Master, i quattro arzilli atleti della Garden Rimini firmano il Record Italiano della 4×100 stile da 320 anni!

Accade al Trofeo di San Marino, dove la Roma Nuoto Master festeggia la quinta vittoria consecutiva

Bello, divertente, entusiasmante e di alto tasso tecnico il 13° Trofeo San Marino, disputato sabato 12 e domenica 13 maggio nella piscina olimpionica del “Multieventi Sport Domus” di Serravalle, nella Repubblica di San Marino, che con i suoi 680 atleti ai blocchi di partenza in rappresentanza di 96 squadre (732 atleti iscritti) è stata la manifestazione più ricercata del week end del Circuito Supermaster FIN. Un incremento netto di 60 iscritti rispetto alla passata edizione per il meeting grazie anche ad un programma allargato con ben 13 gare e 4 staffette che rende soddisfatti gli organizzatori della San Marino Master.

L’evento si è svolto in maniera impeccabile in un impianto a dir poco spettacolare, dotato di vasca olimpionica a otto corsie con blocchi di partenza omega di ultima generazione, rarissimi da trovare in altri eventi del Circuito Supermaster FIN, e arricchito dall’insolita presenza in trofei master dello start device per la partenza a dorso, sicuramente un valore aggiunto di non poco conto che molti atleti hanno potuto apprezzare.

Due Record Italiani infranti nel meeting, il primo dei quali messo a segno sabato mattina dal collaudato quartetto della Pol. Garden Rimini, al quinto primato personale, composto da Giuseppe Fantini, Domenico Olivieri, Filiberto Bonduà e Pierfranco Agrestini (nella foto di copertina) che col tempo di 7’42”53 ha stabilito il limite nazionale della 4×100 stile libero Master320 scrivendo per la prima volta nella storia il primato di questa ardua categoria che mette insieme quattro atleti over 80 anni e che risultava vacante. La squadra riminese vanta un “vivaio” fatto da numerosi atleti over 70 anni e persino un Master90 di appena 94 anni, rimarcando fortemente l’impronta Master che annovera la realtà tra quelle più interessanti del movimento Master italiano proprio per quanto riguarda l’aspetto dell’età media e potenzialità tecniche dei suoi atleti.

Il secondo primato è stato invece stabilito nella giornata di domenica in prima frazione di staffetta da Valentina Lucconi (nella foto a destra), Master25 della Vela Nuoto Ancona che nella 4×50 mistaffetta mista ha nuotato i 50 dorso col tempo di 31”64. L’atleta anconetana classe ’92, aiutatasi al meglio anche grazie alla presenza del dispositivo dello start device per la partenza, è andata a cancellare il precedente primato di 31”70 detenuto dal maggio 2016 da Laura Buca.

La classifica finale per società, stilata sommando i punteggi tabellari conseguiti dai primi 8 atleti classificati nelle gare individuali e da tutte le staffette, vede trionfare per il quinto anno consecutivo la Roma Nuoto Master (nella foto a destra) con 80.494,04 punti davanti alla Polisportiva Garden Rimini con 54.540,94 punti che bissa il secondo posto della passata edizione. Le due società sono state accompagnate sul podio dalla San Marino Master che però si è autoesclusa dalla premiazioni per dovere di ospitalità cedendo quindi la coppa del terzo posto alla società Imolanuoto con 35.561,42 punti.

”Per noi il trofeo di San Marino è la trasferta per antonomasia – ha dichiarato Francesco Viola, responsabile della Roma Nuoto Master che ha vinto personalmente la manifestazione per sei volte di seguito considerando anche la vittoria con il Salaria – Quest’anno abbiamo battuto il nostro record di partecipazione portandolo dai 42 atleti dell’anno scorso a ben 56 atleti di quest’anno. Due giorni intensi da passare insieme con la squadra tra gare, cene e tanto divertimento, rende questa trasferta un’occasione che fa gruppo e crea forti legami, così come piace viverla a noi. Gli organizzatori sono persone speciali, cortesi, disponibili e affidabili e abbiamo piacere di ritrovarli ogni anno, noi col nostro entusiasmo e loro con la loro infinità ospitalità”

La miglior prestazione in palio per gli 800 stile ha visto premiati Marco Alessandro Bravi, M60 della Amici Nuoto Firenze con 10’06”24 e 983,21 punti, tempo che vale al fiorentino anche la miglior prestazione maschile assoluta della manifestazione, e Jane Ann Hoag, M50 del Team Insubrika con 9’59”86 e 992,30 punti (nella foto a destra insieme al Presidente del San Marino Master, Giacomo Ercolani).

La miglior prestazione assoluta femminile del meeting è stata realizzata invece da Silvia Parocchi, M50 della Molinella Nuoto che come Bravi bissa il successo della passata edizione, con 1’12”54 e 1000,14 punti nei suoi amati 100 dorso della quale è primatista italiana delle categorie M35-40-45-50 sia in vasca corta che in lunga.

“Ci riteniamo molto soddisfatti sia per il numero di iscritti, in aumento rispetto lo scorso anno, che per lo svolgimento della manifestazione, che nel complesso non ha subito ritardi di nessun genere, seppur con un programma allargato rispetto le edizioni precedenti – ha dichiarato Giacomo Ercolani, Presidente del San Marino Master – Ci rende orgogliosi vedere gli atleti salutarci entusiasti per aver passato insieme a noi questa due giorni di sport e divertimento. Per quanto riguarda i backstroke device, finalmente disponibili in gara, posso dire che sono stati utilizzati dalla maggior parte degli atleti e che le opinioni sono state tutte positive. Abbiamo permesso di testarli in tutte le fasi di riscaldamento per consentire a tutti di prendervi confidenza e trovare la regolazione più adatta. L’appuntamento è per maggio 2019 dove ci auguriamo di poter confermare se non aumentare il numero dei presenti”

Tra le tante gare spettacolari segnaliamo l’ultima batteria dei 200 stile libero in cui ben tre atleti sono scesi sotto il muro dei due minuti. A riuscirci sono stati gli M25 Roberto Caldari della Rari Master Pesaro con 1’59”44 e 945,08 punti e Alex Cantello del Brescia Acquarè Mafeco con 1’59”99 e 940,75 punti, battuti al tabellare dal M30 Lorenzo Giovannini della Nuoto Club Firenze con 1’59”49 e 953,39 punti. Da annoverare in questa gara il tentativo di record italiano del M30 Niccolò Ceseri che prova i 100 metri all’interno dei 200 stampando un maiuscolo 52”45, una prestazione ipotetica da ben 975,79 punti, che lo porta però a sfiorare di soli 14 centesimi il 52”31, record italiano da lui stesso detenuto dal marzo scorso (tutti e quattro gli atleti nella foto a destra).

Di seguito infine, i migliori tre punteggi di ogni gara non citata precedentemente:

100 farfalla
Francesco Viola, M35 della Roma Nuoto Master con 1’02”20 e 899,36 punti
Eros Losa, M50 della Bergamo Swim Team con 1’07”32 e 896,61 punti
Michele Nitti, M50 della Polisportiva Comunale Riccione con 1’12”14 e 836,71 punti

200 rana
Daniela Petracchi, M55 della Roma Nuoto Master con 3’15”16 e 954,45 punti
Giacomo Rigon, M25 della Rari Nantes Marostica con 2’35”01 e 897,36 punti
Matteo Panciroli, M30 della Villa Bonelli Nuoto con 2’41”18 e 875,92 punti

50 dorso
Valentina Lucconi, M25 della Vela Nuoto Ancona con 31”77 e 951,53 punti
Desiree Cappa, M30 della Eschilo Sporting Village con 31”67 e 950,74 punti
Alessia Gentili, M25 della Polisportiva Nuoto Montefeltro con 31”87 e 948,54 punti

50 stile libero
Mauro Lanzoni, M45 della Malaspina Nuoto con 25”16 e 972,58 punti
Niccolò Ceseri, M30 della Amici Nuoto Firenze con 23”86 e 965,63 punti
Andrea Petrini, M25 della Virtus Buonconvento con 24”97 e 924,71 punti

200 misti
Vanes Terziari, M45 della Imolanuoto con 2’20”83 e 966,20 punti
Desiree Cappa con 2’34”13 e 934,28 punti
Manuela Maltinti, M45 della Polisportiva Amatori Prato con 2’44”73 e 925,21 punti

400 stile libero
Federico Filosi, M25 della Roma Nuoto Master con 4’20”66 e 935,43 punti
Alessio Spelonchi, M30 della Polisportiva Comunale Riccione con 4’31”87 e 894,51 punti
Fabrizio Cametti, M45 della Circolo Canottieri Aniene con 4’51”84 e 877,02 punti

50 farfalla
Silvia Parocchi, M50 della Molinella Nuoto con 31”34 e 970,64 punti
Cecilia Schiavoni, M55 della Roma Nuoto Master con 34”81 e 917,55 punti
Federico Filosi con 27”35 e 892,50 punti

100 rana
Daniela Petracchi con 1’29”49 e 953,63 punti
Massimo Busignani, M50 della Imolanuoto con 1’14”47 e 943,06 punti
Alessia Lisetti, M30 della Centro Nuoto Bastia con 1’18”98 e 932,89 punti

100 stile libero
Andrea Borsari, M45 della Circolo Nautico Uisp-Bologna con 59”00 e 918,31 punti
Sara Alfonsi, M35 del Circolo Canottieri Aniene con 1’05”50 e 900,76 punti
Elena Tini, M25 della San Marino Master con 1’04”77 e 893,78 punti

50 rana
Doriana Casilio, M50 della Aquatic Team Ra con 39”25 e 929,94 punti
Massimo Busignani con 34”01 e 915,32 punti
Alessia Lisetti con 36”65 e 906,41 punti

100 dorso
Marco Cesarini, M35 della San Marino Master con 1’05”60 e 907,47 punti
Cecilia Schiavoni con 1’26”62 e 891,13 punti

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Lorenzo Giovannini

Lorenzo Giovannini
Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*