Esordio Master con due Record Italiani per Valentina Lucconi nello spettacolare meeting Larus!

La Nuoto Club Firenze espugna Viterbo che regala uno spettacolo da sei record

Senza tradire in alcun modo le attese, il Trofeo Larus Master andato di scena sabato e domenica per la sua 15esima edizione ha offerto un’eccellente manifestazione e uno straordinario spettacolo in due mezze giornate di gare che hanno visto oltre sessanta prestazioni rompere il muro dei 900 punti, quattro delle quali hanno addirittura superato quota mille!

L’organizzazione condotta dalla A. B. Team è assolutamente da elogiare per aver offerto un meeting perfetto, nel quale anche il modo in cui è stato pensato il programma gare ha dato un valore aggiunto. L’ampia scelta su ben 15 specialità, suddivise tra il sabato pomeriggio e la domenica mattina, ha concesso infatti di organizzare comodamente la trasferta alle squadre giunte da fuori città, ben 30 sulle 87 partecipanti rappresentate da 721 atleti dei quasi 800 iscritti, numeri che hanno promosso questo meeting come il più partecipato e ricercato tra i quattro appuntamenti ufficiali del fine settima di Circuito Supermaster FIN.

Non sono affatto mancati i record, come da previsioni e come sempre accade in ogni edizione di questo appuntamento che quest’anno ha visto riscrivere ben sei primati italiani.
Tra questi sono da sottolineare i due realizzati da Valentina Lucconi (nella foto principale insieme al capitano della squadra Andrea Consolani), classe 1992 della Vela Nuoto Ancona che al suo esordio da Master ha regalato senza alcun dubbio spettacolo, il sabato nei 200 dorso con uno strepitoso 2’15”67 e 1.007,89 punti col quale ha abbattuto il precedente primato M25 detenuto da Francesca Bartolini con 2’21”48 del marzo 2015, e la domenica mattina nei 100 dorso fermando il cronometro a 1’03”82 e 983,23 punti, col quale è andata a migliorare il precedente primato detenuto da Diletta Lugano con 1’05”43 del marzo 2012.

Alessandra-Cornelli-record-italiano-50-rana“Il meeting Larus è davvero molto bello, direi che non siamo abituati ad impianti cosi ben strutturati. Sono tornata nel mondo master perché la mia squadra è stata in grado di motivarmi anche se da master sono solo ed esclusivamente un atleta scansafatiche – ha commentato a caldo l’ex campionessa italiana dei 200 dorso Assoluti e vice campionessa europea juniores sempre nei 200 dorso – Per la preparazione che ho, sinceramente sapevo di poter fare qualcosa di analogo al tempo nuotato nei 100, fatto già  a novembre e che però non poteva essere omologato come record italiano, mentre nei 200, come si dice da noi, mi è uscito un po’ da un fianco. Non mi aspettavo di fare così poco e adesso credo sia un problema perchè significherà avere un onere e un onore portare un pochino avanti questa specialità. I prossimi impegni saranno sicuramente i Campionati Regionali – conclude la Lucconi – Mentre per gli Italiani ed i Mondiali vedremo se riuscirò ad esserci, e, impegni permettendo, spero anche di poter nuotare un po’ di più di due o tre volte a settimana.”

4x50-mistaffatta-misti-firenze-record-italiano-master-200Record Italiani anche per Alessandra Cornelli (nella foto in alto a destra), M60 del Circolo Canottieri Aniene che nei 50 rana ha realizzato il crono di 41”00 e 979,02 punti migliorando il 41”36 segnato da Liana Corniani nella scorsa stagione, Francesco Sennis, M55 della Arvalia Swimming Fitness che nei 200 misti ha nuotato in 2’27”40 e 965,74 punti migliorando il primato di 2’28”34 di Massimo Giardino del 2015 e Renato Possanzini, M55 della Swim Team Abruzzo che nei 100 rana ha segnato 1’13”79 e 958,53 punti migliorando il precedente di 1’13”90 registrato nella scorsa stagione da Andrea Florit.

Un Record Italiano è stato messo a segno anche nella Mi-Staffetta 4×50 misti della Nuoto Club Firenze (nella foto in alto a destra) allestita con Raffaele Lococciolo, Marzena Kulis, Ilaria Tocchini e Riccardo Pagani che hanno nuotato in 2’02″39 e 996,57 punti cancellando il vecchio primato della categoria M200-239 di 2’03”49 della Nuotopiù Academy datato 7 febbraio 2016.

nuoto-club-firenze-Le due migliori prestazioni assolute del meeting sono state invece realizzate da due atleti “esperti” che il mondo master ha imparato ad apprezzare ormai da qualche anno, entrambe il sabato pomeriggio: in campo femminile Marzena Kulis, M50 della Nuoto Club Firenze che ha totalizzato ben 1.023,13 punti nei 100 rana nuotati in 1’16”95 e in campo maschile Samuele Pampana, M40 della D.L.F. Livorno a dominare su tutti totalizzando ben 1.002,29 punti nei 400 stile libero chiusi in 4’04”15.

A vincere la classifica a squadre, ottenuta con l’interessante somma dei 50 migliori punteggi e delle migliori due staffette per specialità, la Nuoto Club Firenze (nella foto a destra) che ha raccolto in pieno l’eredità della Nuotopiù, ormai quasi sparita dal settore Master e dal calendario manifestazioni, con 48.136,6 punti. A seguirla sul podio in un confronto serrato il Centro Nuoto Bastia (nella foto in basso a destra) con 45.389,52 punti e la Roma Nuoto Master (nell’ultima foto dell’articolo) con 42.863,92 punti che hanno realizzato anche loro un risultato prestigioso che le conferma realtà importanti e sempre presenti.

samuele-pampana-trofeo-larus-master-viterbo-2017“La manifestazione è andata molto bene, anche se si è prolungata un poco rispetto alla tabella di marcia, a causa di alcuni problemi spiacevoli che riguardano squalifiche, ma anche di momenti belli come i vari Record – ha dichiarato Alessandro Brugiolo, responsabile dell’organizzazione del meeting nella foto a destra con Samuele Pampana e Roberta Crescentini – Credo che la maggior parte dei partecipanti sia rimasta soddisfatta, così come gli organizzatori della A.B. Team, squadra nata dalle radici della Larus che per quest’annosi è occupata di organizzare il meeting Larus. In compenso la società ci mette a disposizione un ottimo impianto sportivo, anche se mi dispiace non vedere le squadre romane al completo per competere qui da noi, eppure Viterbo è a solo a un’ora da Roma, ma va bene così. Mi piace però che a partecipare ci siano comunque squadre del centro Italia, e che squadre, la Nuoto Club Firenze a cui faccio i complimenti ha vinto con una media punti spaventosa di 891!”

centro-nuoto-bastia-Tantissime le prestazioni “over 900” come descritto in apertura, tra le quali sottolineiamo quelle di Susanna Sordelli, M60 della Forum Sport Center con 5’20”08 e 998,00 punti e Cristina Tarantino, M60 della Circolo Canottieri Aniene con 5’22”44 e 990,70 punti che hanno dato spettacolo in un acceso confronto nei 400 stile libero in cui è da segnalare anche Lorenzo Giovannini, M30 della Nuoto Club Firenze con 4’12”03 e 954,81 punti.

Exploit di Raffaele Lococciolo, M45 della Nuoto Club Firenze che ha sfiorato l’impresa segnando 2’12”74 e 989,75 punti, fermandosi a venti centesimi dal Record Italiano dei 200 dorso in cui si è fatto notare anche Alessandro Bonanni, M55 della Vis Nova Roma con 2’24”25 e 979,20 punti, a 28 centesimi dal già suo Record Italiano. Bonanni si è ripetuto ad alti livelli anche nei 50 dorso con 30”60 e 958,82 punti, distanza che però ha visto protagonista assoluta Monica Soro, M45 della A. B. Team con 31”84 e 976,76 punti, a 60 centesimi dal Record Italiano.

La Soro si è messa in evidenza anche nei 50 farfalla segnando 30”32 e 969,33 punti, specialità in cui è emersa però prepotentemente Ilaria Tocchini, M50 della Nuoto Club Firenze che è atterrata sulla piastra cronometrica a 30”40 e 1001,32 punti, a 34 centesimi dal Record Europeo, prima di ripetersi a ritmo tambureggiante anche nei 100 misti chiusi in 1’12”85 e 965,96 punti.

roma-nuoto-masterSusanna Sordelli si è inoltre distinta anche nei 100 stile libero segnando 1’10”32 e 972,84 punti, a nove centesimi dal già suo Record Italiano nella gara regina che ha visto tra i protagonisti anche Rico Rolli, M50 della Centro Nuoto Bastia con 56”70 e 961,73 punti, Marco Alessandro Bravi, M60 della Amici Nuoto Firenze con 1’01”02 e 960,01 punti e Marcellino Silani, M45 della A. B. Team con 55”38 e 955,22 punti.

Raffaele Lococciolo ha acceso le luci in vasca anche nei 100 dorso nuotati in 1’01”23 e 964,23 punti, ma tra gli altri top player di Viterbo segnaliamo infine anche Liana Corniani, M60 della Forum Sport Center con 1’31”85 e 965,05 punti nei 100 rana, Laura Savo, M25 della Rari Nantes Nomentano con 2’25”37 e 951,92 punti e ancora Samuele Pampana con 2’09”53 e 977,77 punti nei 200 farfalla.

Clicca qui per la galleria foto

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Lorenzo Giovannini

Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.
Shares
Verified by MonsterInsights