razzetti-da-urlo-abbatte-il-record-italiano-di-marin-nei-400-misti

Razzetti da urlo, abbatte il Record Italiano di Marin nei 400 misti!

Il ligure migliora il primato dopo quindici anni, vittoria del match 5 ai suoi Toronto Titans

Alberto Razzetti è l’uomo della serata del match 5 della ISL che tra luci e spettacolo nella seconda parte della partita giocata nella piscina Scandone di Napoli, regala un Record Italiano che sa di storia.

Il ligure dei Toronto Titans allenato da Stefano Franceschi compie un vero e proprio capolavoro nei 400 misti, abbattendo il Record Italiano di Luca Marin che resisteva da quindici anni!

Il 22enne nuota in 4’01″57 (55″66, 1’57″77, 3’05″69) con gli ultimi 50 metri a stile nuotati in 27″67 che lo portano a cancellare il 4’01″71 del siciliano siglato ai Campionati Europei di Helinski 2006.

Nella 100 stile libero femminile che apre il programma della serata, si impone l’australiana oro olimpico nella 4×100 stile e bronzo nella 4×200 stile a Tokyo Madison Wilson della LA Current con 51″72.

Altro e tanto spettacolari i 100 stile libero maschile che vanno ancora ai LA Current con la vittoria dello statunitense Maxime Rooney con 46″68 davanti al connazionale dei Toronto Titans Blake Pieroni, oro con la 4×100 stile libero ai Giochi di Tokyo, con 46”72.

Ottima prova per Alberto Razzetti nei 200 farfalla, nuotato in 1’52″59 che gli vale il terzo posto con 6 punti guadagnati dai Toronto e il suo personal best (cancellato di 2 centesimi il vecchio primato di Glasgow 2019, ndr) e secondo crono all time italiano alle spalle del record italiano di 1’51″98 di Federico Burdisso), nella gara vinta da Tom Shields dei LA Current con 1’51″28.

Nei 100 misti sale in cattedra Marco Orsi, che si prende il pubblico di Napoli e la vittoria per gli Iron con 12 punti in 51″32 centrando l’obiettivo annunciato ieri di nuotare sotto i 52 secondi, distante appena 29 centesimi dal suo record italiano di Hangzhou 2018.

Gli Iron ce la mettono tutta per abbandonare l’ultimo posto e centrano una preziosa doppietta nei 50 farfalla femminili, vinti dalla campionessa mondiale in carica di vasca corta e vice di vasca lunga Ranomi Kromowidjojo che dopo i 100 stile in apertura di serata, vince in 24”81 seguita dalla compagna di squadra Emile Beckmann con 25″47.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

La corsa dei LA Current da una parte per riacciuffare i Toronto Titans in testa alla classifica e la rincorsa degli Iron per evitare l’ultimo posto, è questa il tema della seconda serata del match 5.

Intanto Sara Franceschi, in forza proprio ai LA Current, colleziona un altro personale, stavolta nei 400 misti, nuotati in 4’31″79 che cancella il suo 4’35″59 del 2017 spingendola dall’ottava alla sesta posizione nelle all time italiane.

Tra le gare più spettacolari della serata spicca indubbiamente le Skin Race, fondamentali per la classifica finale, che portano anche a conclusione il match 5.

La sfida femminile si gioca a delfino e dopo i canonici tre round a eliminazione diretta vede trionfare Louise Hansson dei Toronto con il crono di 26″27 davanti a una sfinita Ranomi Kromowidjojo.

La Skin Race maschile si gioca invece a stile libero e va a Thom de Boer che mette la mano davanti nell’ultima sfida con Shane Ryan e Yuri Kisil che erano arrivati in ex aequo nello scontro precedente, chiudendo in 23″36.

La classifica finale del match 5 vede i Toronto Titans in testa con 536 punti, seguiti da LA Current con 452.5 punti, DC Trident con 416,5 e Iron a chiudere la classifica con 374 punti.

La classifica generale vede adesso i Toronto scavalcare gli Aqua Centurions e i LA Current in testa davanti a Cali Condors e Energy Standard, ma con una partita in più rispetto a loro.

Ricordiamo che i playoff, che si svolgeranno a Eindhoven dall’11 al 28 novembre, vedranno le prime otto squadre classificate che si giocheranno uno dei quattro posti disponibili per la finale che si terrà a gennaio.

Risultati

Clicca qui per il calendario e programma delle gare di Napoli

Clicca qui per info e biglietti

Programma Gare

DOVE GUARDARE LE GARE IN TV

Tutte le gare della ISL potranno essere seguite in televisione esclusivamente su SKY per l’Italia, oppure su NOW TV, piattaforma che resta sempre di SKY.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine