Nuoto, Laura Letrari sfiora i personali assoluti al Cool Swim Meeting!

La manifestazione di Merano vede in gara anche il campione olimpico Gregorio Paltrinieri al rientro dall’altura di Sierra Nevada: “Abbiamo fatto un bel lavoro, non vedo l’ora di gareggiare agli Europei!”

Il Cool Swim Meeting Merano disputato da venerdì a oggi nella piscina olimpionica del Lido di Merano ha regalato diversi spunti interessanti in vista dei prossimi Giochi del Mediterraneo in programma dal 23 al 25 giugno a Tarragona e dei Campionati Europei di Glasgow in programma dal 3 al 9 agosto.

A dettar legge e alzare i ritmi del meeting altotesino è stata la padrona di casa Laura Letrari che ha infilato un tris di vittorie sulle prime distanze stile libero che confermano lo stato di grazia dell’atleta dell’Esercito che in questa stagione sta vivendo una vera e propria seconda giovinezza sportiva.

La prima è arrivata nei 50 stile libero con il crono di 26”15 che le ha permesso di accedere alla speciale gara Australiana che ha divertito il pubblico e messo alla prova gli atleti in cinque sfide di velocità e resistenza all’acido lattico.
La cosa interessante è che dopo aver vinto le prime quattro sfide segnando in ordine 27”7, 28”4, 28”3 e 27”6, si è aggiudicata la finalissima con uno sbalorditivo 25”6, a due decimi dal personale assoluto segnato ai Campionati Italiani Estivi del 2016.

“Sono contentissima perché non mi aspettavo assolutamente di fare un tempo del genere – ha dichiarato Laura Letrari a Swim4Life Magazine – Non sono una velocista pura da 50 metri, ma è molto interessante il fatto che sia riuscita a tirare fuori un risultato del genere dopo aver nuotato altri quattro da cinquanta sostenuti”

Dopo aver provato i 50 dorso centrando l’oro con 29”39, Laura Letrari è tornata sul suo stile libero vincendo i 100 metri in 55”75, un altro bel risultato perché a mezzo secondo dal personale assoluto registrato nel 2016 al Sette Colli, precedendo Ilaria Bianchi che ha chiuso in 59”45.

In chiusura, nell’ultima giornata disputata oggi, ha trionfato nei 200 stile libero segnando 2’00”65, a due decimi dal personale segnato lo scorso febbraio a Uster, al termine di una gara in cui è andata subito all’attacco, evidentemente alla ricerca di qualcosa di straordinario in questo periodo di sperimentazione prima degli eventi clou stagionali (27”5 – 58”47 – 31”2 – 30”9, ndr).

“Volevo fare provare a spingere molto nei 200 stile che però alla fine ho dosato male per osare nella prima parte e nonostante questo è venuto fuori un bel tempo – conclude la Letrari – Mi piace comunque la costanza che sto avendo in questa stagione e direi che sono sulla strada giusta. Sono felicissima e molto carica perché credo di aver nuotato questo meeting ad alti livelli nonostante mi trovi in un periodo di carico di lavoro, il che avvalora questi risultati. Mercoledì si riparte per i Giochi del Mediterraneo, ma non si scarica ancora perché punto tutto sui Campionati Europei di Glasgow”

L’Australiana ha regalato agli appassionati anche cinque bellissime sfide nelle gare maschili, in cui Marco Orsi, dopo aver vinto i 50 stile in 22”78, ha segnato 25”08, 25”06, 25”23 e 24”17 uscendo fuori dalla finale per un centesimo su Lorenzo Glessi e Mattia Zuin che hanno nuotato lo stesso tempo, con l’atleta della Fiamme Oro Roma che ha poi vinto lo scontro finale ancora per un centesimo, segnando 24”08.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

In gara anche il campione olimpico Gregorio Paltrinieri che però al rientro dal ritiro in altura dal Sierra Nevada, decide di risparmiarsi e non disputare i 1500 stile che però farà ai Giochi del Mediterraneo e al Sette Colli.

“Direi che il periodo di ritiro in altura è andato abbastanza bene – ha dichiarato Paltrinieri a Swim4Life Magazine – Abbiamo lavorato molto e sono abbastanza stanco, ma sono contento del lavoro che abbiamo svolto. Lo scarico di allenamento è ancora lontano perché lo affronteremo solo prima degli Europei, quindi si va carichi sia ai Giochi del Mediterraneo che al Sette Colli per poi concentrarci sull’evento di Glasgow in cui non vedo l’ora di gareggiare!”

Gregorio Paltrinieri ha vinto comunque i 400 stile libero con 3’53”78 davanti a Domenico Acerenza con 3’54”69 e Mattia Zuin con 3’58”69, lasciando fuori dal podio il francese Damien Joly che ha chiuso in 3’58”91.
L’atleta delle Fiamme Oro si è poi prestato ai 200 misti nuotando in 2’14”56 dietro Lorenzo Glessi che ha vinto in 2’03”83, ripetendo lo stesso risultato nei 400 misti chiusi in 4’34”26 ancora alle spalle di Glessi che ha segnato 4’26”38.

Il campione olimpico, mondiale ed europeo dei 1500 stile si è prestato anche alla velocità dei 100 stile che ha chiuso terzo in 54”42 davanti a Domenico Acerenza con 55”00 e alle spalle di Mattia Zuin con 52”54 e di Marco Orsi con 50”49.

Tra i big in vasca a Merano, segnaliamo anche Erica Musso che ha vinto i 400 stile libero in 4’16”83 davanti a Giorgia Romei con 4’19”79 e i 200 misti in 2’21”51. La Romei si è presa però la rivincita sulla Musso nei 200 farfalla che ha vinto segnando 2’15”27, seguita dall’atleta delle Fiamme Oro che ha chiuso con 2’26”22.

La Romei ha poi fatto bis nei 100 farfalla trionfando in 1’01”51, a due decimi dal personale registrato agli Assoluti di Riccione dello scorso aprile, davanti a Ilaria Bianchi che ha chiuso in 1’01”72 e Erica Musso che ha chiuso in 1’03”73.

I risultati completi sono consultabili sul sito ufficiale della manifestazione

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine