Master, ritornano i controlli antidoping, il Meeting Trentino Master il primo sotto verifica

Oltre quindici atleti controllati dopo la gara dalla Nado Italia, chi segue cure mediche deve richiedere il TUE per l’esenzione

Dopo due anni dai controlli a tappeto che vennero fatti in moltissime manifestazioni durante tutta la stagione, ritornano i controlli antidoping nei meeting di Circuito Supermaster FIN. La verifica dell’integrità morale degli atleti è stata eseguita sabato durante il 31° Meeting Trentino Master disputato nella piscina di Madonna Bianca di Trento e organizzato dalla Rari Nantes Trento al cospetto di 238 atleti partecipanti, tra i quali i primi quattro migliori atleti di ogni gara disputata nella sessione del mattino è stato sottoposto alla prova delle urine, come confermato anche dal Responsabile dell’organizzazione del Meeting Giuseppe Ischia.

Ricordiamo che i controlli, eseguiti dalla Nado Italia per conto del CONI Sezione Antidoping, possono riscontrare positività anche in quegli atleti che fanno utilizzo di farmaci per curare patologie mediche, perché alcuni di questi, quelli che riportano il bollino “Doping”, contengono prodotti vietati.
Attenzione a questi farmaci e agli integratori di dubbia provenienza, perché le squalifiche e le multe sono molto salate. Due anni fa furono trovati positivi diversi atleti, molti dei quali caduti nell’errore di non fare richiesta di esenzione a fini terapeutici. Gli atleti tesserati sotto cure mediche, compresa la categoria Master, devono, infatti, richiedere la TUE alla Procura Antidoping e Commissione Esenzioni del CONI, oppure possono presentare, in luogo della domanda di TUE, una Notifica di Intervento Terapeutico da inviare entro i sette giorni successivi ad un eventuale controllo antidoping.
L’atleta può iniziare il trattamento farmaceutico o può gareggiare esente da controlli antidoping soltanto dopo aver ricevuto la notifica di concessione della TUE e, quindi, di autorizzazione all’uso della sostanza/metodo proibiti. Per avere il via libera a poter gareggiare con l’esenzione, trascorre circa un mese dalla richiesta.

Per la modulistica necessaria a richiedere la TUE, ovvero l’esenzione medica in materia antidoping a scopo terapeutico, clicca qui.

Spostandoci alla cronaca dei risultati in vasca, nessun primato infranto nel meeting trentino, in cui le migliori prestazioni assolute sono state siglate nei 100 misti da Denny Ferroni, M30 della Viadana Nuoto Libertas con 57”87 e 960,43 punti, a 83 centesimi dal Record Italiano di Catalano registrato tre anni fa, e nei 100 farfalla da Monica Vaccari, M55 della Padovanuoto con 1’13”82 e 974,94 punti, dopo che aveva nuotato i 50 stile libero in 30”50 e 941,31 punti. Di Ferroni segnaliamo inoltre il crono realizzato nei 100 stile libero con 52”13 e 947,44 punti.

Pochi gli atleti che hanno rotto il muro dei 900 punti tabellari, tra i quali segnaliamo Claudio Montano, M30 della Montenuoto con 4’18”23 e 931,88 punti e Francesca Antonini, M30 della Sintesi con 4’43”42 e 924,81 punti nei 400 stile libero, Alessandro Moretti, M40 della Montenuoto con 1’00”59 e 927,05 punti nei 100 farfalla, Nadia Piazzolla, M25 della Bolzano Nuoto con 1’09”46 e 922,83 punti nei 100 misti e Marco Borriello, M55 della Brescia Acquare` Mafeco con 29”55 e 921,83 punti nei 50 farfalla.

A salire sul gradino più alto del podio della classifica a squadre, la Rari Nantes Trento con 42.648,78 punti, affiancata da Canottieri Garda Salò, seconda con 37.616,95 punti e Leno 2001, terza con 24.169,24 punti.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights