Stefano Morini sereno sul futuro di Detti che ha gli Europei assicurati e soddisfatto di Ilaria Cusinato e Domenico Acerenza

«Oggi pomeriggio ci sarà un consulto medico con il dott. Porcellini e sapremo qual è la condizione di Gabriele. Gregorio è tornato bene dall’Australia, ma farà una pausa con le Acque Libere che riprenderà da settembre in preparazione per i Mondiali»

Al giro di boa degli Assoluti di Riccione si possono fare già delle considerazioni importanti e analizzando i riscontri arrivati ad esempio dal gruppo di Stefano Morini che si allena presso il Centro Federale di Ostia, sono emersi diversi aspetti interessanti, sia in ottica stagionale che per il proseguo degli atleti in questo quadriennio.

L’unica tegola cade dal balcone di Gabriele Detti che purtroppo al momento non è ancora al 100% a causa di quel maledetto dolore alla spalla che ancora lo affligge, ma il Tecnico Federale Azzurro è sereno ed è convinto che presto rivedremo il livornese che ha brillato ai Giochi di Rio e ai Mondiali di Budapest.

Non solo Detti e Paltrinieri però, adesso c’è anche una gran Cusinato?
«Dopo il risultato dei 400 misti, sono sempre più convinto che Ilaria abbia buoni margini per migliorare il suo personale anche nei 200 misti. I 400 misti è una gara entrata piano piano nelle sue corde nonostante non avesse mai nuotato un 400 stile in allenamento, fin quando non è arrivata a Ostia. Si sta allenando molto bene e penso che finita la scuola potrà dare qualche bella soddisfazione alla Federazione Italiana» 

Non dimentichiamo il sorprendente Acerenza che nei 400 stile ha nuotato un tempo veramente di livello. Che margini può avere questo ragazzo?
«Personalmente mi trovo bene con tutte le personbe educate e che hanno voglia di lavorare e rispettare le regole. Domenico è venuto con un bel bagaglio aerobico e questo vuol dire che si è allenato bene anche prima di venire da me. Io ho solo cercato di qualificare il lavoro che aveva nelle braccia ma il difficile inizia proprio adesso» 

La vicinanza in allenamento con Detti e Paltrinieri gli potrà far bene?
«Sicuramente gli farà molto bene ma bisogna stare attenti agli allenamenti: lui non deve cercare di nuotare sui ritmi di Gabriele e Gregorio, perché ha una soglia diversa del Vo2max rispetto a loro. Sono comunque contento di questo gruppo che è in crescita, sta lavorando bene e sta cercando di accontentarmi in quello che chiedo, compreso Glessi che spero  oggi pomeriggio faccia qualcosa di buono nei 200 misti» 

Acerenza lo ricordavamo notoriamente sulle distanze più lunghe: è stata una scelta mirata quella di lanciarlo di più su una distanza come i 400 stile?
«Abbiamo cercato intanto di affrontare le gare che disputerà nei prossimi due anni, una pressione alla volta. Quella che sembrava più facile da preparare su ritmi consoni a lui era proprio i 400 stile. Piano piano allungheremo le distanze e già da oggi vedremo che riscontro ci darà negli 800 stile in cui mi interessa osservare anche la gestione gara, la tattica e la parte emozionale prima e dopo la prestazione. Adesso mi deve dimostrare che siamo sulla strada giusta» 

Come hai trovato invece Gregorio Paltrinieri al rientro dall’Australia?
«Sta sicuramente bene, di morale e di condizione atletica, anche se non ci dobbiamo aspettare nulla di particolare per questi Assoluti. Personalmente mi andrebbe molto bene se nuotasse tranquillamente i 1500 stile intorno ai 14’48” – 14’52”. Deve soltanto nuotare senza affrettare la bracciata, come lui sa, con le sue ampiezze e senza stravolgere nulla. Per le Acque Libere invece lasciamo perdere le competizioni per questa estate ma da settembre verrà inserito in un percorso completo, prima a livello invernale e poi in preparazione per i Mondiali» 

Aggiornamenti su Gabriele Detti?
«Oggi pomeriggio andrà insieme al dott. Marugo della Federazione dal dott. Porcellini a Forlì per un consulto che ci chiarirà la situazione. Stasera sapremo cosa ci aspetta ma credo che si tratti di solo di un’infiammazione che ancora affiora. Probabilmente diminuiremo il lavoro e sicuramente lui dovrà accettare di dover leggermente convivere con questo dolore. La scelta di evitargli la finale dei 400 stile e delle altre gare è arrivata dopo un consulto con Marugo e Bonifazi, al termine del quale abbiamo deciso di preservarlo per cautelare la sua condizione e non rischiare nulla di più grave. Gabriele ha nuotato comunque molto bene, ma dopo la virata dei 250 metri ha sentito una fitta un po’ più forte e quindi abbiamo deciso di non forzare. Questo appuntamento era comunque un evento per testare la sua condizione, visto che la Direzione Tecnica ci ha già assicurato che non ci saranno problemi per andare agli Europei» 

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per l’Elenco Iscritti

Clicca qui per il Programma Gare

Clicca qui per i Tempi Limite di qualificazione agli Europei Assoluti di Glasgow e agli Europei Junior di Helsinki

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Lorenzo Giovannini

Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.
Shares
Verified by MonsterInsights