© foto Giorgio Melis

Corrado Sorrentino ufficializza Amelia’s Swimming Marathon, traversata per sostenere la pediatria sarda

L’evento di nuoto in acque libere si terrà il 5 settembre da Torre delle Stelle a Cagliari su un percorso da 22km, l’obiettivo è la raccolta fondi per l’Ospedale Brotzu

Dopo il rinvio imposto dall’emergenza Covid e la riorganizzazione dell’evento che in origine doveva tenersi il 20 luglio, Corrado Sorrentino ha ufficializzato la nuova data della Amelia’s Swimming Marathon che si terrà sabato 5 settembre con partenza da Torre delle Stelle e arrivo a Cagliari.

Il percorso della traversata di nuoto in acque libere, sostenuta da EthicSport, Maiori (locale all’interno del mega resort Palazzo Doglio di Cagliari), Istituto Ottico Bertola Cagliari, Birrificio Artigianale Alvure e I Swim Shop, comprende 22 km in mare lungo la costa sud – orientale della Sardegna e vedrà Corrado Sorrentino impegnato nell’impresa che dedicherà alla figlia Amelia, scomparsa a 7 anni nella notte tra il 10 e l’11 novembre 2018 dopo una grave e rara patologia intestinale, con uno scopo ben più alto del risultato sportivo.

Il campione sardo, tra l’altro riferimento in Sardegna per la distribuzione di costumi e materiali per il nuoto e la piscina con iSwim Shop e firma di SwimmingChannel.it, si è posto infatti l’ambizioso quanto nobile obiettivo alla veneranda età di 46 anni non per competizione ma per promuovere una raccolta fondi, attraverso l’Associazione di Promozione Sociale Amelia Sorrentino da lui fondata proprio in memoria della figlia, da destinare interamente a sostenere i progetti dei reparti pediatrici dell’Ospedale Brotzu di Cagliari.

“Mi sono tesserato agonista per compiere la maratona, da Master non mi sarebbe stato possibile – spiega Sorrentino – A 46 anni so per quale motivo gareggio e so cosa voglio ottenere”

Come partecipare alla raccolta fondi
Per chi volesse sostenere l’opera nobile di Corrado Sorrentino attraverso l’Associazione di Promozione Sociale Amelia Sorrentino, è possibile fare una donazione utilizzando l’IBAN IT93S0301503200000003667365 oppure con pagamento PayPal attraverso il sito web dell’associazione a scopo benefico cliccando qui.

Corrado sta intanto sostenendo una preparazione mirata a centrare l’obiettivo di poter completare l’impegnativa traversata, disputando inoltre manifestazioni in acque libere come tappe di avvicinamento e i risultati, considerata anche la sua età non più nel range di un normale agonista, sono strabilianti.

Evidentemente spinto dal desiderio di aiutare bambini come sua figlia e sicuramente energizzato dall’amore stesso della tenera Amelia, ieri ha preso parte alla Triathlon Gennargentu 2020, dove ha vinto un oro nei 1500 metri e un oro nella 750 metri, che precedono i successi ottenuti altro e tanto inaspettatamente al Trofeo Sant’Elia, con un oro Assoluto e oro Senior vinti nella gara di mezzo fondo sprint e con un oro Senior e bronzo Assoluto vinti nella gara del mezzo fondo, e alla Baia di CEA – Tortolì, con un oro assoluto nella 3 km.

“Sono felice per due motivi – racconta Corrado Sorrentino – Perché a modo mio sto forgiando un piccolo atleta al quale tengo molto, Emanuele Pazzola, perché tutte le fregature che gli sto dando in gara lo renderanno un giorno ancora più forte e sono pronto a scommettere su di lui e poi perché questa doppia vittoria mi darà la carica giusta per quello che farò sabato 5 settembre”

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Amelia’s Swimming MarathonCi siamo!Non è una grandissima distanza, ma ho combattuto per poter essere qua ad annunciarla, mi sono rimesso in discussione nel tentativo di fare qualcosa di grande per lei, per me, per chi crede in me e per chi mi ha sempre sostenuto, per chi ogni giorno dubita nei propri mezzi e per chi si piange addosso nonostante abbia tutto tra le proprie mani senza la capacità di apprezzarlo.Sono ambizioso, questa è solo una maratona ridotta, e potrei anche non farcela vista la preparazione durante la quarantena, visti i problemi fisici, visti i 46 anni, ma chi se ne frega, non ho paura di fallire, perché io la paura l’ho vista davvero in faccia, la conosco bene e non le permetterò mai di battermi, piuttosto riprovo finché mi reggono il corpo, la testa, i polmoni, il cuore.Mi piacerebbe che la Amelia’s Swimming Marathon diventasse un evento cittadino, che possa unire i ragazzi, avvicinare le persone, che possa dare alla città natale di ♥️Amelia♥️ il senso dell’amore che stiamo dimenticando.Vorrei vedere affianco a me altri gommoni, altri nuotatori, giovani e meno giovani, tutti senza paura, senza colori di appartenenza e senza rivalità, tutti accarezzati dal blu infinito del mare e baciati dal nostro sole meraviglioso.Partirò dalla spiaggia nella quale ho giocato per l’ultima volta con ♥️Amelia♥️ ovvero Genn’e mari a Torre delle Stelle per arrivare in quella che l’ha vista fare i primi bagnetti ovvero Marina Piccola, non posso dimenticarlo, tutto questo merita qualcosa di grande e metterò in gioco ogni mia risorsa per farcela!Amelia’s Swimming Marathon Per ♥️Amelia♥️ 5 settembre 2020Torre delle stelle – Cagliari

Posted by Corrado Sorrentino on Sunday, August 30, 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine