Nuoto, successo e spettacolo al Trofeo Miglio d’Oro di Portici

Spettacolo con i big azzurri Nicolò Martinenghi e Martina Caramignoli. Ovazione per il King Shark Federico Bocchia che si presenta con un nuovo “costumone” e si conferma Re indiscusso del Miglio D’oro.

Entusiasmo alle stelle, piscina riempita a tappo e tribune infiammate alla presentazione dei big ai blocchi di partenza: la quinta edizione del Trofeo Miglio d’Oro ha sortito gli effetti desiderati, regalando non solo delle gare emozionanti ma anche un vero e proprio show realizzato grazie alla sapiente organizzazione condotta da Enzo Allocco ed il suo impeccabile staff, insieme ai big Nicolò Martinenghi, Martina Caramignoli e Federico Bocchia.

La manifestazione di vasca corta organizzata dal Centro Sportivo Portici, con l’approvazione e il patrocinio del Comitato Regionale Campano FIN e della FINP Campania, ha sempre riscontrato un grande successo nelle quattro precedenti edizioni, riuscendo a coinvolgere alla partecipazione di tanti giovani sui quali puntare per costruire il futuro del nuoto italiano.

Il curato e attento allestimento dell’impianto sportivo vesuviano, da quest’anno sotto la gestione di Leucopetra e del suo Direttore Generale Alessandro Pacilli subentrata nella direzione del Centro Sportivo di Portici riportandolo a nuovo splendore, ha fortemente contributo a far brillare l’evento, divertente, scorrevole e d’intrattenimento puro, anche per chi non è strettamente appassionato alla disciplina acquatica, facendo da sfondo perfetto alle gesta dei campioni che durante la due giorni di gare hanno dato spettacolo ispirando i più giovani.

Boato della folla che ha colmato l’impianto sportivo di Portici per Federico Bocchia (nella foto di copertina di Ferdinando Sodano), sempre capace con naturalezza di coinvolgere ed entusiasmare i tifosi regalando uno spettacolo senza precedenti. Come quello fatto in occasione dei 50 stile libero nel quale ha regalato una passerella unica nel suo genere, sfilando tra la folla con un gonfiabile raffigurante uno squalo, domandolo per tutta la camminata verso il blocco di partenza. In acqua il “The King Shark” ha chiuso la finale con il crono di 21″85. Lo stesso in acqua anche per i 100 stile libero in 50″26.

«Il pubblico era letteralmente impazzito di tifo – ha dichiarato Federico Bocchia ai nostri microfoni – Non nascondo che mi sono fatto trasportare, ma con tali supporters non era difficile. Ho voluto conservare questo nuovo costume per un grande show qui a Portici, dato che manifesta sempre tanto affetto nei miei confronti. Mi sono sentito davvero bene tra i tanti ragazzi che in questi giorni hanno voluto scambiare qualche parola con me o semplicemente scattare una foto insieme»

A dare spettacolo ci hanno pensato anche gli altri due Azzurri presenti al meeting, con il varesino Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / NC Brebbia) che è sceso in acqua nella sola giornata di sabato, nei 200 rana chiusi in 2’10″39 e nei 50 rana con 26″58 che gli vale come migliore prestazione assoluta maschile.

Tutto stile per la reatina Martina Caramignoli (nella foto a destra di Ferdinando Sodano) per le Fiamme Oro e Aurelia Nuoto, allenata da Germano Proietti, che ha regalato emozioni nei 200 e 400, nuotando rispettivamente in 1’58″00 (migliore prestazione assoluta femminile) e 4’04″47. Ricordiamo che la 28enne lo scorso dicembre ai campionati europei di vasca corta di Glasgow, ha conquistato il bronzo nella gara degli 800 stile libero con 8’12”36, una medaglia e un podio internazionale che arriva dopo cinque anni da quella medaglia di Berlino.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights