green-pass-in-vigore-obbligo-senza-non-si-potra-entrare-in-piscina

Green Pass, in vigore l’obbligo, senza non si potrà entrare in piscina

Dal 6 agosto scatta l’obbligo del certificato verde in determinati contesti, come devono controllarlo i gestori e quali sono le sanzioni per i trasgressori

Da ieri, 6 agosto, è scattato l’obbligo del Green Pass per entrare in piscina. Chi ne è sprovvisto non potrà accedere e i gestori degli impianti sono tenuti a richiederlo ai propri utenti ed accertarsi che ne siano in possesso.

Per adesso sono limitate le attività in cui è previsto l’obbligo del Green Pass. Oltre alle piscine, sono obbligati a presentare Green Pass le persone che vogliono accedere ad esempi a cinema e teatri, ma vediamo nel dettaglio dove è richiesta al momento la certificazione verde.

Ristoranti e bar

Il Green Pass sarà indispensabile per il servizio al tavolo in ristornati e bar al chiuso, ma non sarà richiesto per il servizio al banco.

Spettacoli all’aperto, musei e piscine

Obbligo Green Pass anche per seguire spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive, ma anche musei e altri istituti e luoghi di cultura, nonché piscine, palestre, centri benessere, compresi quelli collocati all’interno di strutture ricettive, al chiuso.

Green Pass necessario anche per sagre, fiere, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, compresi i centri estivi e le relative attività di ristorazione, sale gioco, scommesse, bingo e casinò e concorsi pubblici.

Rimangono senza obbligo di green pass le chiese e gli oratori.

Cinema e teatri

L’obbligo del certificato è previsto anche per cinema e teatri, ma aumenta il numero di spettatori ammessi ad assistere agli spettacoli.

In zona gialla si entrerà con Green Pass, mascherina e distanziamento, ma il parco spettatori all’aperto verrà portato dagli attuali 1000 a un massimo di 2500 e da 500 a 1000 al chiuso.

In zona bianca invece, dove ora sono fissati limiti di capienza, viene fissato un tetto all’aperto di 5000 persone e al chiuso di 2500 persone.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387
Eventi sportivi e stadi

Per gli eventi e le competizioni sportive in zona bianca, la capienza consentita non può essere superiore 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso.

In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore il 25%, con numero massimo di spettatori che non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

Negli stadi verrà prevista l’occupazione dei posti disponibili a scacchiera, di modo che nessuna persona possa sedersi accanto a un’altra.

Come si ottiene il Green Pass

Il Green Pass viene rilasciato dopo la prima dose di vaccino, passati 15 giorni dalla somministrazione, o a conclusione del ciclo vaccinale e quindi dopo la seconda dose ed è valido 9 mesi.

Il Green Pass viene rilasciato anche a persone guarite dal Covid ma è valido 6 mesi, o a chi esegue un tampone con esito negativonelle 48 ore precedenti all’utilizzo.

Dal 1° settembre al 31 dicembre (quando scadrà lo stato di emergenza), l’obbligo del Green Pass verrà esteso anche ai trasporti a lunga percorrenza, voli aerei, navi e traghetti per trasporto interregionale, treni passeggeri di tipo intercity, intercity notte e alta velocità, autobus adibiti a trasporto di persone in modo continuativo e periodico su un percorso che collega più di due regioni. 

Nessun vincolo invece per il trasporto pubblico locale che, fissato all’80% in zona bianca, resterà tale anche in zona gialla.

Esenzione al vaccino e chi non è obbligato ad avere il Green Pass

L’obbligo di Green Pass non si applica a chi ha meno di 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

Non sono obbligati quindi al Green Pass le persone che non hanno eseguito il vaccino per motivi temporanei dimostrabili e per chi non potrà fare mai la vaccinazione per patologie conclamate.

Tutte le persone che non possono vaccinarsi per motivi temporanei possono richiedere la certificazione di esenzione alla vaccinazione Covid che avrà una validità massima fino al 30 settembre 2021, salvo ulteriori disposizioni del Governo.

Come scaricare il Green Pass online e come recuperare l’authcode

Per chi è idoneo al rilascio, il Green Pass può essere scaricato online con numero di tessera sanitaria e l’authcode ricevuto via mail o sms al seguente link – clicca qui – oppure sull’APP Immuni – clicca qui per scaricarla.

Chi non ha ricevuto o ha smarrito l’SMS o l’email, può recuperare l’Authcode in autonomia accedendo alla nuova applicazione attiva sul sito www.dgc.gov.it, inserendo il codice fiscale, le ultime 8 cifre della tessera sanitaria e la data dell’evento che ha generato la certificazione verde (data dell’ultima vaccinazione o del prelievo del tampone o, per le certificazioni di guarigione, la data del primo tampone molecolare positivo).

Una volta ottenuto l’Authcode si potrà scaricare la Certificazione dallo stesso sito con Tessera Sanitaria o con app Immuni.

Green Pass, Sanzioni per chi non rispetta la norma

Il decreto prevede una responsabilità diretta dei titolari o dei gestori dei servizi e delle attività per le quali è previsto l’obbligo del Green Pass, che dovranno controllare il possesso da parte delle persone che accedono ai locali.

Il controllo avverrà attraverso la app ufficiale del ministero della Salute Verifica C19.

In caso di violazione, è prevista una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente.

Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine