nora-liello-record-italiano-a-91-anni-e-latleta-piu-esperta-a-fare-record-ai-campionati-italiani-nuoto-master-2022

Nora Liello Record Italiano a 91 anni, è l’atleta più “esperta” a fare record ai Campionati Italiani Nuoto Master 2022!

La rassegna nazionale si chiude con 2 Record Europei e 52 Record Italiani, Edoardo Gatti primo atleta master italiano a nuotare 100 rana sotto 1’05” in vasca lunga

Nora Liello si prende il ruolo di protagonista assoluta dei Campionati Italiani di Nuoto Master 2022, perché oltre a essere la più “esperta” in gara nella rassegna nazionale disputata nello Stadio del Nuoto di Riccione, è diventata anche la più “esperta” a registrare un primato nel corso della competizione.

Classe 1931 del Circolo Nautico Posillipo, Nora ha infatti migliorato il suo Record Italiano Master90 dei 50 stile libero fissato a 1’11”10 nella scorsa estate, nuotando in 1’11”02!

Nora Liello è il lampante esempio che si può sempre migliorare, anche a 91 anni!

Insieme a lei, protagonisti della penultima sessione gare dei Campionati, disputata sabato pomeriggio, tutti i 1.091 atleti ai blocchi di partenza della specialità più veloce del nuoto, i 50 stile libero, che danno vita a 131 serie di gara!

Oltre al Record Italiano di Nora, arrivano anche quelli di Giorgio Perondini, M85 della Sisport con 39”19 (prec Attilio Chiodo con 39”43 del 2009) e di Dino Samaritani, M70 della DLF Nuoto Livorno con 29”83 (prec Stefano Dieterich con 29”84 dello scorso 28 maggio).

Infine segnaliamo in questa specialità anche Niccolo’ Ceseri, M30 della Amici Nuoto Firenze, che sfiora l’impresa fermando il crono a 23”73, a 33 centesimi dal suo Record Italiano del 2018.

Tra i risultati più altisonanti delle ultime sessioni gara, c’è anche quello di Edoardo Gatti, cheè diventato il primo atleta master italiano a nuotare i 100 rana sotto l’1’05” in vasca lunga.

L’atleta del Centro Nuoto Bastia ha fermato il crono a 1’04”94 migliorando il Record Italiano Master30 di Andrea Cavalletti con 1’05”00 del 2016.

Nei 100 rana che hanno aperto la sessione gare del sabato, sono arrivati anche i Record Italiani di Velleda Cernich, M80 della Rari Nantes Saronno, con 2’15”25 (prec suo 2’18”07 dello scorso 8 maggio 2022) ed Elena Piccardo, M35 della Roma Nuoto Master, con 1’15”08 (prec suo 1’15”35 fatti ai Campionati Italiani dello scorso anno).

Da segnalare un’altra squalifica “illustre” dopo quella di Travaini nei 200 rana, stavolta inflitta a Bruno Daniele, M30 del Circolo Canottieri Napoli che aveva chiuso in 1’08”69 che in ogni caso non gli sarebbe valso il podio, squalificato per nuotata irregolare.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

O alcuni degli atleti più quotati del movimento master italiano non sanno più nuotare, oppure forse il gruppo giudici arbitri ha avuto qualche incertezza di giudizio in alcune occasioni.

In questa gara segnaliamo infine Monica Coro’, M60 della UOEI Candido Cabbia, che colleziona un altro over mille punti vincendo in 1’26”82 (1013,1), così come Carlo Travaini, M55 della Acqua1village, che segna 1’08”72 (1042).

nora-liello-record-italiano-a-91-anni
foto: Renato Consilvio

Quattro Record Italiani arrivano nei 100 dorso:

  • Michele Maresca, M85 della Villa delle Giade, con 2’00”17 (prec Claudio Negri con 1’59”91 dello scorso 8 maggio)
  • Susanna Sordelli, M65 del Flaminio Sporting Club, con 1’30”08 (prec Barbara Lang con 1’31”96 del 2016)
  • Alessandro Bonanni, M60 del Virtus Santa Maria, con 1’10”72 (prec suo con 1’11”49 dello scorso anno)

Una menzione a parte la merita Maurizio Tersar, M45 della Nuoto Master Brescia, che completa il tris del dorso siglando il Record Italiano dei 100 dopo quelli dei 50 e 200, nuotando in 1’01”55 e cancellando lo storico di Marco Colombo con 1’02”92 del 2005.

Da segnalare il caso anomalo di Alessio Germani, M55 del Circolo Canottieri Aniene, che nuota in 1’05”96 totalizzando 1009,5 punti, a 84 centesimi dal suo Record Europeo dello scorso anno, stranamente ufficializzato sulle tabelle LEN, ma non aggiornato sulle tabelle italiane che riportano il record fermo a 1’05”65 sempre di Germani.

Un altro mistero Master si cela su Silvia Parocchi, M55F della Molinella Nuoto, che nuota in 1’14”07 totalizzando ben 1019,9 punti, che per le tabelle italiane, è distante dal Record Italiano della stessa Parocchi, ufficializzato a 1’13”26 della scorsa estate, ma che per le tabelle LEN sarebbe Record Europeo, visto che sarebbe inferiore all’1’14”75 della britannica Judith Brown del 2019!

La mattinata del sabato si chiude con la 4×50 misti che vede la DLF Nuoto Livorno M160 formata da Veronica Neri, Laura Molinari, Chiara Gualandi e Manuela Maltinti, eguagliare il Record Italiano di 2’09”68 detenuto dalla Waterpolo Palermo dal 2012.

L’ultima giornata vede in vasca solo staffette, in cui vengono realizzati altri cinque Record Italiani.

Nella 4×50 misti maschile, la Pol Nadir Palermo M320 migliora il suo stesso primato di 3’31”20 dello scorso 22 maggio, nuotando in 3’26”12 con Enrico Carlo Politi, Giuseppe Calcaterra, Nicolo’ Ponte e Luciano D’Agostino.

La Amici Nuoto Firenze M100 segna 1’45”68 che vale ben 1001.8 punti firmati Alessandro Graziuso, Emilio Corelli, Niccolo’ Baldi e Niccolo’ Ceseri che cancellano la Gymnasium Spilimbergo con 1’47”39 del 2013.

Nella 4×50 stile libero maschile vengono migliorati tre primati delle categorie alte:

  • la Pol Nadir Palermo M320 segna 3’02”37 con Luciano D’Agostino, Enrico Carlo Politi, Nicolo’ Ponte e Filippo Valenza cancellando la Partenope Nuoto con 3’09”19 del 2012
  • la DLF Nuoto Livorno M280 segna 2’06”96 con Dino Samaritani, Emilio Frattini, Ilio Barontini e Andrea Tistarelli cancellando il Malaspina SC con 2’08”38 del 2019
  • il Flaminio Sporting Club M240 segna 2’16”33 con Roberta Sterpetti, Giordana Liverini, Susanna Sordelli e Cinzia Farina cancellando la DLF Nuoto Livorno con 1’53”02 del 2017

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici anche su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine