italia-nuoto-junior-dieci-e-lode-ai-mondiali-di-lima-alex-sabattani-50-rana

Italia Nuoto Junior dieci e lode, ai Mondiali di Lima è record di medaglie

Nell’ultima giornata arrivano altri tre argenti e due bronzi per un totale di venti medaglie, superato il record del 2006

L’Italia del Nuoto Junior merita un dieci e lode dopo l’epilogo dei Campionati Mondiali di Lima che si sono conclusi nella notte italiana con record di medaglie per gli Azzurri.

Venti medaglie (2 – 8 – 10) messe nel forziere dal 30 agosto al 4 settembre nel Videna Aquatic Centre di Lima, in Perù, che ha ospitato l’evento, che hanno posizionato l’Italia all’ottavo posto.

Giappone, Ungheria e Polonia hanno vinto più ori comandando il medagliere, ma nessuna nazionale è arrivata a vincere complessivamente così tante medaglie, sintomo di un movimento competitivo in maniera omogenea in tutta la squadra.

Il numero di medaglie vinte dall’Italia del Nuoto Junior è inoltre un record, che batte quello di diciassette medaglie vinte ai Campionati iridati di Rio del 2006.

Nell’ultima giornata sono arrivate le medaglie di Sara Curtis e Matilde Biagiotti, rispettivamente argento e bronzo, nei 50 stile libero vinti dalla romena Bianca Costea in 25’’35.

La 15enne del Team Dimensione Nuoto allenata da Thomas Maggiora, già bronzo nei 50 dorso, ha chiuso seconda in 25’’53, mentre la 16enne della Rari Nantes Florentia allenata da Marco Amatulli, argento nei 100 stile, ha chiuso terza in 25’’70.

Argento anche per Alex Sabattani, atleta dell’Imolanuoto allenato da Cesare Casella, che nei 50 rana chiude in 28’’21 tra il serbo Uros Zivanovic in 27’’70 e l’austriaco Luka Mladenovic in 28’’32.

Argento sul finale anche per la 4×100 mista femminile: Sara Curtis, 1’03’’14, Irene Mati, 1’08’’74, Paola Borrelli, 59’’78 e Matilde Biagiotti, 55’’25, segnano 4’06’’91 dietro a Giappone in 4’06’’44 e Polonia in 4’08’’22.

italia-nuoto-junior-dieci-e-lode-ai-mondiali-di-lima
foto: FINA

La staffetta 4×100 misti maschile ha chiuso invece sesta in 3’45”92 nuotato da Francesco Lazzari, 57”41, Alex Sabattani, 1’03”94, Elia Codardini, 54”16 e Massimo Chiarioni, 50”41.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Vittoria alla Polonia con 3’40”17, seguita sul podio da Sud Africa con 3’42”95 e Francia con 3’43”68.

Ai tre argenti, nell’ultima giornata si aggiunge anche il bronzo di Giulia Vetrano nei 200 stile libero che nella scorsa estate le hanno regalato la convocazione alle Olimpiadi di Tokyo come staffettista.

La 16enne del CN Nichelino allenata da Marcello Onadi, bronzo anche nei 400 stile libero e nei 400 misti, ha chiuso in 1’59”54, la seconda prestazione personale di sempre proprio dietro all’1’59”33 siglato al Sette Colli di Roma nel 2021 che le diede il pass olimpico.

italia-nuoto-junior-dieci-e-lode-ai-mondiali-di-lima-giulia-vetrano-200-stile
foto: FINA

Ai piedi del podio Paola Borrelli, che nella finale dei 100 farfalla chiude quarta in 1’00”49, a 39 centesimi dal bronzo, mentre Anna Porcari chiude settima in 1’00”89.

La vittoria è andata alla nipponica Mizuki Hirai con 59”53, accompagnata sul podio dalla brasiliana Beatriz Bezerra con 59”69 e dalla coreana Hajung Yang con 1’00”10.

Filippo Bertoni chiude sesto nei risultati finali dei 1500 stile libero con il crono di 15’35”48, con la specialità vinta dallo spagnolo Carlos Garach Benito in 15’08”14 seguito sul podio dal magiaro Laszlo Galicz con 15’12”71 e dal romeno Vlad Stefan Stancu con 15’17”97.

Ottavo posto invece per Francesco Lazzari nella finale dei 100 stile libero, chiusa in 50”49 e con la vittoria scontata del romeno campione del mondo e primatista mondiale in carica David Popovici in 47”13 davanti al croato Jere Hribar con 49”37 e al cipriota Nikolas Antoniou con 49”91.

Agli atleti va dato il merito di aver chiuso in maniera entusiasmante una stagione lunga e senza respiro – ha dichiarato il responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani come si legge nelle note di Federnuoto – Sono ragazzi che hanno partecipato a tre eventi internazionali, nuotando sempre su livelli d’eccellenza.

La nostra soddisfazione è di aver raccolto venti medaglie ai Mondiali: non c’è mai stata una spedizione con questi numeri.  

Diciamo che è tutto l’anno che siamo da record e ciò per la Federazione è una grande soddisfazione per quanto seminato e per quanto poter raccogliere anche in futuro. I complimenti li rivolgo quindi alle società e agli allenatori dei nostri ragazzi: hanno svolto un lavoro perfetto”

italia-nuoto-junior-dieci-e-lode-ai-mondiali-di-lima-walter-bolognani

Clicca qui per i risultati completi

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine