Federica Pellegrini unica a nuotare i 200 stile sotto i 2 minuti, Arianna Castiglioni a 6 centesimi dal primato italiano dei 50 rana!

Luca Dotto davanti a tutti nei 50 stile. Attesa per i 1500 stile del pomeriggio dove non ci sarà Gabriele Detti

La mattinata della quarta giornata dei Campionati Italiani Assoluti primaverili di Riccione vive ancora della favola narrata dal nuovo volto dello Stadio del Nuoto, l’udinesino Matteo Restivo, che nel pomeriggio di ieri ha riscritto la storia dei 200 dorso regalandosi il nuovo Record Italiano, la terza prestazione mondiale dell’anno e il pass mondiale per Budapest – clicca qui per approfondire la storia del neo primatista italiano sulla distanza.

Le gare di questa mattina hanno visto subito in acqua le batterie dei 200 stile libero femminili con la veneta Federica Pellegrini, Circolo Canottieri Aniene, che in scioltezza ha dominato su tutte con 1’59”11 davanti a Stefania Pirozzi, GS Fiamme Oro Roma – Circolo Canottieri Napoli, con 2’00”41 ed Alice Mizzau, Gr.Nuoto Fiamme Gialle – Team Veneto, con 2’01”01. Nella finale di questo pomerggio bisognerà nuotare almeno il crono di 1’57”09, tempo limite valevole per un posto ai Mondiali di Budapest.

arianna-castiglioni-assoluti-primaverili-riccione-2017Entusiasmanti i 50 rana femminili che vivono già da queste batterie del mattino offrono un gran spettacolo con la lombarda Arianna Castiglioni che primeggia su tutte con 30”80 a 6 centesimi dal suo primato italiano stabilito ai campionati italiani di categoria del 2015. L’atleta del Gr.Nuoto Fiamme Gialle, tesserata per il Team Insubrika, con questo crono avrebbe già staccato un pass mondiale ma che dovrà ripetere nella finale del pomeriggio per renderlo effettivo. Stacca virtualmente un pass per Budapest anche la ligure Martina Carraro, GS Fiamme Azzurre – Nuoto Cl.Azzurra 91 – BO, che accede alla finale con il secondo tempo di 30”89 a 20 centesimi seguita da Ilaria Scarcella, Circolo Canottieri Aniene, con 31”73.

I 200 misti maschili vedono davanti a tutti Giovanni Sorriso, Circolo Canottieri Aniene, che nuota in 2’01”89 non lontano dal suo personale di 2’00”52 stabilito agli Assoluti Invernali dello scorso dicembre. In seconda piazza troviamo Federico Turrini, Centro Sportivo Esercito – Nuoto Livorno, con 2’02”01 seguito da Lorenzo Glessi, Centro Sportivo Esercito – Gorizia Nuoto, con 2’02”72 ad un secondo e 45 centesimi dal suo best time dei primaverili 2016. Nel pomeriggio sarà necessario nuotare almeno 1’59”19 per strappare un pass mondiale.

luca-dotto-assoluti-primaverili-riccione-2017I 50 stile libero maschili, la gara più veloce del programma gare, vede dominare il veneto Luca Dotto, Centro Sp.vo Carabinieri – Larus Nuoto, che si piazza davanti a tutti con 22”09 a 25 centesimi dal suo personale nuotato agli scorsi Giochi Olimpici di Rio ed a 18 centesimi dal tempo limite per Budapest. A seguire troviamo Lorenzo Zazzeri, FlorentiaNuotoClub, con 22”18 e Marco Orsi, GS Fiamme Oro Roma – CN UISP – Bologna, con 22”39.

I 50 dorso femminili vedono dominare Silvia Scalia, Circolo Canottieri Aniene, con 28”61 a 16 centesimi dal suo personale stabilito lo scorso marzo a Milano. A seguire si piazza Tania Quaglieri, Sea Sub Modena, con 28”69 a 23 centesimi dal suo best time degli europei giovanili del 2016 e da Costanza Cocconcelli, Nuoto Cl.Azzurra 91 – BO, con 28”69 che le vale come personale migliorato di 30 centesimi. Nel pomeriggio sarà necessario  nuotare almeno il crono di 28”09 per staccare un pass mondiale.

Le gare del mattino sono terminate con la serie 2 dei 1500 stile libero che nel pomeriggio vedrà invece scendere in acqua gli atleti della serie 1 tra i quali mancherà Gabriele Detti, autore finora di uno straordinario Campionato Italiano a conferma dell’ottimo stato di forma in cui versa e che gli ha permesso di riscrivere il primato italiano nei 400 stile che per diciassette anni è stato detenuto dal campione olimpico Massimiliano Rosolino e sfiorare il primato europeo negli 800 stile nuotando il miglior crono mondiale dell’anno. L’atleta livornese allenato da Stefano Morini ha rinunciato a scendere in acqua per la massima distanza dello stile in vasca – clicca qui per leggere le motivazioni – che vedrà invece protagonista il campione olimpico in carica Gregorio Paltrinieri.

Appuntamento per le finali fissato per le 16.30 con in vasca la Divina Federica Pellegrini nei 200 stile e Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile, gare che come di consueto saranno trasmesse in diretta su Rai Sport con il commento di Luca Sacchi e Tommaso Mecarozzi affiancati da Elisabetta Caporale sul piano vasca a raccogliere le battute a caldo degli atleti subito dopo le gare.

Clicca qui per i risultati completi

Tempi Limite Mondiali Budapest 2017 Maschi

Tempi Limite Mondiali Budapest 2017 Femmine

Clicca qui per l’elenco iscritti ai Campionati Italiani Assoluti primaverili 2017

Clicca qui per il Programma Gare

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights