Master, Carlo Travaini diventa il primo Master55 in Europa sotto il minuto e tre nei 100 misti!

Si tratta del 50esimo primato da Master per Travaini che arriva al Trofeo Città di Legnano, dove Michele Ratti è per la terza volta il primo Master a nuotare sotto i 23 secondi nei 50 stile

Carlo Arturo Travaini migliora ulteriormente il Record Europeo dei 100 misti Master55 siglato a febbraio portando sotto il minuto e tre, Michele Ratti è per la terza volta il primo italiano Master a nuotare i 50 stile libero sotto i 23 secondi e la Rari Nantes Saronno vince per la terza volta di fila il Trofeo Città di Legnano.
Queste le parti salienti della 12esima edizione del meeting organizzato ieri dalla Rari Nantes Legnano (nell’ultima foto in basso) nella piscina Comunale F. Villa di Legnano, vasca corta che ha visto 839 atleti ai blocchi di partenza su 922 iscritti in rappresentanza di 78 squadre, confermandosi anche quest’anno come il meeting di Circuito Supermaster FIN che si disputa in un’unica giornata più partecipato della stagione.

A fare breccia nelle tribune legnanesi, l’atleta della Acqua 1 Village (nella foto di copertina) che per la 22esima volta in questa stagione e 50esima da quando nuota nelle gare Master migliora un primato, ritoccando il Record Europeo Master55 che aveva nuotato lo scorso febbraio in 1’03”01. Il Charlie internazionale chiude la pratica delle quattro vasche in tutti gli stili in 1’02”30, nono record europeo per lui quest’anno che si aggiunge ai cinque mondiali e otto italiani registrati negli ultimi quattro mesi.

«Si tratta di un bel risultato che mi toglie un piccolo peso, quello di avere battuto in precedenza, quasi rubato direi, il record dell’amico Colombo di pochi centesimi – commenta Travaini a Swim4Life Magazine – Adesso la differenza è quasi un secondo e con questo tempo mi sono avvicinato al record mondiale che potrà diventare un ambizioso obiettivo per la prossima stagione, ma dovrò migliorare sensibilmente il mio dorso! Per i 50 rana invece è stato un peccato non poter ritoccare il mio record mondiale nell’atmosfera del trofeo di Legnano che è sempre magica, in un clima direi quasi familiare e gestito da un’organizzazione esemplare. Penso ormai di essere al mio limite nella velocità pura, dove non riesco a trovare la giusta coordinazione e ritmo, mentre sento di potermi esprimere meglio nelle altre distanze, dove la mia tecnica ancora da migliorare e soprattutto lo scivolamento, permesso da questi per me nuovi regolamenti, possono ancora darmi una mano. Adesso vediamo cosa succede in questo fine stagione, purtroppo per me con le gare in lunga che certo non prediligo, pensando a come impostare la prossima stagione che non sarà così poliedrica come quella frenetica di quest’anno, ma certamente più mirata e sempre assolutamente divertente»

Travaini si è infatti fermato a mezzo secondo dal Record Mondiale, registrando la seconda prestazione mondiale all time della categoria Master e incassando la miglior prestazione della manifestazione con 1025,36 punti.

L’altro torero della giornata è stato Michele Ratti (nella foto a destra), che dopo aver fatto spalla a spalla con Leonardo Federici della B. Fit Legnano Nuoto nell’ultima serie dei 50 farfalla, siglando entrambi il Record Italiano della specialità rispettivamente Master30 con 24”82 e 976,63 punti (prec. 24”90 di Matteo Salomoni datato 2015) e Master35 con 25”59 e 955,06 punti (prec. suo di 25”67 del 2017), ha ritoccato di tre centesimi il Record Italiano dei 50 stile segnato lo scorso febbraio.
L’atleta della Milano Nuoto Master ha stampato 22”86 nella prima frazione della 4×50 stile libero che ha chiuso il programma gare, migliorando inoltre per la seconda volta il 22”90 siglato da Master25 e registrando il miglior crono mai nuotato in vasca corta in tutte le categorie Master, quinto crono all time mondiale Master30.

A questi si sono aggiunti altri quattro Record Italiani: due Master80 messi a segno da Gabriella Tucci del Malaspina Nuoto nei 100 misti con 1’59”67 e 927,89 punti (prec 2’10”51 di Rita Androsoni del 2017) e nei 100 stile libero con 1’49”79 e 853,54 punti (prec. 1’55”19 di Laura Battistini del 2017), uno Master75 di Velleda Cernich della Rari Nantes Saronno nei 200 rana con 4’13”45 e 894,73 punti (prec. già suo con 4’17”41 dello scorso febbraio) e uno Master70 di Alberto Sica del Malaspina Nuoto nei 100 stile libero con 1’09”19 e 933,08 punti (prec. già suo con 1’09”46 del 2016).

Nonostante i numerosi primati, la miglior donna con punteggio tabellare di questa manifestazione è stata ancora una volta Daniela Deponti, M50 del Brescia Acquarè Mafeco con 1’11”01 e 983,66 punti siglati nei 100 misti, seguito subito dopo da un 50 farfalla nuotato in 30”90 e 979,61 punti, due gare particolarmente interessanti che hanno visto tra i migliori risultati di spicco anche quelli rispettivamente per gara di Sabina Vitaloni, M45 della Derthona Nuoto con 1’10”81 e 957,49 punti, Fabio Cavalli, M50 della Milano Nuoto Master con 1’04”36 e 955,41 punti, Roberto Ruggieri, M70 del Malaspina Nuoto con 1’20”58 e 941,05 punti, Giacomo Borroni, M30 della B. Fit Legnano Nuoto con 1’00”12 e 924,48 punti e Carla Venice, M30 della B. Fit Legnano Nuoto con 1’08”77 e 929,77 punti e di Mauro Lanzoni con 26”91 e 960,98 punti, Daniela Pedacchiola, M55 della Milano Nuoto Master con 32”89 e 960,78 punti, Sabina Vitaloni con 31”60 e 930,06 punti e Laura Bozzato, M25 della Legnano Nuoto con 29”59 e 925,65 punti.

A portarsi a casa la coppa della capolista della classifica a squadre, è stata per la terza volta di seguito la Rari Nantes Saronno (75.943,41 punti – nella foto a destra) che trionfa in questo meeting per l’ennesima volta complessivamente. Sul podio a farle compagnia, la B. Fit Legnano Nuoto (74.503,70 punti) e la Milano Nuoto Master (68.632,60 punti).

Segnaliamo infine i migliori tre atleti di ogni gara, oltre quelli già citati:

200 rana
Jane Ann Hoag, M50 della Team Insubrika con 2’59”67 e 955,03 punti
Andrea Maniero, M30 della Brescia Acquare` Mafeco con 2’24”16 e 935,77 punti
Riccardo Recupero, M25 della Rari Nantes Legnano con 2’26”88 e 928,10 punti

50 stile libero
Mauro Lanzoni, M45 della Malaspina Nuoto con 24”32 e 975,74 punti
Pierfranco Belfiori, M50 della Malaspina Nuoto con 26”03 e 943,14 punti
Andrea Maria Alberti, M50 della Sport Training 2 con 26”11 e 940,25 punti

100 stile libero
Michele Ratti con 50”74 e 973,39 punti
Andrea Galluzzo, M35 della Aics Pavia Nuoto con 53”91 e 943,24 punti

100 dorso
Maurizio Tersar, M40 della Brescia Acquare` Mafeco con 57”66 e 998,09 punti
Giuseppe Tiano, M50 della Malaspina Nuoto con 1’02”85 e 973,43 punti
Leonardo Federici con 58”63 e 971,00 punti

50 rana
Carlo Arturo Travaini con 29”98 e 1059,04 punti
Fabio Cavalli con 31”16 e 983,31 punti
Roberto Ruggieri con 37”93 e 968,63 punti

200 misti
Andrea Maniero con 2’08”55 e 950,99 punti
Patrizia Borio, M40 della Rari Nantes Saronno con 2’32”49 e 947,08 punti
Daniela Pedacchiola con 2’50”66 e 946,27 punti

Clicca qui per i risultati completi

foto concesse cortesemente da Matteo Clemencigh

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Paco Clienti

Paco Clienti
Responsabile Redazione Swim4Life Magazine

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*