Aquatika con 12.5851,01 punti.

Solo due le prestazioni over 900 punti che sono state anche le due migliori assolute femminile e maschile del meeting: Mariapia Longobardi, M25 del CUS Bari con 1’17”88 e 903,06 punti nei 100 rana e Davide Pensabene, M25 della Fimco Sport con 53”95 e 913,81 punti nei 100 stile libero.
I due atleti si sono distinti non a caso anche nei 100 farfalla, rispettivamente con 1’07”93 e 898,42 punti e con 59”62 e 895,84 punti.

Tra i migliori atleti che più si sono avvicinati ai 900, segnaliamo Oronzo La Gioia, M25 della Sport Club-Bari con 2’04”79 e 881,24 punti e Domenico Scaldaferri, M45 della Peppe Lamberti con 2’13”66 e 870,57 punti nei 200 stile libero ed Igor Napolitano, M45 della Muovi Lecce con 27”24 e 874,08 punti nei 50 stile libero.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.