Il Flaminio è imbattibile, festeggia l’ennesimo titolo Regionale del Lazio al termine di un Campionato epico!

Si chiude con 20 nuovi primati, impreziositi anche nell’ultima giornata dall’Europeo di Tenderini nei 400 misti

Ben 1917 atleti iscritti in rappresentanza di 95 compagini che hanno dato vita ad oltre 3500 gare e 511 staffette (un record che batte le 488 del primato precedente), registrando inoltre 20 nuovi primati dei quali due Europei e 18 Italiani, sono i principali numeri che rappresentano in pieno le premesse che si erano create per i Campionati Regionali Master Lazio, contraddistinti quindi da un elevato livello tecnico oltre che dalla grandissima partecipazione alle gare e dall’ottima organizzazione, nonostante i grandissimi numeri da gestire che hanno confermato pienamente l’evento del Comitato Master FIN Lazio come tra i tre Regionali più rilevanti insieme a quelli della Lombardia e del Veneto.

Al Record Europeo e ai dodici Record Italiani infranti nelle precedenti giornate, si sono aggiunti dunque un Record Europeo realizzato in prova isolata e altri sette Italiani registrati nell’ultimo atto, terminato tra l’altro alle 18.30 premiazioni incluse! Un risultato generale eccellente senza ombra di dubbio, lodevole e dal quale prendere spunto, arrivato anche grazie alla collaborazione di un GUG straordinario sotto l’aspetto di disponibilità e professionalità e una Camera di Chiamata gestita come un evento di tale portata richiede.

Marco-TenderiniIl Record Europeo è stato messo a segno da Marco Tenderini (nella foto a destra) che in prova isolata ha voluto riprovare i 400 misti che una settimana fa chiuse in 4’57”54 in gara. L’atleta tesserato per la Sergio De Gregorio ha nuotato la distanza in 4’54”48 abbattendo il primato M50 del vecchio continente detenuto da un altro italiano, Alessandro Tiberti con 4’56”16 del 14 aprile 2013, registrando inoltre il quarto all time mondiale della categoria.

Sempre nei misti ma nei 100 metri, si è rifatto alla grande dopo la squalifica subita nei 200 metri Paolo De Laurentiis del Circolo Canottieri Aniene che ha migliorato il Record Italiano M50 detenuto da Giovanni Franceschi con 1’02”68 del 2013 fermando il crono a 1’02”31 e 990,69 che rappresenta inoltre la sesta prestazione mondiale di sempre della categoria. Nei 100 misti è arrivato inoltre il nuovo Record Italiano M80 siglato da Rita Androsoni della Due Ponti che con 2’10”51 e 850,82 punti è andata a cancellare Franca Parodi con 2’22”98 del 2013.

Due Record Italiani anche nei 100 dorso, uno messo a segno da Laura Moltedo della Due Ponti che con 1’44”86 e 847,03 punti ha depennato il primato M70 di Rita Androsoni con 1’44”91 del 2009 e l’altro realizzato da Giuseppe Avellone della Empire Sport & Resort che ha nuotato in 1’23”64 e 919,42 punti cancellando il precedente primato M70 da lui stesso detenuto con 1’23”75 di due anni fa.

Le staffette hanno offerto il “solito” spettacolo con tante prestazioni oltre i 900 punti tabellari, regalando inoltre altri tre Record Italiani, tutti marcati Forum Sport Center e tutti femminili: nella 4×50 misti M240-279 aperta da Susanna Sordelli che in prima frazione ha chiuso i 50 dorso in 37”34 migliorando il suo 37”84 dell’anno scorso e conclusa da Giglio, Corniani e Tripi in 2’32”98 e 975,88 punti che va a cancellare il 2’37”58 che la stessa squadra deteneva dal 2016 e nella 4×50 stile libero M240-279 allestita sempre da Sordelli, Giglio, Tripi e Corniani che hanno segnato 2’15”87 e 972,25 punti migliorando il 2’16”75 da loro stesse detenuto dal 2016.

roma-nuoto-master-regionali-master-2017Al termine di un confronto veramente entusiasmante nell’arco delle tre settimane di gare, è stato ancora il Flaminio Sporting Club (nella foto di copertina) a confermarsi campione totalizzando 181.130,9 punti che hanno dato ragione alla compagine romana sulla A.B. Team arrivata seconda con 160.204,98 punti e sulla bella realtà della Roma Nuoto Master (nella foto a destra) che raccoglie il frutto del lavoro eccellente svolto da Francesco Viola nell’assoldare atleti e assemblare il gruppo, variegato e fatto da grandi individualità e importanti “gregari”, che ha festeggiato la coppa con 153.556,98 punti.

Le due migliori prestazioni dei Campionati restano quelle fatte precedentemente da Marco Alessandro Bravi della Amici Nuoto Firenze con il Record Europeo segnato in 9’34”74 e 1031,54 punti e da Cristina Tarantino, M60 del Circolo Canottieri Aniene con 10’51”47 e 1007,38 punti, entrambe negli 800 stile libero.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tra le gare più interessanti dell’ultima tornata ci sono sicuramente i 100 stile libero che hanno visto un bel confronto sotto ai 52 secondi consumato nella categoria maschile M30 vinta da Patrizio Barbini della Eschilo Sporting Village con 51”62 e 958,16 punti, seguito da Francesco Di Pippo della Due Ponti con 51”84 e 954,09 punti e Vittorio Dinia della Due Ponti con 51”85 e 953,91 punti ai quali per tabellare si affianca Marcellino Silani, M45 della A.B. Team con 55”11 e 959,9 punti. Barbini e Di Pippo si sono poi distinti anche nei 50 stile libero, rispettivamente con 23”39 e 953,4 punti e 23”52 e 948,13 punti, affiancati da Andrea Cabiddu, M45 del Flaminio Sporting Club con 24”98 e 953,16 punti.

In campo femminile invece la gara regina ha visto dominare Desiree Cappa, M30 della Eschilo Sporting Village con 59”57 e 948,46 punti, a 29 centesimi dal Record Italiano storico di Monica Soro che regge da 13 anni, seguita dalla pari categoria Francesca Santini della Zero9 con 59”81 e 944,66 punti. Nella distanza sprint più breve invece ha dominato Roberta Crescentini, M40 della A.B. Team con 27”10 e 985,24 punti, riscontro migliorato ulteriormente in prima frazione della staffetta fermandosi a 14 centesimi dal Record Italiano. A lei si aggiunge tra le migliori Alessandra Cornelli, M60 del Circolo Canottieri Aniene con 31”58 e 966,75 punti, a mezzo secondo dal Record Italiano che lei stessa detiene da un anno.

Record sfiorato anche a pancia in su da Claudio Tomasi, M65 del Flaminio Sporting Club che nei 100 dorso ha segnato 1’16”90 e 947,85 punti, a 23 centesimi dal suo Record Italiano di due anni fa, mentre in prima frazione di staffetta mista ha chiuso i 50 dorso in 35”51, a 47 centesimi dal primato nazionale. Sempre nei 100 dorso troviamo nuovamente Desiree Cappa con 1’04”81 e 981,95 punti, a mezzo secondo dal Record Italiano, ma in questa specialità si sono distinti anche Stefania Corvo, M45 del Forum Sport Center con 1’11”33 e 943,22 punti e Francesco Pettini ,M50 della Empire Sport & Resort con 1’04”85 e 943,41 punti.

Tra i migliori riscontri dell’ultima giornata di Campionati segnaliamo infine Monica Soro, M45 della A.B. Team con 1’09”92 e 974,83 punti e Alessandra Cornelli, M60 del Circolo Canottieri Aniene con 1’21”44 e 977,41 punti nei 100 misti, Liana Corniani, M60 del Forum Sport Center con 1’31”51 e 968,64 punti e Giuseppe Carofiglio, M45 dello Sporting Club Tuscolano con 1’08”61 e 947,97 punti nei 100 rana e Laura Savo, M25 della Rari Nantes Nomenta con 2’25”47 e 951,26 punti nei 200 farfalla.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine