Nuoto, i Mondiali Fukuoka si disputeranno probabilmente un mese dopo le Olimpiadi

La FINA afferma con certezza che si terranno entro il 2021 e alcune indiscrezioni prevedono l’evento tra metà agosto e settembre

Lo spostamento dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 da quest’anno al prossimo, dal 23 luglio all’8 agosto 2021, rivisto a causa dell’emergenza mondiale dovuta al contagio di Coronavirus Covid-19, provocherà un cambio di programma a cascata di molte competizioni internazionali previste nei prossimi due anni in tutti gli sport.

Tra queste ricadono i Mondiali di Nuoto di Fukuoka 2021, previsti inizialmente dal 16 luglio al 1° agosto, programma sicuramente da rivedere proprio in conseguenza delle nuove date delle Olimpiadi.
Un articolo di Total Waterpolo del 28 marzo – clicca qui per approfondire – afferma che i Giochi Olimpici devono tenersi prima dei Campionati Mondiali ed esclude quasi sicuramente l’opzione di rimandarli al 2022, cosi come anche The Australian, sostiene che i Campionati Mondiali di Nuoto inizieranno subito dopo le Olimpiadi di Tokyo.

Per quanto riguarda la Pallanuoto infatti, una cosa è certa: i Giochi Olimpici devono svolgersi prima dei Campionati del Mondo FINA poiché i Giochi di Tokyo fanno parte del processo di qualificazione per i tornei di pallanuoto a Fukuoka.

I Campionati Mondiali FINA si terranno sicuramente nel 2021. Cornel Marculescu, direttore esecutivo della FINA, ha affermato che non vi è alcuna possibilità che i Campionati vengano trasferiti nel 2022 – come si legge da un’intervista all’Associated Press – Fonti di spicco hanno affermato che la FINA ha escluso di far disputare i Mondiali prima delle Olimpiadi, perché nei mesi che precedono i Giochi, la maggior parte dei Paesi organizzerà i trials di qualifica all’evento a cinque cerchi, quindi potrebbe essere tra le opzioni far slittare i Mondiali di un mese, iniziando a metà agosto.

Questo sarebbe sicuramente il periodo più conveniente per gli organizzatori, essendo Fukuoka a sole cinque ore da Tokyo con treno super veloce, ma potrebbe presentare un grosso problema per gli atleti, i cui preparativi saranno tutti orientati a raggiungere il picco alle Olimpiadi, ma non è previsto un annuncio ufficiale del nuovo programma dei Mondiali fino al prossimo mese.

Qualche considerazione
Disputare i Mondiali subito dopo le Olimpiadi sminuirebbe sicuramente l’evento, ma a pensarci bene garantirebbe agli atleti di poter partecipare sia alle Olimpiadi che ai Mondiali organizzando un’unica trasferta e soprattutto garantirebbe alla manifestazione di poter contare sugli stessi atleti presenti alle Olimpiadi.
Di contro, farli un mese dopo potrebbe portare all’eventualità che molti big si sentano appagati dall’Olimpiade, snobbando i Mondiali, anche per un fatto di preparazione
Altra considerazione di cui tener conto è che per sponsor e spettacolo, è importante che i big e gli squadroni ci siano a prescindere da tutto!

Molti atleti hanno già in programma di ritirarsi una volta terminate le Olimpiadi, mentre altri vorranno sicuramente tirare il freno e fare una pausa dopo i Giochi che prevedono una preparazione atletica ma anche psicologica molto intensa e naturalmente, la priorità per gli atleti sono le Olimpiadi.

L’Atletica affronta lo stesso problema e ha già segnalato la sua intenzione di spostare i propri Mondiali al 2022, mentre invece la FINA è determinata a confermare l’evento l’anno prossimo.

Quindi in definitiva, sembra esserci solo una finestra per riprogrammare i Mondiali di Fukuoka e sembra essere quella tra metà agosto e settembre 2021.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Lorenzo Giovannini

Dipendente di un’azienda farmaceutica di Prato. Ha un passato da agonista e dal 2010 partecipa al Settore Master. Reporter sul piano vasca.
Shares
Verified by MonsterInsights