Covid, Paolo Barelli: Centri verso la rivolta. Governo ci convochi
Photo Giorgio Scala/DBM/Insidefoto

Paolo Barelli “I problemi dello sport sono altri, le società muoiono”

Per il Presidente della Fin, l’autonomia del Coni era solo un piccolo problema rispetto a quello che stanno vivendo le società e impianti chiusi

Dopo l’incredibile rischio che ha visto l’Italia vicinissima all’esclusione dalle Olimpiadi – clicca qui per leggere – torna a parlare il presidente della Federnuoto Paolo Barelli che all’Italpress dichiara come questa situazione poteva essere risolta in tempi più tranquilli.

“La bolla di sapone si e’ rotta anche se un po’ in ritardo, ma nessuno mai ha creduto davvero che ci sarebbero state penalità per l’Italia. La questione e’ stata un po’ gonfiata, fermo restando che tutto questo poteva essere evitato facendo prima quello che e’ stato fatto oggi da parte del Governo: da una parte c’è stata l’esagerazione di chi ha reso esasperata la questione sul piano mediatico, dall’altra poteva essere tutto evitato con un provvedimento legislativo di chiarimento”

Risolta questa problematica però restano i grossi problemi che stanno vivendo tante le società e impianti che ad oggi sono ancora chiusi.

“In tutto questo panorama i problemi dello sport italiano sono altri – ha sottolineato il numero uno della Fin – Bisogna lanciare un grande grido d’allarme perché gli impianti sportivi stanno chiudendo, le società stanno morendo e gli atleti, in particolare i nuotatori, non sapranno più dove fare attività. E anche i cittadini non stanno facendo più sport: questi sono i veri problemi, il resto è completamente secondario nel senso che una sanzione del Cio non era credibile”

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ciro Porzio

Consulente informatico, matematico con la passione per le statistiche e apprendista nuotatore. Ricopre diversi ruoli di responsabilità in Swim4Life Magazine.