Nuoto, i ragazzi speciali della TMA lanciano la sfida, “Vogliamo nuotare la Capri – Napoli!”

Per l’impresa titanica e senza precedenti serve però un sostegno economico che la TMA Caputo Ippolito chiede a gran voce

Un’impresa titanica, una sfida da Guinnes dei primati e anche una storia straordinaria, perché se ci riuscissero, i ragazzi che praticano Terapia Multisistemica in Acqua con Metodo Caputo – Ippolito potrebbero diventare spunto per realizzare un film o scrivere un libro!
La sfida lanciata dai ragazzi speciali, affetti da gravi disabilità intellettivo-relazionali e in particolare da disturbo dello spettro autistico, è addirittura quella di compiere la famosa traversata in mare che divide Capri da Napoli, evento che si tiene ogni anno sia in forma professionale per i nuotatori d’élite, sia in forma amatoriale per gli appassionati Master che quest’anno ha addirittura battuto il record di sold out delle iscrizioni!

La corsa alle iscrizioni per la competizione in programma per il 29 giugno, è stata chiusa per limite raggiunto dei partecipanti dopo pochi giorni dall’apertura, avvenuta lo scorso dicembre. Gli organizzatori della Eventualmente di Cotena, hanno dunque deciso di proporre una seconda data per la gara non competitiva fissando il bis della gara per il 13 luglio, anch’essa andata subito in esaurimento posti, dettaglio che la dice lunga sulla notorietà e importanza data all’appuntamento in Acque Libere.

Complessivamente, la Capri – Napoli non competitiva 2018 conta 80 atleti di 14 nazioni di 4 continenti: Italia, Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Francia, Germania, Messico, Russia, Singapore, Spagna, Turchia, USA e Gran Bretagna che suggellano il grande successo di questa competizione che farà da introduzione alla 53esima edizione della Capri – Napoli ufficiale in programma il 9 settembre.

Per la prima volta al mondo, la TMA Caputo – Ippolito tenterà l’impresa di far partecipare i suoi atleti prendendo parte alla competizione in modalità staffetta coinvolgendo cinque atleti che si daranno il cambio continuamente durante la gara, nel tentativo di dimostrare che niente è impossibile e anche questi ragazzi speciali possono compiere grandi imprese superando i propri limiti.
La sfida non è facile, perché a separare la bella isola dalla città partenopea ci sono 36 chilometri e un mare aperto che non regala previsioni di correnti e maree che incidono ogni anno diversamente sulla difficoltà della traversata che da regolamento deve essere completata senza superare le dieci ore.

Per poter realizzare l’impresa, la TMA con metodo Caputo – Ippolito è però alla ricerca di partner che sostengano economicamente le spese necessarie agli allenamenti, attrezzature, personale di gara e barca di appoggio durante la competizione che non sono poche, lanciando un appello:

“Se volete sostenerci nell’impresa per dimostrare che questi ragazzi non hanno limiti, potete contribuire versando una quota a discrezione sul seguente IBAN: IT14J0311139690000000000871 con la causale “Erogazione liberale”.

Clicca qui per saperne di più sulla TMA e le finalità della terapia acquatica scientificamente dimostrata.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights