paolo-barelli-sospeso-dalla-fina-si-difende-dimostrero-la-mia-correttezza

Paolo Barelli sospeso dalla FINA si difende, “Dimostrerò la mia correttezza”

Federnuoto pubblica una nota dopo la notizia di sospensione pubblicata dalla FINA, “Non è stata data alcuna spiegazione sul provvedimento si sospensione”

Il terremoto scatenato dalla FINA con la sospensione del Presidente Federnuoto Paolo Barelli, annunciata con un comunicato ufficiale – leggi qui la notizia – si sta sviluppando con ulteriori scosse.

Federnuoto ha pubblicato una nota ufficiale sul proprio sito web istituzionale, in risposta all’azione intrapresa dalla FINA.

Ho appreso con grande sorpresa e imbarazzo dal sito web della FINA la mia sospensione provvisoria che preclude l’attività all’interno della FINA stessa e comprende, a loro parere, anche la sospensione provvisoria da presidente della Federazione Italiana Nuoto – si legge nella nota del Presidente Barelli – Il mio legale in Svizzera, Etienne Campiche, ha affermato: “Questa decisione è surreale su molti aspetti. Non affronta affatto le nostre argomentazioni. Tali argomentazioni erano già state puntualmente fornite su richiesta della FINA. Non è data, inoltre, alcuna spiegazione sul provvedimento della sospensione e ciò calpesta il più elementare diritto al contraddittorio”

Dando un’occhiata al Codice Etico FINA – clicca qui per la versione ridotta in inglese e clicca qui per il documento integrale – e facendo seguito alle parole di Barelli, si suppone che la Federazione Mondiale di Nuoto avesse chiesto chiarimenti in merito a presunti illeciti, come la stessa FINA afferma, per determinate azioni del Presidente Barelli.

Quando il legale di Barelli, come lo stesso Barelli riporta, afferma che la decisione di sospensione della FINA “Non affronta affatto le nostre argomentazioni. Tali argomentazioni erano già state puntualmente fornite su richiesta della FINA” si lascia intendere che la decisione della FINA è arrivata a valle di qualcosa già esposto a Barelli e che lo stesso Barelli si fosse già difeso.

Paolo Barelli sospeso dalla FINA si difende, “Dimostrerò la mia correttezza”

Non è chiaro perché la FINA abbia poi valutato questa difesa inefficace e soprattutto perché abbia deciso per una sospensione del Presidente Federnuoto, avendo tra l’altro, sempre secondo quanto previsto dal Codice Etico FINA, ulteriori opzioni meno gravose da poter scegliere durante le indagini che la stessa FINA afferma di portare avanti.

Ritengo che tale procedimento possa essere ispirato da alcuni articoli di giornali, già denunciati per diffamazione, allo scopo di offuscare e sminuire i successi sia organizzativi che sportivi conseguiti in qualità di Presidente della Lega Europea fino all’inizio di quest’anno e di Presidente della Federazione Italiana Nuoto, come mostrato anche nei recenti Campionati Europei Roma 2022 – ha dichiarato Barelli – È anche sospetto il tempo dell’attacco al mio ruolo politico nell’imminenza delle elezioni. Sono sicuro che anche questa vicenda, come tutte le altre con cui in Italia e all’estero si è cercato di infangarmi, finirà con la piena dimostrazione della mia correttezza”

Non resta che attendere che sulla questione ci siano dei chiarimenti, sperando che tutto possa risolversi senza strascichi, per il bene del nuoto italiano e per lo stesso Presidente Barelli.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine