hunter-armstrong-fa-cadere-il-record-del-mondo-dei-50-dorso
credit photo: FINA

Hunter Armstrong fa cadere il Record del Mondo dei 50 dorso!

Ai Trials USA lo statunitense abbatte il russo Kolesnikov diventando il primo uomo sotto i 23”80

Hunter Armstrong ha fatto cadere il Record del Mondo dei 50 dorso al termine della finale di stanotte dei Trials statunitensi in corso nel Greensboro Aquatic Center.

Un tempo straordinario, che arriva senza nemmeno troppe sorprese, visto che già dalle batterie di qualifica, il 21enne aveva nuotato in 24”01 stabilendo il nuovo Record Americano e US cancellando il 24”24 di Ryan Murphy del 2018.

Nella finale disputata poi nella notte italiana, Armstrong ha offerto una nuotata ancora più esplosiva, atterrando sulla piastra cronometrica a 23”71, tempo con il quale ha abbattuto il russo Kliment Kolesnikov con 23”80 degli Europei di Budapest dello scorso anno.

È stato letteralmente uno shock riuscire a segnare questo Record – ha dichiarato Armstrong – Il mio miglior tempo prima di questo era un 25”50 e nelle batterie sono stato in grado di nuotare in 24”00 e questo mi ha dato speranza, ma, sai, Kolesnikov è uno dei dorsisti e degli stile liberisti più veloci al mondo e non pensavo di riuscire a fare meglio di lui. Essere lassù adesso è semplicemente incredibile”

Da notare anche il tempo di Justin Ress, secondo nella finale che ha chiuso il programma della terza giornata di Trials per i Mondiali di Budapest, con 23”92, terzo crono mondiale di sempre davanti a Shaine Casas con 24”00, quarto crono mondiale di sempre!

Tra le punte della terza giornata, si distinguono anche Michael Andrew e Nic Fink, entrambi sotto al record degli American Open e degli US Open nei 50 rana rispettivamente con 26”52 e 26”55, cancellando rispettivamente il 26”76 di Kevin Cordes e il 26”60 del brasiliano Joao Gomes.

Questo 50 rana è stato fantastico – ha dichiarato Andrew – Dopo i 100 farfalla sapevo che ci sarebbe voluto un record americano per vincere questa finale. Sapevo che Nic sarebbe stato più veloce e gli ultimi 10 metri sarebbero stati una rissa. Penso che Nic stesse davanti a me nella prima parte di gara e mettere la mano prima non è stato così facile”

Record degli American Open e degli US Open anche per Katharine Berkoff che arriva nei 50 dorso donne con il crono di 27”12, a 14 centesimi dal Record del Mondo della cinese Liu Xiang del 2018, cancellando il 27”33 di Olivia Smoliga dei Mondiali 2019 e il 27”40 che Regan Smith aveva nuotato in batteria. 

La stessa Regan Smith, argento alle spalle della Berkoff, ha poi migliorato ancora il suo personale in 27”25 precedendo Olivia Smoliga che invece ha eguagliato il suo personale di 27”33. 

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Infine segnaliamo le vittorie di Caeleb Dressel nei 100 farfalla con 50”20, peggiorando il 50”01 nuotato in batteria prendendosi la testa del ranking mondiale stagionale e di Lilly King nei 50 rana con 29”76, terzo crono mondiale stagionale a 4 centesimi dalla sud africana Lara Van Niekerk e ancora più distante dal 29″58 di Benedetta Pilato.

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine