Trofeo Flegreo, grandi risultati in una due giorni di festa tra master e nuoto

Domenico Acerenza in scioltezza nei 200 stile. Tra i master nuovo italiano per Melis nei 100 farfalla Master70 e in classifica trionfa il Circolo Nautico Posillipo

La quarta edizione del Trofeo Flegreo disputato sabato e domenica scorso presso il bellissimo Complesso Sportivo PalaTrincone di Pozzuoli, ha offerto tutto ciò che possono desiderare gli atleti: dagli immensi spazi per muoversi all’interno dell’impianto sportivo, agli spogliatoi comodi, dalla vasca veloce che ha favorito ottime prestazioni, ad un’organizzazione impeccabile.

Tutto questo ha rappresentato il meeting di Nuoto e Nuoto Master organizzato dallo Sporting Club Flegreo guidato dalla società Eventualmente eventi & comunicazione di Luciano Cotena (a sinistra nella foto di copertina) con la direzione tecnica dell’ex Azzurro delfinista Francesco Vespe che in ogni fase dell’evento, sono andati alla ricerca della velocità per lo svolgimento delle gare, culminata tra i Master con la vittoria del Circolo Nautico Posillipo con 33.863,60 punti che trionfa al primo appuntamento master campano della stagione conquistando la coppa ceduta per sportività dallo Sporting Club Flegreo, giunto primo in classifica ma auto escluso dalle premiazioni per onore di ospitalità della manifestazione organizzata, seguito sul podio dalla Sintesi con 32.071,48 punti e dalla Rhyfel con 30.250,26 punti.

Ho visto delle prestazioni di livello, nonostante sia un periodo non eccezionale per i forti, vedi Domenico Acerenza che ha nuotato veramente bene nonostante la fase di carico – racconta Francesco Vespe – Molti giovani hanno centrato la qualificazione ai campionati italiani di categoria nuotando sotto il tempo limite. Ora avranno quattro mesi per preparare bene l’evento importante, rispetto a qualche anno fa in cui alcuni atleti cercavano di nuotare sotto il tempo limite appena venti giorni prima, non riuscendo quindi a fare una pianificazione ed una preparazione adeguata. Questa è una tappa di passaggio, i campionati italiani sono il fine e spero che gli atleti campani possano ottenere grandi risultati e tante medaglie.

Soddisfatto sulla due giorni anche Luciano Cotena – “Sicuramente una bella edizione con un evento che cresce anno dopo anno. Con gli agonisti cresce il livello, crescono i numeri mentre con i Master ci si diverte, c’è tanta armonia ed entusiasmo. Un trofeo che diventa sempre più importante, con il seguito ed i risultati che ci spingono a fare sempre di più per le prossime edizioni – prosegue Cotena sulle prossime edizioni – Per quanto riguarda sia la qualità che quantità, abbiamo già un grandissimo evento. Per il futuro ci spingeremo a trovare soluzioni collaterali che possano arricchire ancor di più l’evento, in modo da far divertire ancor di più le persone al seguito e che possano interagire sempre più all’evento”

Tra gli Agonisti spiccano i 50 rana di Fabio Crispino Casella, classe 1998, dello Sporting Club Flegreo con 28″16, i 200 stile di Domenico Acerenza, 22enne del Circolo Canottieri Napoli con 1’50″97 e Antonietta Cesarano, classe 2003, della Time Limit con 2’01″65, i 50 farfalla di Fabio Zironi, 23enne della Rhyfel con 24″56. Interessanti i 200 rana della classe 2004 Giorgia Calabrese della società Piscine San Vincenzo che chiude in 2’31″37, la 19enne Roberta Piano Del Balzo domina i 100 misti in 1’04″79 mentre al maschile spicca Fabio Zironi, 23enne della Rhyfel con 57″80.

Passando ai risultati Master, contiamo un Record Italiano  per Maria Immacolata Melis, Master70 della Sintesi che nei 100 farfalla nuota in 1’55”40 e 818,2 punti, migliorando il primato di 2’02”80 di Rita Androsoni datato 2008. Invece le migliori prestazioni assolute spettano al femminile a Mariapia  Longobardi, Master25 del Cus Bari che nei 400 stile libero conquista 945,81 punti fermando il crono in 4’38”47 mentre al maschile dominano i 200 dorso con 962,83 punti di Alessandro  Bonanni, Master55 della Vis Nova Roma che nuota in 2’26”37. Lo stesso ha stabilito il miglior tabellare anche nella gara dei 50 dorso chiusa in 31”03 e 937,48 punti. Tra i migliori risultati segnaliamo i 400 stile di Francesca Antonini, Master30 della Sintesi con 4’41″13 e 932,34 punti, nei 50 stile il Master50 Fabrizio  Clabassi, dello Sporting Club Flegreo con 26”38 e 930,63 punti e i 50 rana di Bruno  Daniele, Master25 della Circolo Canottieri Napoli con 29”80 e 929,53 punti.

Clicca qui per i risultati gare Agonisti

Clicca qui per i risult gare Master

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!




Ciro Porzio

Ciro Porzio
Matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*