Coronavirus, Paolo Barelli “Servono subito 12 miliardi per le famiglie senza reddito”

Parla il numero uno della Federnuoto e deputato della Repubblica che interviene sull’emergenza in Italia 

Come ormai detto più volte, il Coronavirus Covid-19 sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta tra le tante vittime, le forti difficoltà del sistema sanitario e il crollo totale dell’economia.

Già nei giorni scorsi La Federazione Italiana Nuoto e il presidente Paolo Barelli erano intervenuti dichiarando la piena volontà di cercare un confronto con le autorità competenti per poter affrontare la grande difficoltà che stanno vivendo tante famiglie italiane, che in questo momento sono senza reddito a causa dello stop imposto dal Governo per contenere l’emergenza – clicca qui per approfondire.

Secondo l’agenzia di stampa ANSA, il numero uno della Federnuoto e deputato ha fatto un appello al Presidente del Consiglio chiedendo subito un supporto alle famiglie.

“Servono subito 12 miliardi; il governo li reperisca per erogare fin d’ora 1.000 euro ad aprile e altrettanti a maggio a favore di sei milioni di lavoratori capo famiglia senza possibilità di un reddito. È chiaro che le esigenze da assolvere sono molte, come è improcrastinabile il sostegno da garantire alle imprese, ma va evitata l’esplosione di una guerra sociale tra i cittadini e le famiglie italiane, altrimenti sarà impossibile parlare di futuro e immaginare che il paese possa riprendere a vivere e produrre benessere.

In questo momento in cui tutte le attività sono state fermate, al di fuori di quelle per produzione di beni di prima necessità, tante famiglie non riescono più a produrre reddito e quindi avere le risorse per poter sopravvivere a questa emergenza.

“Il governo dichiara di tenere aperti i supermercati, ma non comprende che milioni di lavoratori non vedranno a fine mese lo stipendio. Occorrerebbe domandarsi: con quali soldi dovrebbero fare la spesa? Il governo deve capire che tra poco la fame, sconosciuta ai più dalla seconda guerra mondiale, può spingere allo scontro sociale, ad una nuova ed imprevista versione di guerra civile tra chi ha i soldi per fare la spesa e chi i soldi non li ha. Servono pertanto immediate decisioni. Purtroppo i dati disponibili indicano in sei milioni gli italiani con famiglia che sono, o a breve verseranno, in stato di indigenza anche a causa della crisi dovuta dal coronavirus. Sia il governo comunque a attuare il piano verificando i numeri. Questo dato fornito esclude coloro che possono già godere della cassa integrazione, chi ha il reddito di cittadinanza e anche chi percepisce un reddito autonomo superiore a 60.000 euro lordi”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights