world-record-australia-4x200
foto: Delly Carr

World Record Australia 4×200 stile libero femminile ai Giochi del Commonwealth di Birmingham!

Adam Peaty battuto nei 100 rana da James Wilby, è la prima sconfitta in otto anni, Chad Le Clos 18esimo podio ai Giochi del Commonwealth

Il World Record Australia 4×200 stile libero femminile è sicuramente uno dei risultati più altisonanti delle ultime due giornate dei Giochi del Commonwealth di Birmingham!

La serata era già stata riscaldata da Emma McKeon, che aveva conquistato due ori e un Record dei Giochi conquistati in meno di un’ora.

L’australiana ha vinto i 50 stile libero in 23”99 davanti alle connazionali Meg Harris con 24”32 e Shayna Jack con 24”36.

Meno di un’ora più tardi, ha vinto i 100 dorso in 58”60, migliorando il Record dei Giochi della canadese Kylie Masse con 58”63 del 2018, giunta seconda alle sue spalle in 58”73 precedendo il bronzo della gallese Medi Harris con 59”62.

E poi mezz’ora dopo la 4×200 stile libero femminile dell’Australia ha migliorato il Record del Mondo nuotando in 7’39”29 davanti a Canada con 7’51”98 e Inghilterra con 7’57”11.

Le australiane hanno cancellato il World Record di 7’40”33 fatto dalla Cina alle Olimpiadi di Tokyo e il Record dei Giochi di 7’48”04 detenuto dalla stessa nazionale.

Il quartetto è stato aperto da Madison Wilson con 1’56”27, seguita da Kiah Melverton con 1’55”40, Mollie O’Callaghan con 1’54”80 ed Ariarne Titmus con 1’52”82.

Nella giornata successiva Emma McKeon festeggerà poi la sua quarta e quinta medaglia d’oro a Birmingham 2022, con il titolo dei 50 farfalla trionfando in 25”90 e quello dei 200 dorso vinti in 2’05”60.

Nella stessa serata, quella di ieri, la 15enne canadese e campione olimpica Summer McIntosh ha celebrato il suo secondo oro ai Giochi, e il quarto in totale, con la vittoria nei 200 misti in 2’08”70.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Tra i riscontri più importanti, anche quello della caduta di Adam Peaty che è rimasto fuori dal podio dei 100 rana.

Peaty non aveva mai perso un 100 rana e sembrava pronto a confezionare una tripletta ai Giochi del Commonwealth, vinti nelle due precedenti edizioni, ma contrariamente ai risultati delle batterie e semifinali, in cui aveva segnato il miglior crono, ha chiuso quarto in 59”86.

L’oro è rimasto comunque in Inghilterra grazie al trionfo di James Wilby in 59”25, precedendo gli australiani Zac Stubblety-Cook in 59”52 e Sam Williamson in 59”82.

Ricordiamo che Peaty è rientrato in gara dopo l’infortunio al piede subito a maggio, che lo ha portato a saltare il Campionato del Mondo del mese scorso.

“Non so cosa sia andato storto – ha dichiarato il dominatore della rana – A 25 metri dalla fine della finale, non avevo niente nel serbatoio. A volte hai solo una brutta gara, non riesco a individuare dove ho sbagliato. Non ricordo l’ultima volta che sono andato così piano. Ovviamente sono deluso, ma mi servirà ad andare più veloce la prossima volta”

world-record-australia-4x200-adam-peaty

Tra i protagonisti del Sandwell Aquatics Centre, anche il sud africano Chad le Clos, che ha eguagliato il record per il maggior numero di medaglie vinte ai Giochi del Commonwealth, collezionando il suo 18esimo podio con l’argento dei 200 farfalla.

La vittoria è andata al neo zelandese Lewis Clareburt con 1’55”60, davanti al primatista della manifestazione con 1’55”89 e all’inglese James Guy con 1’56”77.

Tra i risultati principali, segnaliamo infine la sudafricana Tatiana Schoenmaker, cheha vinto l’oro nei 200 rana femminili con il tempo di 2’21”92 precedendo l’australiana Jenna Strauch con 2’23”65 e la connazionale Kaylene Corbett con 2’23”67.

Commonwealth Games Birmingham 2022 – clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine