Settecolli, Alberto Razzetti da favola, record italiano nei 200 misti

Prova fantastica per il ligure che cancella lo storico primato in gomma di Alessio Boggiatto del 2009. Federica Pellegrini sempre in testa nei 200 stile

Ricco di emozioni il terzo e ultimo pomeriggio del Trofeo Sette Colli, con da una parte un Marco De Tullio scatenato che mette la mano davanti a tutti nei 200 stile libero – clicca qui per approfondire – ma dall’altra una prestazione epocale messa a segno da Alberto Razzetti.

Il 21enne ligure dalla corsia 4 dei 200 misti maschili fa la gara della vita scrivendo una grandissima pagina di storia con il nuovo Record Italiano che durava da undici anni, dal 2009, quando Alessio Boggiatto nuotò 1’58”33. L’atleta delle Fiamme Gialle – Nuoto – Genova Nuoto My Sport, dopo una gara in rimonta, non lascia spazio ad interpretazioni e polverizza il vecchio limite in gomma con il crono di 1’58″09. Miglioramento stratosferico per il ragazzo genovese che prima di questo record aveva un personale di 1’59”25 agli estivi del 2019 che costituiva la terza prestzione all time italiana dietro 1’58”98 Rosolino del 2000 Olimpiadi Sydney e 1’58”86 di Turrini del 2013.

“Non mi aspettavo un tempo del genere – racconta un contento Alberto Razzetti – E’ un onore e un orgoglio battere questo primato. Avevo pensato che la gara fosse andata così, che Thomas mi sarebbe stato davanti al dorso, poi dopo nella rana potevo recuperare e così è stato. Sono davvero contento”

Gli altri due gradini del podio sono a cura dei fratelli Matteazzi, con Pier Andrea secondo in 2’01″97 e Massimiliano terzo con 2’02″06.

Poco prima erano andati in scena i 200 stile libero femminili dove la fenice Federica Pellegrini si piazza sempre davanti a tutti con 1’57″80, un tempo lontano dai suoi migliori: 1’54”22 miglior crono fatto in tessuto ai Mondiali di Gwangju 2019, 1’54”55 Olimpiadi Rio 2016 e 1’54”73 Mondiali Budapest 2017.

“Non un grandissimo tempo – racconta Federica Pellegrini – tutti i miei tempi più veloci li ho nuotati perchè mi sono allenata duramente. I mesi di stop hanno influito molto. Questo costituisce un punto di partenza. Sento la bracciata ancora non performante. Ho bisogno di lavorare per trovare la migliore condizione. Ora farò un po’ di vacanza prima di ripartire al meglio con la preparazione verso l’anno olimpico”

Seconda tra le italiane Linda Caponi, Centro Sp.vo Carabinieri – Team Nuoto Toscana Empoli, con 1’59″88, terza Margherita Panziera con 2’00″16.

I 200 misti femminili vedono davanti a tutte Anna Pirovano, GS Fiamme Azzurre – In Sport Rane Rosse, con 2’14″21 seguita da Sara Franceschi, Fiamme Gialle – Nuoto – Nuoto Livorno Sport Management, con 2’14″30 e Costanza Cocconcelli, Fiamme Gialle – Nuoto – Nuoto Cl.Azzurra 91 Bologna, con 2’15″42, a soli 16 centesimi dal personale fatto ai primaverili dell’anno scorso.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Gare in corso di svolgimento in diretta su Rai Sport + HD.

Risultati Trofeo Sette Colli 2020

Galleria Foto della giornata

Timing provvisorio sessione serale

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.