memorial-bettiol-la-ventesima-edizione-si-trasforma-in-una-festa-dello-sport

Memorial Bettiol, la ventesima edizione si trasforma in una festa dello sport!

Il meeting Master organizzato dalla Natatorium Treviso insieme alla famiglia Bettiol per ricordare Andrea e dare importanza alla ripartenza e non al risultato – Video delle Gare

Il Memorial Bettiol che si è disputato sabato e domenica scorsi nella piscina olimpionica del Centro Natatorio Comunale di Treviso è stata una festa dello sport!

La ventesima edizione del meeting di Circuito SuperMaster FIN organizzato dalla Natatorium Treviso in collaborazione con la squadra Master della Natatorium e la famiglia Bettiol è infatti andato oltre la semplice competizione.

Il focus è andato sulla ripartenza, dopo un periodo buio per le piscine e le competizioni sportive Master, ferme ormai da oltre un anno a causa della pandemia in corso.

Un evento significativo e rappresentativo di una rinascita tanto desiderata e ricercata da parte di chi era abituato a gareggiare ogni fine settimana per confrontarsi con il cronometro, ma anche per vivere giornate di puro sport condividendole con chi vive la medesima passione per il nuoto.

E gli atleti che hanno partecipato hanno vissuto l’evento proprio con questo spirito, dando poca importanza al valore tecnico della competizione per concentrarsi su qualcosa di più importante.

Ritrovarsi, condividere una giornata in piscina, ricordare una persona che non c’è più e che amava il nuoto al punto da desiderare di organizzare nella sua Treviso una gara di nuoto master quando mancavano grandi manifestazioni di nuoto in tutto il Veneto.

Andrea Bettiol era un atleta della Natatorium scomparso prematuramente all’età di 27 anni nel giugno del 2000 e dal 2001 viene organizzato il meeting nella sua memoria.

La ventesima edizione non si è potuta disputare lo scorso anno a causa del lockdown, ma quest’anno, nonostante le numerose difficoltà e restrizioni, la Natatorium e la famiglia Bettiol non hanno voluto rinunciare all’evento.

Abbiamo calcolato tempi, capienze, percorsi, spazi acqua, sanificazioni e tutto è andato per il meglio – spiega Martina Benetton, a capo del team organizzatore – Sicuramente non è il Memorial che siamo abituati a vivere, ma è stato già un piacere poter offrire due giornate all’insegna dello sport, un po’ di normalità, di amicizia, di sorrisi e anche un po’ di sole”

La manifestazione non ha assegnato migliori prestazioni né stilato classifiche società e ha visto una partecipazione di oltre 540 atleti, il maggior numero registrato nei pochi eventi veneti in questo storico anno.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

In questo periodo ci siamo impegnati ad offrire il massimo che potevamo offrire, una gara ben organizzata e in sicurezza – ha dichiarato Martina Benetton – Ci è sicuramente dispiaciuto non poter ospitare tutti gli amici nuotatori da tutta Italia, abbiamo lavorato nel rispetto dei protocolli quindi accettando solo quelli con domicilio in Veneto”

L’organizzazione non è stata per nulla facile, ma i volti contenti degli atleti e i commenti positivi che abbiamo ricevuto ripagano sempre di tutto, ci fanno capire che ne è valsa la pena – conclude Martina – Gli atleti sono stati molto bravi e rispettosi delle misure adottate”

memorial-bettiol

Una magnifica torta ha sancito la conclusione del meeting, pensato, voluto e costruito per tutti quelli che il nuoto lo amano e per ricordare le cose importanti della vita, un bellissimo modo di fare sport!

Risultati Completi

Le gare sono state registrate e sono disponibili suk canale YouTube Cronometristi Venezia. Di seguito i Video

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

quanto-e-grave-assenza-nuoto-promozione-speedo-kit-swim-camp"

Paco Clienti

Paco Clienti
Responsabile Redazione Swim4Life Magazine