nuoto-caeleb-dressel-infiamma-i-trials-usa-vincendo-i-100-stile-con-un-pauroso-47-39
foto: Peter H. Bick

Nuoto, Caeleb Dressel infiamma i Trials USA vincendo i 100 stile con un pauroso 47”39!

Seconda prestazione mondiale stagionale dietro il 47”31 del russo Kolesnikov, adesso è ufficialmente tra i favoriti per la vittoria olimpica

Il 24enne statunitense ha marcato così la finale disputata al CHI Health Center di Omaha staccando ufficialmente il pass per la sua seconda Olimpiade dopo un preliminare e una semifinale nuotate in maniera abbastanza controllata.

Dopo le batterie di qualifica nuotate con un calmo 48”25, il bi-campione del mondo aveva già dato un primo segnale nelle semifinali, restando però appena sotto ai 48 secondi nuotando in 47”77.

Il 47”39 della finale va ad eguagliare il Record dell’evento detenuto da Ryan Held dal 2019 e si attesta come seconda prestazione mondiale stagionale dietro il 47”31 del russo Kliment Kolesnikov e davanti al 47”45 dell’Azzurro Alessandro Miressi.

Alle sue spalle si sono piazzati Zach Apple con 47”72 e Blake Pieroni con 48”16, che insieme a Brooks Curry con 48”19 si sono assicurati un posto nella 4×100 stile libero.

Tra poche ore Dressel nuoterà le qualifiche dei 100 farfalla, mentre sabato si tufferà nei 50 stile, le altre due gare individuali alle quali punta per i Giochi di Tokyo, oltre alle quattro staffette.

Sono felice di questo risultato, penso che sia stato uno dei 100 stile tecnicamente più corretti che abbia mai nuotato – ha dichiarato Dressel – Sono davvero contento del mio approccio alla gara, anche se preferirei che i 100 stile arrivassero prima nel programma gare di questi Trials, così da non accumulare tensione”

Niente Olimpiadi invece per Nathan Adrian, uno dei migliori velocisti della storia americana nel giro della nazionale da oltre dieci anni. 

Il campione olimpico di Londra 2012 e bronzo a Rio 2016, reduce dalla lotta contro il tumore ai testicoli per il quale ha subito due operazioni nel corso del 2019, si è fermato alle semifinali nuotando in 48”92.

Si è fermata anche Simone Manuel che non potrà difendere il titolo olimpico vinto a Rio, vittima della sindrome da over training che non le ha permesso di brillare a questi Trials restando fuori dalla finale dei 100 stile per un soffio con il crono di 54”17.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tra i risultati più rilevanti fino a ora, segnaliamo Michael Andrew con il crono di 1’55”26 nuotato nelle semifinali dei 200 misti che lo hanno messo al quinto posto mondiale all time e al primo posto del ranking mondiale stagionale davanti al britannico Duncan Scott con 1’55”90.

Sicuramente è una notizia, in finale ci sarà anche Ryan Lochte, primatista mondiale e quattro volte campione del mondo della specialità, con 1’58”65.

Nei giorni scorsi è arrivata anche la super prestazione di Lilly King che ha vinto i 100 rana in 1’04”79 registrando la migliore prestazione mondiale stagionale.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine