nuoto-libero

Nuoto libero da preoccupazioni per ottenere risultati, lascia che tutto scorra!

La prestazione nel nuoto è condizionata moltissimo dall’aspetto psicologico, ecco alcuni consigli per fare bene

Il nuoto è una disciplina molto delicata: il fatto che sia uno sport individuale, praticato in un campo gara singolare quale la piscina, rende l’approccio mentale molto influente sulla prestazione.

Il nuoto è come un fiume, in cui se tutto scorre senza ostacoli di nessun tipo, non si ha alcun tipo di problema sul corso naturale dell’acqua, mentre, invece al contrario, tutto cambia in negativo. Anche nel nuoto è lo stesso: bisogna che tutto scorra in maniera naturale, senza ostacoli e quindi senza pressioni del risultato.

Se la mente diventa colma di preoccupazioni e insicurezze in conseguenza alle pressioni che si subiscono in merito al traguardo che si vuole raggiungere, si finirà con il diventare più pesanti in acqua!

Diventerà più difficile sostenere un allenamento e molto più difficile competere in gara, perché l’atleta non sarà libero di poter far scorrere tutto in maniera fluida e naturale.

La bracciata non sarà più la stessa, la presa non sarà più efficace e la resistenza sarà più debole con il risultato finale che non potrà che essere negativo.

Nuoto libero da preoccupazioni per ottenere risultati, lascia che tutto scorra – Ecco alcuni consigli affinchè tutto possa scorrere in maniera naturale come un fiume:

Fidati del tuo allenatore
Il primo passo fondamentale per poter ottenere un risultato è di fidarsi sempre e totalmente del proprio tecnico.

Se si nutrono dubbi sul piano di allenamento, o sul tipo di esercizi proposti o sulla pianificazione dello scarico di lavoro, o su altri aspetti che riguardano la gestione dell’atleta, si partirà svantaggiati a prescindere e qualsiasi cosa sembrerà sbagliata. Fidarsi del proprio allenatore è alla base di un buon nuoto.

Libera la mente
Liberare la mente da pensieri negativi servirà a diventare più leggeri in acqua, perché la mente sarà libera di ordinare al proprio corpo di compiere i movimenti migliori per ottenere la nuotata più efficace possibile e sarà altro e tanto lucida da osservare eventuali anomalie tecniche da correggere in corso d’opera.

Se la mente sarà distratta da altri fattori interni o esterni al nuoto, diventerà molto più difficile lavorare per ottenere il risultato prefissato.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Dedicati al 100% alla preparazione del tuo traguardo senza distrazioni
Un atleta deve fare l’atleta per ottenere risultati e ciò non significa soltanto allenarsi bene in piscina, ma anche seguire sempre un piano alimentare adatto alla propria persona e osservare un adeguato riposo per ottimizzare la propria prestazione.

Speedo ha avviato già da tempo delle Campagne dedicate agli atleti e agli appassionati di nuoto affinchè possano inseguire e raggiungere i loro traguardi.

Lo scorso anno infatti è nata l’applicazione Speedo On, ideata per monitorare i progressi dell’atleta o appassionato di nuoto e suggerire integrazioni all’allenamento, implementata alcuni mesi dopo dal supporto offerto da Samsung con il nuovo smartwatch Gear Fit2Pro – clicca qui per saperne di più – mentre in questa stagione ha lanciato Mind Body Swim, una Campagna molto interessante che propone non solo piani di allenamento in base al livello dell’atleta, ma anche piani di alimentazione e piani di sonno/riposo in base al tipo di preparazione e obiettivo che si vuole raggiungere – clicca qui per saperne di più.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine