Nuoto, Adam Peaty guiderà una finale dei 100 rana di altissimo livello!

Finale con cinque atleti sotto i 60 secondi, presenti i due Azzurri Scozzoli e Martinenghi. Mehdy Metella crono strepitoso nei 100 farfalla

Intensa mattinata di gare della 56esima edizione del Trofeo Sette ColliInternazionali di Nuoto, in scena presso la Piscina del Foro Italico di Roma dal 21 al 23 giugno, con i 50 dorso che hanno visto sei italiani, tre uomini e tre donne, centrale le finali, la prima gara internazionale di Arianna Barbieri e il record dei campionati dello statunitense Andrews – clicca qui per leggere la notizia – i 400 stile dove Gabriele Detti non nasconde la stanchezza per la preparazione mondiale – clicca qui per approfondire.

I 100 rana femminili registrano una soddisfatta Martina Carraro che, nel giorno del suo compleanno, chiude con una buona prova e un bel ritorno nei secondi 50 metri, con il secondo crono di 1’07″59. Centra la finale anche Ilaria Scarcella, GS Fiamme Oro – Circolo Canottieri Aniene, con 1’08″58. Solo Finale B per Benedetta Pilato che non va oltre il 13esimo crono di 1’09″71, ma che resta fiduciosa per un miglioramento nel pomeriggio. Assente per malattia Arianna Castiglioni.

I 100 rana maschili portano in vasca il campione olimpico, Mondiale ed Europeo, il britannico Adam Peaty che si piazza come sempre davanti a tutti con 59″29 seguito dai brasiliani Felipe Lima con 59″83 e Joao Gomes Junior con 59″93. Spingono forte, consapevoli dell’altissimo livello, i due Azzurri Nicolò Martinenghi Fabio Scozzoli che centrano entrambi l’obiettivo della finale rispettivamente con il quinto crono di 59″96 e il sesto di 1’00″11. Soddisfatto della sua prova anche Edoardo Giorgetti, GS Fiamme Oro – Circolo Canottieri Aniene, che chiude 11esimo con 1’01″39.

I 50 farfalla donne portano in finale tre Azzurre con Silvia Di Pietro, Centro Sp.vo Carabinieri – Circolo Canottieri Aniene, che si piazza seconda in ex aequo con l’olandese Maaike De Waard con 26″42. Quinta Ilaria Bianchi con 26″61 mentre Elena Di Liddo è settima con 26″69. Davanti a tutte troviamo la danese Emilie Beckmann con 26″19.

La gara dei 100 farfalla maschili registra anche la presenza degli atleti paralimpici, Federico Morlacchi, FINP – Polha Varese, che nuota in 1’01″44 e Riccardo Menciotti, FINP – CC Aniene, con 1’00″24. Tempo di altissimo livello per il francese Mehdy Metella, Cercle des Nageurs Marseille, che chiude con il primo crono di 51″53, solo 31 centesimi sopra al tempo degli Europei di Glasgow.  Bene gli Azzurri Matteo Rivolta, GS Fiamme Oro, e Piero Codia che centrano entrambi la finale rispettivamente con il quarto (52″32) e quinto crono (52″42). Ultimo posto utile per la finale A centrato da Federico Burdisso, ottavo con 52″70. Primo dei clamorosi esclusi è il polacco Konrad Czerniak, campione europeo nel 2014 e argento nel 2016 sulla distanza, evento che testimonia l’alto livello presente in questa finale.

Il 56° Trofeo Sette Colli, che rappresenterà inoltre tappa dell’innovativo circuito LEN Swimming Cup, verrà trasmesso da Rai Sport + HD con le finali dalle 18:45 alle 21:00, anticipate dal pre-show che sarà possibile seguire anche in streaming sul sito della Federazione Italiana Nuoto. Le batterie di qualifica si terranno invece dalle 10:00 nelle prime due giornate e dalle 9:30 dell’ultima.

Ultimo appuntamento di valore prima delle Universiadi di Napoli 2019, il Sette Colli sarà un test importante per chi si avvicina proprio ai grandi eventi per i quali si è già ritagliato un posto in nazionale, oltre agli azzurri, capitanati dagli olimpionici Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, in vasca anche alcuni campioni paralimpici che prenderanno parte ai consueti 100 stile libero.

Risultati Trofeo Sette Colli 2019

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Programma Gare Trofeo Sette Colli 2019 / Start-List Trofeo Sette Colli 2019

Biglietti Trofeo Sette Colli 2019

Clicca qui per il sito ufficiale del Sette Colli 2019

Internazionali di Nuoto / 56° Trofeo Sette Colli – Convocati Azzurri:

Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Swim Project), Gabriele Detti (Esercito / Rane Rosse), Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Manuel Frigo (Team Veneto), Lorenzo Glessi (Esercito / Gorizia Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / CN Brebbia), Filippo Megli (Carabinieri / Fiorentina NC), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi), Matteo Restivo (Carabinieri / Florentia NC), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto), Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli 94); Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Benedetta Pilato (Fimco), Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Alisia Tettamanzi (Marina Militare / Nuotatori Milanesi), Carlotta Zofkova (Carabinieri / Imolanuoto).

Ricordiamo che ad oggi gli atleti qualificati sono ventuno, mentre le staffette che hanno staccato il pass mondiale sono cinque su sette, ovvero la 4×100 e 4×200 stile libero maschili, le 4×100 miste maschili e femminili e la 4×200 stile libero femminile. Sarà importante arrivare in Corea con tutte le staffette olimpiche, visto che i Mondiali saranno sede di qualifica per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 qualificando le prime dodici classificate.

Atleti qualificati ai Mondiali di Gwangju

Simona Quadarella negli 800 stile libero e nei 1500 stile libero e nella 4×200 stile libero
Gabriele Detti nei 400 e 800 stile libero e nella 4×200 stile libero
Marco De Tullio nei 400 stile libero
Martina Carraro nei 50 e 100 rana e nella 4×100 mista
Arianna Castiglioni nei 100 rana
Federico Burdisso nei 200 farfalla
Andrea Vergani 50 stile libero (in attesa di sentenza per squalifica per doping)
Elena Di Liddo nei 100 farfalla e nella 4×100 mista
Thomas Ceccon nei 100 dorso e nella 4×100 mista
Fabio Scozzoli nei 50 e 100 rana e e nella 4×100 mista
Federica Pellegrini nei 100 e 200 stile libero e nelle staffette 4×200 stile libero e 4×100 mista
Gregorio Paltrinieri nei 1500 e 800 stile libero
Alessandro Miressi nei 100 stile libero, nella 4×100 stile libero e 4×100 mista
Manuel Frigo nella 4×100 stile libero
Santo Yukio Condorelli nella 4×100 stile libero
Margherita Panziera nei 100 e 200 dorso e nella 4×100 mista
Matteo Restivo nei 200 dorso
Piero Codia nei 100 farfalla e 4×100 mista
Filippo Megli nei 200 stile libero e nella 4×200 stile libero
Benedetta Pilato nei 50 rana
Nicolò Martinenghi nei 50 e 100 rana
Ilaria Cusinato nei 200 e 400 misti

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!



Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.