Nuoto, Margherita Panziera promossa nei 200 dorso, sarà la sua prima finale mondiale

La trevigiana nuota il terzo crono dietro la campionessa in carica Kylie Masse e al baby fenomeno americano Regan Smith che migliora ancora il World Record di Missy Franklin

Inizio scoppiettante quello della sesta giornata dei Mondiali di Nuoto di Gwangju che dopo l’apertura tutto gas con la vittoria straordinaria di Simone Manuel nei 100 stile libero, seguita dal Record del Mondo nelle semifinali dei 100 farfalla maschile del connazionale statunitense Calaeb Dressel che con un colpo di spazzola cancella Michael Phelps del 2009clicca qui per saperne di piùproseguono con le semifinali dei 200 dorso femminili che promuovo l’Azzurra Margherita Panziera.

La 23enne delle Fiamme oro e Circolo Canottieri Aniene allenata da Gianluca Belfiore nuota in 2’06”62 centrando tranquillamente l’accesso a quella che sarà la sua prima finale mondiale a livello individuale con il terzo miglior crono, dietro la canadese campionessa mondiale in carica Kylie Masse con 2’06”57 e il baby fenomeno americano 17enne Regan Smith che migliora ulteriormente il Record Mondiale detenuto dalla connazionale Missy Franklin con 2’04″06 del 2012in 2’03″35 contro il 2’06″01 segnato in batteria.

“L’obiettivo era andare in finale per giocarmela, non immaginavo che questa ragazzina tirasse fuori il record del mondo adesso – ha dichiarato la Panziera – Così sarebbe fuori portata e imbattibile. A un certo punto non l’ho vista più e ho pensato che o aveva avuto una sincope oppure stavo nuotando in 2’10”. Invece era andata via, quando ho letto il tempo ho capito. Questa ragazzina non la conoscevo neppure. In America tagli una testa e ne spuntano due come l’Hydra. Il soffitto è molto alto, devo adattarmi, non riesco a stare al centro. Devo provare a nuotare bene e sbandare il meno possibile. Proverò a spingere di più nella fase centrale senza strappare. L’obiettivo è il podio. Cercherò di dare il 110% Secondo me siamo in cinque per due posti e Hosszu non credo che abbia forzato solo l’ultimo 50″

Gara superba della giovane statunitense, totalmente diversa da quella che nuotò la collega alle Olimpiadi di Londra. Ecco i parziali a confronto:

Smith’s splits: 29″06, 1’00″37, 1’31″84, 2’03″35
Franklin’s splits: 29″53, 1’00″50, 1’32″16, 2’04″06

“Sono shockata, non ci credo davvero e non pensavo che l’avrei mai fatto – ha dichiarato la Smith – È pazzesco ma sono molto contenta di ciò che sono stata in grado di fare. Volevo solo mettermi in una buona corsia per la finale di domani sera e speravo solo di andare sotto il 2’06”, quello era il mio obiettivo. Ho superato le mie aspettative e sono super super felice “.

Gare in corso di svolgimento

Risultati completi

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Programma Gare Azzurri e Programma Gare completo con orari

Start-List Mondiali FINA Gwangju 2019

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine