Coronavirus, Governo pronto a imporre un mese di stop a tutte le manifestazioni sportive e non!

Assoluti di nuoto a un passo dalla sospensione se la proposta diventerà legge nelle prossime ore, Sport Management intanto chiude 40 impianti in tutta Italia in via precauzionale

Porte chiuse si, porte chiuse no, si ragionava fino a poche ore fa su come e se si sarebbero disputati i Campionati Italiani Assoluti di Nuoto, validi sia come qualificazione ai prossimi Europei di Budapest in programma a maggio che per le Olimpiadi di Tokyo in programma a luglio, ma la recente news che sta rimbalzando in questi ultimi minuti sta mettendo in discussione non solo i trials di nuoto ma tutto il movimento sportivo italiano.

Per fronteggiare l’emergenza, sempre più seria, del Coronavirus, il comitato scientifico designato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha infatti proposto uno stop di 30 giorni ad ogni tipo di manifestazione che prevedano un concentramento di persone e in cui non si può garantire distanza di sicurezza di un metro tra due persone e il contatto per i saluti, con una nota in particolare per le persone anziane che saranno costrette a rimanere chiuse in casa, e tutti gli eventi sportivi a porte chiuse.

La proposta potrebbe diventare nelle prossime ore legge, integrando il decreto già esistente che ha imposto lo stop fino all’8 marzo e il fermo sarebbe esteso non soltanto alle regioni più colpite dai contagi, ma a tutta la nazione!

Il Ministero della Salute è stato già informato della decisione e si attende un comunicato entro poche ore in cui si diramino dure raccomandazioni per tutti: niente contatti ravvicinati tra persone, niente saluti affettuosi, evitare luoghi affollati e anziani a casa.

Il numero di casi in aumento preoccupante
Purtroppo i contagi aumentano vertiginosamente e il particolare che aggiunge ulteriore preoccupazione è che aumentano sempre di più anche i casi di contagi di persone in altri Paesi del mondo che sono stati in Italia nelle ultime due settimane. Basti pensare che i dati ufficiali del Ministero della Salute parlavano fino a ieri di 1.694 casi e 1.577 positivi, di cui 83 sono guariti e 34 sono deceduti, mentre oggi se ne registrano 2.263, di cui 79 deceduti e 160 guariti.

Sono già sulla strada del rinvio partite di serie A e quella di Coppa Italia Juventus – Milan di domani, insieme ad altri eventi sportivi, per cui a questo punto sembra essere sempre più probabile anche la sospensione e il rinvio degli Assoluti di nuoto, o un’edizione a porte chiuse. L’emergenza, purtroppo evidentemente sottovalutata, sta diventando grande al punto da mettere in crisi le strutture sanitarie pubbliche che non hanno più personale e posti letto per accogliere i malati.

Sport Management chiude 40 impianti
Intanto la Sport Management, attraverso un comunicato ufficiale, ha decretato la chiusura di ben quaranta piscine in tutta Italia in via precauzionale a causa del Coronavirus.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights