Nuoto, Giochi Mondiali per atleti con sindrome di Down rimandati a ottobre

I Trisome Games erano in programma dal 31 marzo, ma ciò che pesa di più agli atleti speciali in questo momento è non potersi allenare e vivere momenti di svago utili al loro stato di salute psico-fisica

L’emergenza sanitaria mondiale causata dal contagio del Coronavirus Covid-19 sta creando scompiglio e confusione anche nel mondo dello sport, dilaniato a più riprese nelle ultime due settimane con rinvii e sospensioni di eventi molto importanti a livello mondiale e continentale. Tra gli ultimi eventi cancellati figurano i Campionati Europei di Nuoto che erano previsti a Budapest dall’11 al 24 maggio – clicca qui per saperne di più – e in questi giorni appaiono molto in bilico le Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo attese tra luglio e agosto, per le quali si sta discutendo di un possibile rinvio, voluto fortemente dal Comitato Organizzatore giapponese e non ancora preso in considerazione del Comitato Olimpico Internazionale.

Tra gli appuntamenti di spessore che hanno dovuto cedere il passo alla pandemia, c’è anche la seconda edizione dei Trisome Games, le Olimpiadi riservate ad atleti con sindrome di Down che si sarebbero dovute disputare ad Antalya, in Turchia, dal 31 marzo al 7 aprile.

La decisione del Comitato Organizzatore turco e della SUDS, Sport Union for Athletes with Down Syndrome, non è stata facile. Inizialmente, come sta accadendo proprio in questi giorni per le Olimpiadi di Tokyo, le parti erano convinte che l’evento si potesse svolgere regolarmente, ma l’evolversi dell’emergenza li ha messi davanti a una decisione inevitabile.

“A causa della situazione attuale per quanto riguarda il Covid-19, a seguito del rapporto negativo della dott.ssa Arly Heide, capo del comitato medico della SUDS, delle richieste delle famiglie degli atleti e dei Paesi partecipanti, in qualità di presidente del Comitato Organizzatore locale, abbiamo deciso di posticipare i Giochi – si legge nella lettera aperta del presidente della TOSSFED Birol Aydin – Come essere umano, non posso sostenere questo evento nelle circostanze attuali. È risaputo che le persone con sindrome di Down hanno un sistema immunitario compromesso e dopo aver consultato il nostro comitato medico, non possiamo rischiare la loro salute. Stiamo preparando questo importante evento da due anni: avevamo prenotato gli hotel, i viaggi delle nazionali e i nostri team si sono preparati per ospitare al meglio i Giochi ed all’inizio del Coronavirus eravamo convinti che non sarebbero stati cancellati, ma dopo aver appreso dell’evoluzione del problema, della posizione dell’Organizzazione Mondiale Sanitaria e delle decisioni della IPC e INAS sull’annullamento di altri eventi, abbiamo deciso anche noi di compiere la scelta più giusta in questo momento”

La seconda edizione dei Trisome Games, seguente alla straordinaria prima edizione che si è tenuta quattro anni fa a Firenze, in Italia, dove gli Azzurri vinsero ben 111 medaglie di cui 47 d’oro, è stata pertanto rinviata dal 19 al 26 ottobre 2020, nella speranza, come si legge nel resto del comunicato, che l’estate e il caldo porti via questo terribile virus.

Al di là dei Giochi annullati, proprio nella Giornata Mondiale della Sindrome di Down che si celebra oggi, è importante riflettere sull’impossibilità attuale per questi atleti di potersi allenare, che non va ad influire soltanto sulla loro preparazione atletica, ma soprattutto sulla loro opportunità di socializzare e vivere una situazione di svago, fondamentale per la loro condizione psico-fisica, una riflessione importante che dovrebbero fare soprattutto coloro che in questi giorni si lamentano di non poter fare liberamente una corsetta in strada a causa delle limitazioni imposte per prevenire ed evitare il contagio.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights