Nuoto, Benedetta Pilato conquista il suo primo titolo italiano nei 50 rana

Agli Assoluti invernali di Riccione Federico Burdisso sfiora il pass olimpico, vittorie anche per Detti, Pellegrini e Quadarella

In una giornata avara di pass olimpici, ad illuminare il freddo pomeriggio romagnolo dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto in programma fino a domani nello Stadio del Nuoto di Riccione ci pensa il baby fenomeno Benedetta “Benny” Pilato, che nei suoi 50 rana, dove è vice campionessa mondiale, si toglie la soddisfazione di conquistare il suo primo titolo in carriera di campionessa italiana andando a centrare la vittoria col fantastico crono di 30”08 precedendo le altre due big della rana italiana, Martina Carraro, con 30”52 e Arianna Castiglioni con 30”77.

Per la 14enne tarantina allenata da Vito D’Onghia nella piscina Meridiana di Taranto, al suo primo Campionati in forza al Circolo Canottieri Aniene, si tratta del terzo miglior crono individuale ad un solo decimo dal suo record italiano di 29”98 stabilito ai campionati mondiali di Gwangju.

“Sono distrutta, non ce la faccio più – ha dichiarato Benedetta Pilato – Ho fatto una fatica disumana, anche nel riscaldamento stavo malissimo. Adesso ho bisogno di riposare dopo queste due settimane distruttive. Sono comunque contenta anche perchè quello di oggi è il mio primo titolo italiano”

Al maschile fa la voce grossa ancora una volta un ispiratissimo Nicolò Martinenghi che dopo la vittoria con pass olimpico di ieri sulla doppia distanza, chiude il cinquantino in 26”96 avendo la meglio sul capitano della nazionale Fabio Scozzoli con 27”34 e un ottimo Federico Poggio con 27”44.

Nella gara regina dei 100 stile libero è la divina Federica Pellegrini a mettere la mano davanti a tutte fermando il crono a 53”95. Completano il podio dietro la pluricampionessa dell’Aniene una buona Silvia Di Pietro con 54”95 e la fiorentina Paola Biagioli con 55”32.

“Il tempo di oggi di 53”9 non è così malvagio, anche se in questo momento non sono brillantissima perchè si comincia a sentire la fatica, fisica e nervosa, di aver gareggiato così tanto negli ultimi tre mesi – ha dichiarato Federica Pellegrini – domani penso di fare i 200 stile e voglio vedere cosa succederà”

Decisamente più spettacolare la finale maschile dove l’oriundo Santo Condorelli apre il gas fin da subito col solito passaggio pazzesco a metà gara in 22”31 per poi cedere nel finale e chiudere al terzo posto in 48”55. A trionfare è il campione europeo Alessandro Miressi che chiude col tempo di 48”22 che però non lo soddisfa a pieno, visto l’ottimo momento di forma attraversato a Glasgow, dove pochi giorni fa ha conquistato un fantastico argento europeo con record italiano nei 100 stile di vasca corta. Dietro al gigante piemontese si piazza un sorprendente Ivano Vendrame che col 48”38 di stasera conferma le ottime impressioni del mattino migliorando ancora una volta il suo primato personale.

Nei 100 farfalla femminili ha la meglio Elena Di Liddo, che centra la vittoria con 57”84, precedendo nel solito duello testa-testa Ilaria Bianchi con 58”18 e Claudia Tarzia con 59”50.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Una delle gare più attese tra le finali odierne erano sicuramente i 200 farfalla maschili, con Federico Burdisso indiziato da tutti come l’unico capace di andare a strappare quel tanto agognato pass olimpico già a dicembre fissato a 1’54”3. Nonostante l’ottima prova e la vittoria mai messa in discussione non arriva il pass per il 18enne tesserato per CS Esercito e Tiro a Volo Nuoto, che chiude davanti a tutti in 1’55”11 con la consueta gara aggressiva che da sempre lo contraddistingue, precedendo sul podio Matteo Pelizzari con 1’57”96 e Giacomo Carini con 1’58”18.

Nei 100 dorso femminili è Margherita Panziera che si impone con 59”75 davanti a Carlotta Zofkova con 1’00”64 e Francesca Pasquino con 1’01”41.

Nella stessa distanza al maschile vince Simone Sabbioni con 53”87 precedendo un ottimo Christopher Ciccarese con 54”30 e Matteo Milli con 54”56.

Nulla di trascendentale emerge dai 400 misti dove al femminile la veneta Ilaria Cusinato vince facile con 4’41”04 mentre al maschile è Pier Andrea Matteazzi ad avere la meglio con 4’17”53.

Chiudono la giornata gli 800 stile libero che vedono ancora una volta Simona Quadarella davanti a tutte con 8’26”26 seguita ancora da Martina Caramignoli che sigla il personale con 8’27”92 e Giulia Salin, terza in 8’34”42.

In campo maschile Gabrilele Detti bissa il successo dei 400 di ieri con il crono di 7’51”93, davanti a Matteo Lamberti e Alessio Occhipinti. Ottime prove per entrambi in ragazzi che fanno segnare il proprio personale rispettivamente in 7’57”62 e 7’59”20 e le prime medaglie in carriera agli Assoluti.

Appuntamento a domani per l’ultima giornata con le batterie del mattino a partire dalle ore 9:45 e le finali a partire dalle ore 16:45. 

Risultati completi Campionati Italiani Assoluti Nuoto Invernali 2019

Elenco Iscritti Campionati Italiani Assoluti Nuoto Invernali 2019

Criteri di Qualificazione Olimpiadi Tokyo 2020
Per l’evento clou del 2020, i Giochi Olimpici in programma a Tokyo, in Giappone, dal 25 luglio a 2 agosto 2020, acquisiscono il diritto alla convocazione gli Atleti per le gare in cui avranno maturato uno dei titoli di seguito indicati:

  1. Gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Open in vasca lunga (12-14 dicembre 2019) conseguiranno a livello
    individuale tempi migliori o uguali a quelli indicati nella tabella in basso;
  2. Gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Assoluto (17-21 marzo 2020) conseguiranno tempi migliori o uguali
    a quelli indicati nella tabella 2 in fondo all’articolo

In merito alle staffette olimpiche, ricordiamo che sono già qualificate le staffette 4×100 mista femminile, le staffette 4×100 e 4×200 stile libero maschili e la staffetta 4×100 mista mixed che durante il Campionato Mondiale di Gwangju 2019 hanno ottenuto la carta olimpica secondo i criteri previsti dal CIO e dalla FINA.

Le staffette 4×100 e 4×200 stile libero femminili concorreranno al conseguimento della carta olimpica con il tempo realizzato durante il Campionato Europeo di Budapest 2020. La staffetta 4×100 mista maschile concorrerà alla qualificazione olimpica con il tempo realizzato a Gwangju o, se migliore, con quello registrato a Budapest 2020.

Programma Gare

Batterie del mattino a partire dalle ore 9:45 – Finali a partire dalle ore 17:00, tranne l’ultima giornata che inizierà alle 16:45

Timing completo Batterie Assoluti Invernali 2019

Timing completo Finali Assoluti Invernali 2019

Sistemazione Alberghiera
Già al lavoro anche le strutture alberghiere di Riccione per offrire la migliore ospitalità possibile ad atleti, allenatori e famiglie, con tutto ciò che è importante ricevere in questo appuntamento clou della stagione. L’offerta alberghiera è molto ampia e variegata nella città romagnola, ormai ribattezzata come patria italiana del nuoto, ma tra le strutture più organizzate a seguire una clientela sportiva, che abbia determinate esigenze, evidenziamo l’Hotel Feldberg, a soli due chilometri dallo Stadio del Nuoto, rinnovato recentemente e che ogni anno propone offerte molto interessanti e complete disegnate proprio per i nuotatori e le loro famiglie, tra le quali la ricca prima colazione a buffet con specialità dolci, salate, bio e frutta fresca e pranzo e cena serviti in un elegante ristornate gestito a cura dello Chef Bruno Enchisi e dalla sua brigata, forti dell’esperienza nel trattare il turismo sportivo.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Swim4Life – All rights reserved

Swim4Life Magazine contribuisce dal 2011 a:

  • divulgare l’informazione sul nuoto della categorie Assoluti, giovanili, Paralimpici e Master
  • divulgare informazioni di interesse generale in merito ad alimentazione, salute, tecniche di nuotata e allenamenti
  • divulgare informazioni di interesse generale a riguardo dell’ambientamento bambini all’attività natatoria

Inoltre segue da vicino gli eventi più importanti di nuoto regalando migliaia di immagini realizzate da bordo vasca, offre notizie di anteprima e interviste ai protagonisti del nuoto di tutte le categorie, oltre ad allietare i lettori con svariati argomenti di Lifestyle.

Se il lavoro svolto fino ad oggi ti piace e ti farebbe piacere trovare sempre disponibile e aggiornato Swim4Life Magazine anche in futuro, abbiamo bisogno del tuo contributo.

Aiutaci a sostenere le spese necessarie a mantenere vivo questa Testata Giornalistica Registrata donando a tuo piacere per la nostra attività, te ne saremo immensamente grati!

Lorenzo Giovannini

Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.