domenico-acerenza-10-km-nuoto-fondo-europei-roma-2
foto: Andrea Masini / Deepbluemedia

Domenico Acerenza maiuscolo, trionfo 10 km agli Europei di Fondo a Ostia!

Gara spettacolare del potentino con un sorpasso da Formula Uno, Paltrineri settimo, argento Ginevra Taddeucci nella 10 km femminile

Domenico Acerenza si “sostituisce” a Gregorio Paltrinieri e diventa il protagonista assoluto della 10 km maschile dei Campionati Europei di Nuoto di Fondo disputata stamattina a Ostia.

La gara disputata nella seconda giornata dei Campionati Europei di Nuoto di Roma, assume un valore spettacolare in maniera inaspettata, anche per come si è evoluta.

Le acque del mare di Ostia sono del tutto differenti rispetto alle condizioni di ieri pomeriggio, quando ricordiamo, si è creato il panico in una 25 km dalle scelte discutibili per l’interruzione dopo 11 giri di gara su 15 e poi la cancellazione dei risultati come descritto nell’articolo dedicato – clicca qui per leggerloma il mare resta comunque agitato e mosso da onde considerevoli.

Dopo il primo dei sei giri di gara, i magiari David Betlehem, bronzo nella staffetta agli Europei precedenti e argento mondiale in carica sempre con la staffetta, e Kristof Rasovszky, argento olimpico in carica e medagliato insieme a Betlehem nelle staffette degli Europei e Mondiali precedenti, si prendono carico di innescare subito una fuga.

Betlehem, terzo un mese e mezzo fa nella tappa di World Series FINA di Parigi, scala marcia e aumenta l’intensità di nuotata, staccando anche il connazionale.

La fuga del 18enne diventa considerevole quando dopo tre giri di gara accumula un vantaggio di circa un centinaio di metri sugli inseguitori, rendendosi autore di una gara in solitaria, senza appoggi e senza confronti.

Più indietro, oltre a Rasovszky, si delinea il gruppo inseguitore guidato dall’Azzurro Gregorio Paltrinieri, che prova a imprimere un ritmo alla sua nuotata tale da provare la rimonta sul magiaro, che però appare davvero molto difficile quando si è già arrivati a metà gara.

La fuga del giovane magiaro è incontenibile e Paltrinieri si avvicenda con Domenico Acerenza per guidare il gruppo di inseguitori, affiancato dal francese Marc-Antoine Olivier.

L’azione imponente diBetlehem inizia poco poco a spegnersi, frutto sicuramente della poca esperienza dell’atleta, che piano piano perde il ritmo incalzante offerto nella prima parte di gara, perdendo la leadership della gara scivolando nel gruppo che insegue, anziché restare alla guida della competizione.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Nel corso dell’ultimo giro si accentua la rincorsa, anche grazie all’azione del potentino delle Fiamme Oro e Circolo Canottieri Napoli, che si rende protagonista di un attacco volto a ricucire il distacco con Betlehem.

Insieme a lui il transalpino Olivier, affiancato dal connazionale Logan Fontaine, mentre resta indietro un provato Gregorio Paltrinieri, insieme a Betlehem che scivola fino alla nona posizione.

Acerenza si veste di autorità e a forza di bracciate, compie un’azione impressionante che mette fuori gioco i due francesi compiendo un soprasso con distacco netto sui due avversari degno di un’azione da Formula Uno.

Il finale nell’imbuto è tutto dell’atleta allenato da Fabrizio Antonelli, argento iridato nella 10 km e bronzo iridato nella staffetta ai Mondiali di due mesi fa a Budapest, nonché oro europeo in carica con la staffetta, che chiude davanti a tutti in 1h 50’33”6 conquistando il suo primo titolo europeo in carriera!

È stata una gara davvero difficile: nel primo giro abbiamo saltato il rifornimento perché non avevamo visto la barca, mentre successivamente abbiamo accusato un distacco ampio con chi guidava la gara – ha dichiarato Acerenza – Il mare non ci ha permesso di nuotare molto bene, è stata una faticaccia, ma sono super felice. Vorrei ringraziare le mie due società, le Fiamme Oro e il Circolo Canottieri Napoli. Sono molto emozionato al pensiero che l’inno di Mameli suonerà per me, mi tremeranno le gambe”

Argento per Olivier e bronzo per Fontaine, rispettivamente con 1h 50’37”3 e 1h 50’39”1, mentre chiude settimo Paltrinieri in 1h 51’12”7 e 13esimo Andrea Manzi con 1h 56’31”7.

C’era un mare bestiale stamattina, ho fatto tanta fatica nella nuotata – ha dichiarato Paltrinieri – Ho cercato di inseguire, ma al quarto o quinto giro ho capito che non ne avevo più e amen. Stamattina il mare era molto peggio di ieri mattina con la 5 km, ma speriamo che si possa fare la staffetta”

domenico-acerenza-gregorio-paltrinieri-10-km-nuoto-fondo-europei-roma
foto: Andrea Masini / Deepbluemedia

Domenico Acerenza maiuscolo, trionfo 10 km agli Europei di Fondo a Ostia, argento Ginevra Taddeucci

Nella 10 km femminile, partita poco dopo, si accende un confronto e scontro tra la spagnola Maria De Valdes Alvarez e la francese Aurelie Muller, argento iridato nella 5 km di Budapest dello scorso anno, che nei primi tre dei sei giri di gara, si avvicendano alla guida della gara seguite dall’Azzurra Ginevra Taddeucci, bronzo iridato nella staffetta di Budapest dello scorso anno.

La 25enne fiorentina delle Fiamme Oro e Circolo Canottieri Napoli allenata da Giovanni Pistelli accentua la sua azione e insieme alla tedesca Leonie Antonia Beck si porta in testa, inseguite dalla portoghese Angelica Andrè e dall’olandese Sharon Van Rouwendaal.

Sono queste le atlete protagoniste dell’ultimo tratto nell’imbuto, che vede l’azione incontenibile della tedesca Beck, argento iridato in carica nella 10 km, che trionfa in 2h 01’13”4.

Straordinaria l’azione di Taddeucci, che difende il secondo gradino del podio chiudendo in 2h 01’15”2 davanti alla portoghese Andrè, che nel finale beffa Van Rouwendaal chiudendo in 2h 01’16”4.

domenico-acerenza-ginevra-taddeucci-10-km-nuoto-fondo-europei-roma

L’olandese, argento olimpico e campionessa iridata in carica nella 10 e anche nella 5 km, chiude quarta in 2h 01’16”6 seguita dall’altra Azzurra Rachele Bruni con 2h 01’31”5, mentre chiude settima Giulia Gabbrielleschi con 2h 02’09”3.

Sono contentissima, non volevo crederci, ma alla fine ce l’ho fatta a resistere – ha dichiarato Taddeucci – Ho cercato di sfruttare le esperienze passate in un mare del genere ed è andata bene. Ringrazio il mio allenatore, perché non sono facile da allenare e i miei genitori che mi hanno portata agli allenamenti fin da piccola”

Clicca qui per i risultati completi

Programma Gare

  • 20 agosto – 5km Maschile e Femminile, parallela, dalle ore 10.00
  • 20 agosto – 25km Maschile e Femminile, parallela, dalle ore 13.00
  • 21 agosto – 10km Maschile e Femminile, parallela, dalle 10:00
  • Team Event (4×1250 staffetta mista) dalle 16.00

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights