Foto di Simone Ferraro / GMT

Nuoto, Olimpiadi Tokyo 2020, Tempi Limite Qualificazione

La FINA pubblica le tabelle con i tempi di riferimento per le qualificazioni ai prossimi Giochi  

In attesa della ratifica che avverrà a dicembre di quest’anno, la FINA ha pubblicato le tabelle dei Tempi Limite e i Criteri di qualificazione alle Olimpiadi estive di Tokyo 2020, in cui ricordiamo che vedremo per la prima volta nel programma gare anche gli 800 stile libero maschili e i 1500 stile libero femminili (foto di copertina CONI).

I criteri danno priorità di qualificazione nelle gare individuali a tutti gli atleti che centreranno i tempi limite della tabella A e solo in secondo piano, verranno ammessi gli atleti per completare le staffette, gli Universality Places e infine gli atleti che avranno nuotato il tempo limite della tabella B, per un totale massimo di 28 uomini e 28 donne per Nazione e complessivamente 878 atleti.

Per quanto riguarda le staffette invece, una per Nazione per ogni distanza, si qualificheranno le prime 12 Nazioni classificate ai Mondiali di Gwangju 2019, con ulteriori 4 posti che verranno assegnati alle nazioni che non avendo centrato la qualificazione ai Mondiali, avranno ottenuto un tempo entro le prime posizioni del ranking FINA nel periodo che va dal 1° marzo 2019 al 31 maggio 2020.

Tutti gli atleti qualificati alle gare individuali potranno essere inseriti nelle staffette, anche se non avranno raggiunto l’OST / “B” della specialità e distanza di staffetta cui verranno inseriti, mentre gli atleti qualificati esclusivamente per le staffette, dovranno aver nuotato almeno il tempo OST / “B” della specialità e distanza di staffetta cui verranno inseriti.
Ogni Nazione potrà convocare due atleti aggiuntivi per completare ogni singola staffetta qualificata, fino a un massimo di 12 atleti aggiuntivi per sei staffette qualificate.

Il 28 febbraio 2019 la FINA pubblicherà il calendario degli eventi utili alla qualificazione alle Olimpiadi, ma tra questi vi saranno sicuramente i Campionati Mondiali FINA 2019, i Campionati Continentali del 2020, i Campionati Nazionali e alcuni eventi di qualificazione continentale ed eventi di qualificazione approvati dalla FINA.

Tempi Limite notevolmente  abbassati rispetto a Rio 2016
I Tempi Limite per le qualificazioni ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 sono stati notevolmente abbassati rispetto alla precedente edizione di Rio 2016. Per quanto riguarda i tempi limite A, i 400 stile libero maschi dovranno ad esempio rompere abbondantemente il muro dei 3’50” nuotando in almeno 3’46”78, diversamente da Rio 2016 che vedeva il tempo limite fissato a 3’50”40, mentre nei 1500 stile libero maschi si dovrà nuotare ben 14 secondi più forte per centrare il tempo limite rispetto a Rio 2016 che vedeva il riferimento cronometrico a 15’14”77.
Nei 100 rana maschi invece si dovrà scendere per la prima volta nella storia sotto al minuto per qualificarsi, mentre a Rio 2016 “bastava” nuotare in 1’00”57. Molto più ampi in generale gli abbassamenti dei tempi limite B, con i 400 stile libero che hanno subito la maggiore variazione passando da 3’58”51 di Rio 2016 a 3’53”58 di Tokyo 2020.
Mediamente ad avere la vita più difficile saranno però le donne che vedono i tempi limite A e B molto più bassi rispetto a Rio 2016. Il tempo più ritoccato è quello dei 50 stile con 24”77 contro i 25”28 di Rio 2016, mentre resta invariato il tempo di riferimento dei 100 dorso A, l’unico a non essere stato ritoccato.

Per quanto riguarda i Criteri di selezione degli italiani, bisognerà attendere in ogni caso altre due stagioni, perché così come per Rio, i tempi limite di qualificazione imposti dalla Federnuoto saranno sicuramente più bassi di quelli fissati dalla FINA.

Nulla cambia invece per la maratona da 10km in Acque Libere (Foto: Reuters) che vedrà 25 uomini e 25 donne al via, con un massimo di due atleti maschi e due femmine per Nazione. In questo caso si qualificheranno alle Olimpiadi i primi dieci atleti classificati nella 10 km dei Mondiali di Gwangju 2019, i primi nove atleti classificati alla FINA Olympic Marathon Swim Qualifier 2020 e infine un uomo e una donna del Paese ospitante che avranno la qualificazione di diritto.

Timeline delle principali date da osservare per le qualificazioni ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

  • dicembre: la FINA confermerà i tempi limite di qualificazione per tutti gli eventi
  • 28 febbraio 2019: ufficializzazione degli eventi validi in cui sarà possibile ottenere la qualificazione ai Giochi Olimpici
  • dal 1° marzo 2019 al 29 giugno 2020: Periodo entro il quale nuotare il tempo limite di qualificazione per le gare individuali
  • dal 1° marzo 2019 al 22 maggio 2020: Periodo entro il quale nuotare il tempo limite di qualificazione per le staffette
  • dal 12 al 28 luglio 2019: 18° Campionato Mondiale FINA 2019, Gwangju (KOR) in cui qualificare le staffette
  • 19 maggio 2020: fine del periodo per registrare i tempi limite di qualificazione delle staffette ai Giochi Olimpici
  • 21 giugno 2020: fine del periodo per registrare i tempi limite di qualificazione delle gare individuali ai Giochi Olimpici

Criteri completi Tokyo 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights