Foto Andrea Staccioli / Insidefoto / Deepbluemedia

Nuoto, Fabio Scozzoli ancora eroe agli Europei di Copenaghen, argento e Record Italiano nei 100 rana!

«Lo Scozzoli di oggi è un atleta che ha inseguito tanto e che è riuscito a tornare vincente»

La serata non si era aperta nel migliore dei modi per l’Italia che nella penultima giornata dei Campionati Europei in vasca corta di Copenaghen aveva visto le eliminazioni di Codia e Rivolta dai 100 farfalla, ma poi la serata si è raddrizzata con il bronzo di Ilaria Cusinato nei 200 misti, prima medaglia europea per leiclicca qui per leggere la notizia con intervistaseguita poco dopo dalla seconda impresa centrata da Fabio Scozzoli in questi suoi straordinari Europei.

Dopo l’oro con Record Europeo nei 50 rana su cui nessuno avrebbe scommesso, l’Azzurro è sceso in vasca stasera per la finale dei 100 rana che ha offerto non poche emozioni. Potenza esplosiva e personalità dimostrata nella nuotata dal britannico Adam Peaty, ancora con il dente avvelenato dell’oro perso nei 50 rana per mano di Scozzoli, comanda fin dalle prime bracciate la finale impostando agli avversari il suo ritmo passando ai 50 metri in 26”06 per chiudere davanti a tutti in 55”94 che rappresenta il nuovo Record Europeo e dei Campionati con il quale cancella il 56”02 del russo Kirill Prigoda fatto nelle semifinali.

Gara sensazionale anche per Fabio Scozzoli che grazie all’ottimo abbrivio dato da una partenza perfetta, strappa nel gruppetto di testa stampando 26”12 al passaggio dei 50 metri che lo vede terzo, ma nella seconda parte di gara l’atleta dell’Esercito fa letteralmente a sportellate con gli avversari! Scozzoli alza il ritmo recuperando e sorpassando il bielorusso Ilya Shymanovich ed è apoteosi chiudendo alle spalle di Peaty in 56”15 che è nuovo Record Italiano, migliorato di 34 centesimi il suo primato del 2013.

«Sono contento, ho fatto un bellissimo tempo che non pensavo di fare – ha dichiarato Fabio Scozzoli a fine gara – Ieri avevo accusato un po’ di fatica e non stavo bene fisicamente dopo lo sforzo dei 50 metri, ma oggi con una mezza giornata di riposo e un po’ di cura dei particolari che ho migliorato, ho fatto mio questo risultato di cui sono veramente contento. Adesso bisogna lavorare per la vasca lunga in cui mi manca la parte finale su cui devo lavorare. A 30 anni si può lavorare sulla resistenza ma è più dura rispetto alla velocità che alla mia età si può ancora migliorare. Ho cambiato metodo di lavoro e la bravura di chi mi gestisce e mi allena è stata proprio quella di adattare i lavori alla mia età. Lo Scozzoli di oggi è un atleta che ha inseguito e che è riuscito a tornare vincente»

Scozzoli ritorna sul podio di questa specialità in vasca corta dopo l’oro del 2012 e dopo il bronzo mondiale del 2016, bissando l’impossibile fatto già nella prima giornata con la vittoria dei 50 rana.

Bronzo per Prigoda che partiva tra i favoriti, con 56”28, mentre ha chiuso settimo con il Record del Mondo Junior l’altro Azzurro Nicolò Martinenghi che ha segnato 57”27.

«In questi Europei sono maturato man mano  – ha dichiarato Martinenghi a fine gara – Non mi aspettavo questo tempo ma c’è ancora margine per migliorare. Sono contento di questo Record e dell’esperienza fatta in questi Europei. Scozzoli per me resta l’esempio da seguire, da lui c’è sempre da imparare»

foto: Deepbluemedia

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per il programma gare dettagliato

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights