Kliment-Kolesnikov

Kliment Kolesnikov Record Mondiale 50 dorso in vasca corta, FINA lo riconoscerà?

Il russo migliora il crono del francese Manaudou del lontano 2014, ma verrà omologato dopo l’esilio del nuoto russo deciso dalla FINA per tutto il 2022?

Kliment Kolesnikov ha infranto il Record Mondiale dei 50 dorso in vasca corta nuotando in 22”11 in occasione dei Campionati di Nuoto Russi.

Si tratta di un traguardo rilevante, soprattutto perché il precedente primato era di 22”22 detenuto dal francese Florent Manaudou dai lontani Mondiali di Doha 2014. 

Per Kolesnikov, più volte primatista mondiale in vasca lunga, sarebbe il primo record mondiale nei 50 dorso nuotato in vasca corta.

Si parla al condizionale perché è indubbiamente un risultato rilevante, ma che sicuramente sarà anche oggetto di discussione.

Kliment-Kolesnikov
Foto Giorgio Scala / Deepbluemedia
Kliment Kolesnikov Record Mondiale 50 dorso in vasca corta, FINA lo riconoscerà?

La decisione di ratificare il record mondiale deve essere infatti presa dalla Federazione Internazionale di Nuoto (FINA), come osserva giustamente sport-express, testata giornalistica russa che dà la notizia del risultato.

Abbiamo gare, c’è preparazione, ci sono condizioni per allenarsi – ha dichiarato Kolesnikov – Come ha affermato Vladimir Salnikov (il presidente della Federazione Russa di Nuoto, ndr), non dovrebbero esserci problemi con l’omologazione del risultato. Certo, sarebbe più bello se nuotassi un record nelle competizioni internazionali, ma un record è un record”

Ricordiamo che lo scorso mese di marzo, la FINA decise di bandire ed esiliare letteralmente il nuoto russo e bielorusso nei propri confini, escludendo loro la possibilità di competere in eventi FINA, come i Mondiali, per il resto dell’anno 2022.

La FINA aveva inoltre precedentemente rimosso una serie di competizioni di nuoto programmate in Russia, tra cui i Campionati Mondiali di Nuoto in vasca corta 2022 che si sarebbero dovuti svolgere a Kazan dal 17 al 22 dicembre 2022, spostati poi a Melbourne dal 13 al 18 dicembre 2022.

Tutto questo in seguito all’invasione russa dell’Ucraina, che con questa azione ha inoltre poi violato la Tregua Olimpica in prossimità dei Giochi di Tokyo.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Ecco perché chiedersi se il Record del Mondo di Kolesnikov se verrà omologato, riconosciuto, o meno dalla FINA, è più che lecito.

Coerentemente alle decisioni prese dalla FINA, non sarebbe infatti una sorpresa se l’organo di nuoto mondiale dovesse decidere di non riconoscere il primato.

Staremo a vedere.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine