nicolo-martinenghi-scatenato-agli-assoluti-aperta-la-caccia-al-titolo-mondiale-dei-100-rana

Nicolò Martinenghi scatenato agli Assoluti, aperta la caccia al titolo mondiale dei 100 rana!

Silvia Scalia migliora ancora il Record Italiano dei 50 dorso, Ceccon strappa il pass Mondiale

Nicolò Martinenghi dà spettacolo nella seconda giornata dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto primaverili, che illumina con un’altra prestazione superlativa nei 100 rana.

Il 22enne del Circolo Canottiere Aniene scende in vasca avido di vittoria e di temponi e dopo il 58″78 delle batterie di questa mattina, brilla vincendo la finale in 58″57.

Prestazione di rilievo per l’atleta allenato da Marco Pedoja, che lo separa di solo cinque centesimi dalla prima prestazione mondiale stagionale dell’olandese Arno Kamminga e lo mette di un centesimo davanti al britannico Adam Peaty.

Ad inizio anno ero un po’ spaventato, essendo la stagione post olimpica e invece sto continuando ad andar forte, a nuotar bene e a divertirmi – ha dichiarato Martinenghi – Alla vigilia di questi Assoluti non mi sentivo molto bene e non pensavo di poter nuotare così forte e invece dopo la gara di questa mattina, ho preso fiducia e ho provato a migliorarmi ancora anche stasera e ci sono riuscito. Speravo addirittura di fare qualcosina in meno, bisogna sempre inseguire qualcosa di più, ma sono comunque molto soddisfatto”

nicolo-martinenghi

Porterò avanti una gestione delle competizioni che prevede di andar forte sia al mattino che al pomeriggio, posso recuperare ha dichiarato Martinenghi sono giovane e non posso tirarmi indietro. La rana internazionale di questo momento richiede questo”

Scommessa con Benedetta Pilato

Con Benny abbiamo scommesso che entro il 2023 prepareremo un 200 rana fatto bene, ma sarà soltanto uno e irripetibile” – conclude scherzando Martinenghi.

Sul podio alle sue spalle Simone Cerasuolo, Fiamme Oro / Imolanuoto in 1’00″62, e Andrea Castello, Esercito / Imolanuoto, con 1’00″71.

Silvia Scalia ancora da Record

Silvia Scalia ha migliorato ancora il Record Italiano dei 50 dorso, che aveva nuotato stamattina in batteria in 27″74, segnando 27″66.

L’atleta delle Fiamme Gialle / Circolo Canottieri Aniene mette in tasca anche il pass per i Mondiali di Budapest, nonché gli Europei di Roma.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Sono entrata in acqua con tutta la cattiveria che avevo, dopo stamani volevo testarmi ancora senza pensare al tempo e devo dire che è andata bene, sono contenta – ha dichiarato Silvia Scalia, allenata da quest’anno da Matteo Giunta – A settembre ho cambiato allenatore e mi sto allenando molto bene. Il pass è una bella soddisfazione ed è positivo essermi qualificata con tutto il tempo di prepara bene il mondiale”

nicolo-martinenghi-silvia-scalia-record-italiano

Dietro di lei sul podio Margherita Panziera, Fiamme Oro / Circolo Canottieri Aniene, con 28″22 e Federica Toma, Carabinieri / In Sport Rane Rosse con 28″33.

Altra gara, altro pass mondiale, strappato stavolta da Thomas Ceccon che vince i 100 dorso in 52″99.

Gara tirata dell’atleta delle Fiamme Oro e Leosport allenato da Alberto Burlina che mette in tasca il doppio pass per mondiali ed europei in un momento della stagione in cui non si sente al top della forma, come da lui stesso spiegato.

Il passaggio ai 50 è leggermente più forte rispetto a quello che dovrei passare in queste condizioni – ha dichiarato Ceccon – Verso la fine ho pagato un po’ e la fatica si è fatta sentire, dal momento che la condizione in questo periodo non è il massimo. Ho fatto il tempo per i Mondiali ed era quello che volevo, sotto 53” poi va benissimo, sono contento”

nicolo-martinenghi-thomas-ceccon

Con lui sul podio Michele Lamberti, Fiamme Gialle / GAM Team, con 54″55 e Lorenzo Mora, Fiamme Rosse / Amici Nuoto, con 54″58.

Francesca Fangio in vetta ai 200 rana

Vittoria netta di Francesca Fangio nei 200 rana, dominati in lungo e largo dall’atleta della In Sport Rane Rosse con 2’23″60, a solo sei decimi dal tempo limite per i Mondiali.

Sono contenta di essere riuscita di nuovo a nuotare 2’23”, anche se non è proprio il tempo limite per il Mondiale, ma non era semplice in questo momento – spiega Francesca Fangio – Sono davvero felice di essermi riavvicinata, ci ho messa tanta testa e tanta grinta oggi pomeriggio”

nicolo-martinenghi-francesca-fangio

Insieme a lei sul podio Lisa Angiolini, Virtus Buonconvento, con 2’25″64 e Arianna Castiglioni, Fiamme Gialle / Team Insubrika, con 2’27″17.

I 50 farfalla maschile vanno al veterano Piero Codia, Esercito / Circolo Canottieri Aniene, con 23″56, seguito dall’emergente Lorenzo Gargani, CUS Udine, con 23″68 e dall’altro veterano Matteo Rivolta, Fiamme Oro / CC Aniene con 23″88.

I 100 farfalla donne sono andati invece a Elena Di Liddo, Carabinieri / Circolo Canottieri Aniene, con 58″70, poco davanti a Ilaria Bianchi, Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91, con 58″81 e Silvia Di Pietro, Carabinieri / Circolo Canottieri Aniene, con 58″93.

I 200 stile libero femminile, la prima finale dopo il ritiro di Federica Pellegrini, vanno ad Alice Mizzau, Fiamme Gialle / Vis Sauro, con 1’59″59 dopo sette anni dall’ultimo titolo assoluto.

È stato bello vincere questi 200, ma anche strano essere premiata da Federica Pellegrini – ha dichiarato Alice Mizzau – Avrei preferito averla in gara con me, ma le cose cambiano. Sono soddisfatta del titolo vinto, per me è un punto di ripartenza dopo tanti anni difficili”

nicolo-martinenghi-alice-mizzau

Sul podio con lei Alice Scarabelli, Phoenix, con 1’59″93 e Noemi Cesarano, Assonuoto Caserta, con 2’00″11.

La serata si chiude con la 4×200 stile libero maschile che vede il Centro Sportivo Esercito migliorare il Record Italiano di società col tempo di 7’10″49 che potrebbe bastare per portare la staffetta ai Mondiali di Budapest.

Crono firmato da Stefano Ballo (1’48″17), Gabriele Detti (1’46″43), Matteo Ciampi (1’46″62) e Federico Burdisso (1’49″27) che hanno preceduto il Circolo Canottieri Aniene con 7’12″38 e le Fiamme Oro con 7’16″74.

Appuntamento a domani alle 10:00 per le batterie e alle 17:00 per le finali, entrambe in diretta su Rai Sport HD al canele 58 del digitale terrestre, e Rai Sport SD, al canale 146 del digitale terrestre.

Clicca qui per le foto della finali della giornata

Clicca qui per i risultati completi

Clicca qui per gli Orari di tutte le Gare e per il Programma Orario delle Premiazioni

Clicca qui per L’Elenco Iscritti Campionati Italiani Assoluti primaverili 2022

Campionati Italiani Assoluti primaverili Nuoto, Hotel Riccione

Molti sono gli hotel presso i quali è già possibile prenotare il pernottamento per i Campionati Italiani Master, tra i quali segnaliamo l’ottimo Hotel Feldberg, ampiamente attrezzato e preparato a ospitare clientela sportiva.

L’hotel Feldberg è facilmente raggiungibile e dista cinque minuti dalla piscina di Riccione tramite una viabilità semplice e immediata verso l’impianto sportivo.

Dispone di parcheggio privato senza costi aggiuntivi e di un’ampia sala pranzo, cena e colazione.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine