paolo-barelli-sospeso-dalla-fina-si-difende-dimostrero-la-mia-correttezza

Paolo Barelli scagionato dalle accuse della LEN

La sentenza, per la quale non è stato richiesto ricorso contro l’archiviazione da parte della LEN, smentisce di fatto le accuse che aveva subito il numero uno di Federnuoto

Paolo Barelli è stato scagionato dalle accuse che aveva mosso la LEN, Lega Europea di Nuoto, nella persona dell’attuale Presidente Bartolo Consolo.

La Federazione Italiana Nuoto ha comunicato attraverso il suo sito web istituzionale che, dopo un’inchiesta approfondita, il Pubblico Ministero di Morges ha archiviato la denuncia-esposto per gestione amministrativa irregolare.

La sentenza del procuratore Jean Marie Ruede definisce le accuse prive di fondamento e i fatti esposti contrari a quanto indicato.

Peraltro gli atti evidenziano la corretta gestione amministrativa di Barelli, che ha fortemente migliorato la condizione economica della LEN, trovata incapace di coprire il budget quando fu eletto presidente nel 2012 e con un bilancio in forte attivo al termine del suo mandato.

Il Pubblico Ministero di Morges ha pertanto determinato l’archiviazione del procedimento penale nei confronti di Barelli.

Questa evoluzione del caso, a cui non è stato richiesto ricorso contro l’archiviazione da parte della LEN, smentisce di fatto le accuse che aveva subito il numero uno di Federnuoto, che hanno innescato una serie di eventi.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights