superlativa-monica-coro-record-europeo-200-rana-ai-campionati-italiani-nuoto-master

Superlativa Monica Coro’, Record Europeo 200 rana ai Campionati Italiani Nuoto Master!

La terza giornata di gare nello Stadio del Nuoto di Riccione regala anche 14 Record Italiani

Monica Coro’ è la regina della terza giornata dei Campionati Italiani di Nuoto Master che si stanno disputando nelle piscine olimpioniche dello Stadio del Nuoto di Riccione fino a domenica 3 luglio.

L’atleta tesserata UOEI Candido Cabbia trionfa nei 200 rana fermando il crono a 3’06”85, siglando il secondo Record Europeo di questa rassegna nazionale dopo quello di Tenderini fatto nella seconda giornata.

Cade il primato della belga Colette Crabbe con 3’13”45 che resisteva da cinque anni, così come il precedente Record Italiano detenuto da Liana Corniani con 3’22”22.

Dopo i Record del Mondo nei 50 e 100 rana fatti in questa stagione, Monica si prende anche il marchio europeo dei 200, completando l’en plein di primati in vasca corta e vasca lunga.

Nei 200 rana sono arrivati anche tre Record Italiani:

  • Velleda Cernich, M80 della Rari Nantes Saronno con 4’43”30 (prec. Ursula Schmidt con 5’59”67 del 2018);
  • Marco Capellini, M65 della Nuoto Master Brescia con 3’12”01 (prec. Giannantonio Scaramel con 3’13”40 del 2017)
  • Elena Piccardo, M35 della Roma Nuoto Master con 2’44”72 (prec. suo con 2’46”35 fatto ai Campionati Italiani su base Regionale dello scorso anno)

Da sottolineare però anche la prestazione di Andrea Cavalletti, M35 del Team Marche, con 2’25”97, non lontano dal Record Italiano storico di Alberto Montini con 2’24”26 del lontano 2004.

superlativa-monica-coro-andrea-cavalletti
foto: Renato Consilvio

Notevole anche il 2’23”71 di Edoardo Gatti, M30 del Centro Nuoto Bastia, che registra il crono più veloce della specialità.

Da segnalare infine Carlo Travaini, M55 della Acqua1village, che avrebbe vinto in 2’41”80 se non avesse subito una squalifica per nuotata irregolare.

Nei 200 farfalla che completano la sessione del mattino, arrivano altri due Record Italiani:

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387
  • Maria Immacolata Melis, M75 della Peppe Lamberti, nuota in 4’35”30 cancellando Rita Androsoni con 4’53”40 del 2012;
  • Mauro Cappelletti, M55 della Chiavari Nuoto, nuota il tempone di 2’20”58, a mezza bracciata dal Record Europeo dell’olandese Hugo Bregman con 2’19”18 del 2013, migliorando notevolmente il suo Record Italiano di 2’23”22 dello scorso 8 maggio.

Tempo davvero maiuscolo di Cappelletti, Record Italiano anche nella giornata precedente nei 100 farfalla, che ricordiamo detiene anche il Record Italiano di vasca corta fatto soltanto pochi mesi fa con un tempo molto simile: 2’20”81!

superlativa-monica-coro-mauro-cappelletti
foto: Renato Consilvio

Ai Campionati Italiani Master troviamo anche Simone Ciulli del Klab Sport, atleta Azzurro della nazionale di nuoto paralimpico, reduce dai Mondiali di Funchal, che chiude terzo sul podio Master35 dei 200 farfalla in 2’21”37 alle spalle di Marco Tagliafierro della Nuotatori Genovesi con 2’18”20 e Ivan Merli del Parco Kolbe con 2’18”55.

Eccellente infine il crono nuotato da Simone Pieragostini, M30 della Amici Nuoto Firenze, che trionfa nella sua categoria in 2’08”50 segnando anche il miglior crono della specialità.

Clicca qui per i risultati dei 200 rana e 200 farfalla

Il pomeriggio della terza giornata si apre con i 200 stile libero e il doppio Record Italiano di Angela Maria Costa.

L’atleta Master70 della Nuoto Club Cagliari chiude la specialità in 3’09”06 cancellando Laura Faucci Losito con 3’22”40 dei Campionati Italiani di Bari 2012, ma non si ferma qui.

L’atleta sarda sigla Record Italiano anche al passaggio dei 100 metri marcando 1’30”09, migliorando di un solo centesimo, quanto basta, il precedente di Cristina Mareni del 2017.

Altri tre primati nazionali arrivano in questa specialità:

  • Giannantonio Scaramel, M70 della Derthona Nuoto, si regala il quarto primato nazionale di questa rassegna dopo quello fatto negli 800 e i due fatti nei 400 stile libero (uno al passaggio degli 800) fermando il crono a 2’36”24 con il quale ha cancellato Eros Stella con 2’37”60 del lontano 2002;
  • Cristina Tarantino, M65 del Circolo Canottieri Aniene, scrive il suo nome nella tabella record italiani master nuotando in 2’42”64 con il quale cancella l’altra romana Susanna Sordelli con 2’43”69 dello scorso 15 maggio;
  • Jane Ann Hoag, M55 della Acqua1village, si prende il terzo Record e titolo Italiano personale di questi Campionati dopo quelli degli 800 e 400 stile libero, nuotando la specialità in 2’23”93, migliorando il suo 2’24”81 dello scorso 22 maggio.
superlativa-monica-coro-jane-hoag
foto: Renato Consilvio

Ben quattro atleti sotto i due minuti, con il più veloce che è stato Federico Filosi, M30 della Roma Nuoto Master con 1’57”76, a 76 centesimi dal Record Italiano di Renato Ferrante fatto ai Campionati Italiani su base Regionale dello scorso anno, con l’atleta del Circolo Canottieri Aniene che ha chiuso terzo sul podio in 1’58”61 dietro Fabio Frontera del Poseidon Sporting Club con 1’58”57.

superlativa-monica-coro-federico-filosi

Da segnalare infine una curiosità: Niccolo’ Ceseri, M30 della Amici Nuoto Firenze, prova il passaggio forte ai 100 metri stampando 52”43, a 33 centesimi dal suo Record Italiano dello scorso 8 maggio, chiudendo poi la gara in scioltezza in 2’35”76.

L’atleta toscano è regolarmente iscritto ai 100 stile libero, che a questo punto siamo curiosi di seguire.

I 200 misti chiudono la terza giornata con altri quattro nuovi primati nazionali, tra i quali va evidenziata Laura Losito.

L’atleta Master80 nuota la specialità in 4’37”30 cancellando Rita Androsoni con 4’59”66 dei Campionati Italiani del 2019, ma non si accontenta.

Immensa l’atleta della Rari Nantes Savona, sigla Record Italiano anche al primo passaggio dei 50 farfalla, nuotanti in 1’05”35 cancellando Nora Liello con 1’15”50 dei Campionati Italiani di Bari 2012.

superlativa-monica-coro-laura-losito-faucci
foto: Renato Consilvio

Da record anche le prestazioni di Alberto Sica, M75 della Aly Sport, con 3’13”04 che cancella il Record Italiano mitico Giulio Divano con 3’18”81 del 2010 e Susanna Sordelli, M65 del Flaminio Sporting Club, che nuota in 3’07”68 migliorando il suo Record Italiano di 3’10”59 fatto la scorsa stagione.

Notevoli i crono di Alessandro Cuoghi, M30 della Nuoto Club Sassuolo, che chiude in 2’11”96 e Sharon Colombi, M25 della Gisport Milano, con 2’28”82, che sono anche i migliori della specialità.

Clicca qui per i risultati dei 200 stile libero e 200 misti

Campionati Italiani Nuoto Master 2022 – Elenco Iscritti

Campionati Italiani Nuoto Master 2022 – Programma Gare
campionati-italiani-nuoto-master-2022-programma-gare-orari

Campionati Italiani Nuoto Master 2022 Turni Riscaldamento e Allenamento

Campionati Italiani Nuoto Master 2022 – Classifiche Società, esclusione staffette invernali

Ricordiamo che a causa della pandemia e della difficoltà di organizzare le staffette invernali durante i vari Campionati Regionali, le stesse non concorreranno alla classifica finale dei Campionati Italiani.

Campionati Italiani Nuoto Master 2022 – Contribuiranno invece alla classifica di ogni Società:
  • i tre migliori punteggi, ottenuti da ogni atleta in tre gare individuali diverse nelle manifestazioni del Circuito Supermaster e nel Campionato Italiano (ogni distanza gara conta una volta sola indipendentemente dalla lunghezza della vasca);
  • il miglior punteggio di ogni categoria e specialità delle staffette 4×50 estive, in un numero massimo di punteggi dipendente dalla fascia di appartenenza della società, così come indicato nella tabella riportata al punto V.4;
  • il miglior punteggio conseguito da ciascun atleta nel corso del Campionato Italiano, in un numero massimo di punteggi dipendente dalla fascia di appartenenza della società, così come indicato nella tabella riportata al punto V.4
Campionati Italiani Nuoto Master 2022 – Hotel Riccione

Molti sono gli hotel presso i quali è già possibile prenotare il pernottamento per i Campionati Italiani Master, tra i quali segnaliamo l’ottimo Hotel Feldberg, ampiamente attrezzato e preparato a ospitare clientela sportiva e non risulta difficile da raggiungere, con una viabilità semplice e immediata verso l’impianto sportivo.

Clicca qui per il Regolamento Nuoto Master

foto di Renato Consilvio

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici anche su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine