Paltrinieri capitano dell’inedita squadra mix atleti normo e diversamente abili per la Capri – Napoli!

Greg entusiasta, “Nel nuoto non si vede spesso questo tipo di unione e penso che questa staffetta rappresenti un messaggio importante”

Atleti normo e atleti diversamente abili insieme nel nuoto si sono già visti tante volte all’interno delle medesime manifestazioni, ma stavolta, in occasione della 55esima edizione della Capri – Napoli, sarà scritta una pagina di storia importante perché vedremo la prima inedita staffetta open water composta in equa parte da atleti FIN e atleti FINP!

Federazione Italiana Nuoto e Federazione Italiana Nuoto Paralimpico insieme a rappresentare la stessa bandiera unendo tre super campioni olimpici, Gregorio Paltrinieri, Domenico Acerenza e Martina De Memme, e tre super campioni paralimpici, Vittorio Abete, Roberto Pasquini e Giuseppe Spatola, per affrontare insieme l’impegno della maratona del Golfo, la gara in acque libere più affascinante e rilevante del panorama mondiale che si svolgerà domenica 6 settembre con partenza da Le Ondine Beach Club di Capri alle ore 10.15.

Questa staffetta è un’unione sportiva che mai si era vista prima in un evento importante come quello della manifestazione internazionale organizzata da Luciano Cotena e rappresenta un ulteriore passo, importante, di integrazione tra i due mondi e un vero e proprio abbattimento del muro del pregiudizio e preconcetto che talvolta avvolge i diversamente abili.

Vittorio_Abete“Credo che l’intero mondo del nuoto paralimpico sia entusiasta di questo avvenimento, primo nel suo genere  – ha dichiarato Vittorio Abete, tra l’altro anche Delegato Regionale FINP Campania, a Swim4Life Magazine parlando anche a nome degli altri due compagni paralimpici Come delegato regionale sono inoltre contento che questa prima volta avvenga nel mio territorio, un evento che può sicuramente aggiungere valore all’intero movimento Campano oltre che nazionale. Non si poteva chiedere di meglio come primo evento internazionale post Covid non si poteva avere di meglio. Io e i miei compagni paralimpici di fieri di rappresentare il settore in questa strica staffetta. Vi aspettiamo all’arrivo per festeggiare insieme!”

L’arrivo della maratona, alla quale prenderanno parte 15 atleti e moltissime stelle del nuoto in acque libere come specificato nel nostro articolo precedente – clicca qui per leggerlo – è programmato nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli e sarà atteso a partire dalle ore 16.15.

“Essere parte di questa staffetta sarà per me una cosa eccitante ha dichiarato il pluricampione, olimpico, mondiale ed europeo Gregorio Paltrinieri a Swim4Life Magazine Sono rientrato ieri dalla pausa estiva dopo i Campionati Italiani di Fondo e quindi la condizione è quella che è, ma l’emozione è comunque alta. Inizialmente mi avevano proposto di seguire la Capri – Napoli come spettatore e già questo mi entusiasmava perché è una gara storica che non ho mai visto – spiega Paltrinieri – Poi invece negli ultimi giorni è saltata fuori la proposta di disputarla da atleta in gara, ma in staffetta, perché una 36 km non la farei nemmeno da allenato. Subito dopo abbiamo saputo che sarebbero stati presenti anche alcuni atleti paralimpici e allora ci siamo detti che sarebbe stato bello farla insieme a loro in un’unica squadra. Nel nuoto non si vede spesso questo tipo di unione ed essendo la Capri – Napoli un evento di grande rilevanza mondiale, penso sia molto bello lanciare questo messaggio di integrazione in questa occasione”

La Capri – Napoli sarà una delle pochissime manifestazioni che verranno regolarmente disputate quest’anno, visto che la FINA ha cancellato tutte le gare in programma nel 2020 a causa dell’emergenza Covid, rimandando anche la stessa World Cup al prossimo anno, motivo per il quale è stato deciso che in occasione della maratona partenopea si assegnerà anche il World Challenge proprio in sostituzione alla World Cup.

E proprio considerando l’assenza di competizioni in questa singolare annata, la Capri – Napoli rappresenterà per Paltrineri un importante test di prova in vista della Olimpiadi di Tokyo che l’atleta affronterà nella 10 km, oltre che per la competizione di nuoto in vasca.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

quanto-e-grave-assenza-nuoto-promozione-speedo-kit-swim-camp"

Paco Clienti

Paco Clienti
Responsabile Redazione Swim4Life Magazine