Buon compleanno Federica Pellegrini, una donna infinita!

Una carriera stellare che vede la veneta l’ultima primatista mondiale rimasta dall’era dei supercostumi 2009. L’atleta migliore di sempre in Italia

L’abitudine e la consuetudine a festeggiare da 15 anni il compleanno quasi sempre durante un Europeo, un Mondiale o addirittura un’Olimpiade è sinonimo di grandezza. E la grandezza di Federica Pellegrini è incommensurabile, anche nel giorno del suo 31esimo compleanno.

Potrebbe bastare ricordare che la Divina nata a Mirano è stata all’età di soli 20 anni la prima nuotatrice italiana a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi con il trionfo a suon di Record del Mondo ai Giochi di Pechino 2008; che quattro anni prima, all’edizione di Giochi di Atene 2004, era diventata la più giovane atleta italiana di sempre a salire su un podio olimpico individuale, vincendo all’età di 16 anni la medaglia d’argento nei 200 stile libero e riportando l’Italia femminile su un podio internazionale dopo 32 anni dalle imprese di Novella Calligaris; potrebbe bastare aggiungere infine che è stata la prima ed unica atleta italiana della storia a vincere quattro medaglie d’oro nei 200 stile libero in quattro edizioni consecutive dei Campionati Europei e la prima e unica donna al mondo capace di conquistare l’oro sia nei 200 che nei 400 stile libero in due edizioni consecutive dei Campionati Mondiali e se non bastasse, potrebbe essere sufficiente aggiungere che è stata anche la prima ed unica atleta al mondo a salire per otto volte di fila sul podio mondiale dei 200 stile libero, primato che detiene grazie alle medaglie vinte da Montreal 2005 a Gwangju 2019, Mondiale concluso pochi giorni fa in cui ha emozionato l’Italia intera scrivendo un’altra grandissima pagina di una carriera infinita che a livello mondiale, come da sue parole, si è conclusa in occasione della 4×100 misti nell’ultima giornata del Campionato del Mondo.

Dai Mondiali di Barcellona 2003, quando a 15 anni contribuì a portare la 4×100 stile libero in finale, alla gloriosa vittoria sia nei 200 che nei 400 ai Mondiali di Roma 2009 con annesso Record del Mondo e ai successivi Mondiali di Shanghai 2011, fino ai Mondiali di oggi che l’hanno vista ancora trionfante nei suoi 200 che ha difeso dopo la vittoria altro e tanto sorprendente di Budapest 2017. Ben undici medaglie al collo in nove Mondiali in carriera, tra le quali sei titoli iridati e due generazioni battute, da una statunitense, Allison Smith nel 2009, all’altra, Katie Ledecky nel 2017, quella stessa Ledecky che a Kazan 2015 la beffò per solo 16 centesimi.

Federica Pellegrini quindi vince consecutivamente medaglie nei 200 stile libero, tra Olimpiadi, Mondiali ed Europei, da ben 15 anni, durante i quali ha collezionato una medaglia d’oro e una d’argento in due edizioni dei Giochi Olimpici, quattro medaglie d’oro, tre d’argento e una di bronzo in otto edizioni dei Mondiali, un oro e un argento in un Mondiale in vasca corta, quattro ori in quattro edizioni consecutive dei Campionati Europei, cinque medaglie d’oro agli Europei in vasca corta e infine un oro in una edizione delle Universiadi.

In totale ad oggi colleziona 55 medaglie, di cui 26 d’oro, in campo internazionale e oltre 150 medaglie ai Campionati Italiani, detenendo il Record del Mondo nei 200 stile libero da 20 anni, ultimo primato mondiale rimasto dall’era dei supercostumi 2009.

Federica è stata anche la portabandiera dell’Italia nella Cerimonia di Apertura della 31esima edizione dei Giochi Olimpici di Rio nonché l’emblema del nuoto per qualsiasi italiano.

Quattro Olimpiadi alle spalle, una sulla sua strada, quella di Tokyo 2020 che potrebbe portare a termine la sua splendida e irreplicabile carriera, a meno di attendere altri cinquant’anni per sperare di vedere forse un’altra Pellegrini.

Buon compleanno Federica!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.