Nuoto, Alberto Razzetti “Questo tempo non l’avrei mai neanche sognato”

Con il crono di 1’58″09 al Sette Colli, il ligure ha cancellato lo storico Record Italiano in gomma nei 200 misti di Alessio Boggiatto che durava del 2009

Ricco di emozioni il terzo e ultimo pomeriggio del Trofeo Sette Colli, che al Foro italiano ha regalato il sorriso di gioia dettato da una prestazione epocale messa a segno da Alberto Razzetti.

Il 21enne ligure dalla corsia 4 dei 200 misti maschili fa la gara della vita scrivendo una grandissima pagina di storia con il nuovo Record Italiano che durava da undici anni, dal 2009, quando Alessio Boggiatto nuotò 1’58”33.

L’atleta delle Fiamme Gialle – Nuoto – Genova Nuoto My Sport, dopo una gara in rimonta, non lascia spazio ad interpretazioni e polverizza il vecchio limite in gomma con il crono di 1’58″09.

Miglioramento stratosferico per il ragazzo genovese che prima di questo record aveva un personale di 1’59”25 fatto agli estivi del 2019, che gli valse come quarta prestazione all time italiana dietro al record italiano, all’1’58”98 di Massimiliano Rosolino delle Olimpiadi di Sydney 2000 e all’1’58”86 di Federico Turrini del 2013.

“Non mi aspettavo un tempo del genere – racconta un contento Alberto Razzetti – Sapevo di stare abbastanza bene. E’ un onore e un orgoglio battere questo primato. Avevo pensato che la gara fosse andata così, che Thomas (Ceccon, ndr) mi sarebbe stato davanti al dorso, poi dopo nella rana potevo recuperare e così è stato. Sono davvero contento”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.
Shares
Verified by MonsterInsights