Nuoto, Piero Codia da fantascienza, è il nuovo campione europeo dei 100 farfalla!

Vittoria inaspettata dell’Azzurro dalla corsia laterale in cui nuota il nuovo Record Italiano e decimo mondiale di sempre

Alle medaglie di bronzo vinte da Andrea Vergani nei 50 stile libero – clicca qui per saperne di più – e da Arianna Castiglioni nei 50 rana – clicca qui per saperne di più – gli Azzurri hanno aggiunto nell’ultima serata dei Campionati Europei di Nuoto la storica medaglia d’oro vinta a sorpresa e contro qualsiasi pronostico da Piero Codia nei 100 farfalla!

Lo scenario è bellissimo grazie ai giochi di luci e alle scenografie utilizzate per questi Campionati di Glasgow e fanno da cornice perfetta all’impresa dell’atleta allenato da Alessandro D’Alessandro che si regala e ci regala una prestazione da fantascienza che lo vede partire come un razzo accompagnato da una fase subacquea da manuale, virando ai 50 metri davanti a tutti in 23”42.

Gara imponente anche sul ritorno dell’Azzurro che negli ultimi quindici metri allunga la bracciata e tocca la piastra mettendo le mani davanti a tutti fermando il crono a 50”64 che rappresenta il nuovo Record dei Campionati con il quale cancella il magiaro Laszlo Cseh con 50”86 di Londra 2016.

“Dopo ieri mi volevo riscattare, ho dato tutto e ho vinto con un tempo che non avrei mai pensato di fare – dichiara Piero Codia –Sono troppo contento, non ci credo ancora. In questi due anni, visti i miei ultimi risultati, ho cominciato a credere sempre più nelle mie potenzialità, anche se forse un po’ meno di tanta altra gente, meno del mio allenatore e della mia famiglia. Sono felicissimo!”

“Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto arrivare a Glasgow – conclude Codia – Il mio allenatore, la mia società Aniene, i miei genitori e la mia ragazza Giorgia. Quando ha cominciato a suonar l’inno, ho capito veramente l’importanza di quello che ho fatto e che sono il migliore. Sicuramente i grandi atleti sono forti mentalmente ed è anche quello che fa la differenza molte volte, io su questo aspetto sono un po’ scarso, anche se oggi decisamente non lo sono stato”

Stracciato anche il Record Italiano che lui stesso deteneva con 51”09 nuotato ai Mondiali di Budapest del 2017, davanti al francese Mehdy Metella con 51”24 e al britannico James Guy con 51”42 che chiudono il podio.

Il tempo nuotato da Codia, importantissimo, rappresenta inoltre il quarto europeo e decimo mondiale di tutti i tempi!

Si tratta della prima medaglia europea in carriera vinta in vasca olimpionica dall’atleta del Circolo Canottieri Aniene e CS Esercito che rompe un tabù che non aveva mai visto prima l’Italia sul gradino più alto di questa specialità, che in passato è riuscita a portare sul podio europeo soltanto Matteo Rivolta con il bronzo vinto nel 2012.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Gare in corso di svolgimento, sempre da noi attentamente raccontate e sempre in Diretta RAI Sport con il commento di Luca Sacchi e Tommaso Mecarozzi, coadiuvati in area mista da Elisabetta Caporale.

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per il Programma Gare completo

Clicca qui per l’Elenco Iscritti

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine