finale-800-stile-mondiali-paltrinieri
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine

Finale 800 stile Mondiali mostruosa, Greg Paltrinieri si arrende!

A Fukuoka non sarebbe bastato il Record Europeo per arrivare al podio, caduto sotto le bracciate di Wiffen arrivato quarto, Paltrinieri affranto, “Valuteremo se portare avanti Acque Libere e Piscina anche ai prossimi Mondiali”

Una Finale 800 stile Mondiali di livello mostruoso, mai vista prima, nuotata ad una velocità pazzesca da almeno quattro atleti.

Uno spettacolo per gli occhi del pubblico del Marine Messe di Fukuoka, peccato però che in quello spettacolo non rientrasse l’Azzurro Gregorio Paltrinieri, che getta le armi praticamente dopo 50 metri.

Troppo veloci gli altri, troppo stanco lui per poterli contrastare, anche se oggi non sarebbe bastato nemmeno migliorare il Record Europeo per salire sul podio in una Finale 800 stile Mondiali mai vista prima!

Ne è la prova concreta l’irlandese Daniel Wiffen che si deve fermare ai piedi del podio con la medaglia di legno nonostante il Record Europeo tolto proprio a Gregorio Paltrinieri con il crono di 7’39”19, 8 centesimi meglio del crono dell’Azzurro fatto ai Mondiali di Gwangju 2019 in cui vinse l’oro.

Inizia così la quarta giornata dei Mondiali di Nuoto in corso a Fukuoka, dove Swim4Life Magazine sta seguendo l’intero evento direttamente dal piano vasca della piscina olimpionica del Marine Messe.

Nella Finale 800 stile Mondiali Greg parte dalla corsia laterale numero 1 con uno squadrone da affrontare e la stanchezza accumulata già ai Mondiali in Acque Libere, in cui l’atleta delle Fiamme Oro e Coopernuoto allenato da Fabrizio Antonelli ha vinto un argento nella 5 km e un oro nella staffetta, oltre al quinto posto nella 10 km.

In passato la laterale non ha rappresentato un problema per l’argento olimpico e campione europeo in carica della specialità, come quando vinse i 1500 ai Mondiali di Budapest dello scorso anno con Record Europeo, ma stasera è stata un’altra gara purtroppo.

La Finale 800 stile Mondiali è molto coerente ai risultati delle batterie e forma una freccia netta sulla vasca del Marine Messe, con il fenomeno australiano, Samuel Short, 20 anni il prossimo 17 settembre e l’anno scorso fuori alle batterie degli 800 ai Mondiali di Budapest con il nono tempo di 7’48″28, che passa ai 400 metri con un mostruoso 3’47”12.

Gregorio Paltrinieri è abbondantemente fuori combattimento e cerca di limitare i danni di una finale incredibile.

Sportline-costumi-SPEEDO-640x387

Quattro atleti infiammano la corsa al podio nelle ultime due vasche, ma il tunisino Ahmed Hafnaoui e l’australiano Short staccano tutti negli ultimi 25 metri andando a vincere rispettivamente l’oro in 7’37”00 e l’argento in 3’37”76 che vale il nuovo Record dell’Oceania.

finale-800-stile-mondiali-paltrinieri-Ahmed-Hafnaoui
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine

Il podio lo chiude con il suo solito sprint finale lo statunitense Bobby Finke, oro in questo evento alle Olimpiadi di Tokyo 2020 e ai Campionati Mondiali di Nuoto dello scorso anno a Budapest, tra l’altro unico statunitense a vincere l’oro in questa specialità ai Giochi Olimpici e ai Mondiali, che negli ultimi 250 metri compie un recupero pazzesco, risalendo dalla quinta alla terza piazza chiudendo con il Record Americano di 7’38”68.

Tre record e cinque atleti sotto i 7’40” in una finale stellare, che hanno visto la vittoria del campione olimpico dei 400 che dunque si conferma atleta di spessore visti anche i 400 del day1 spettacolari.

Finale 800 stile Mondiali con Gregorio Paltrinieri stanco e affranto

Ai microfoni di Swim4Life Magazine, Gregorio Paltrinieri non nasconde l’amarezza per la sua condotta di gara, chiusa all’ottavo posto in 7’53”68.

Ero stanchissimo già dopo i primi 50 metri, le gare in mare mi hanno sfiancato e quest’anno non mi sono allenato come avrei dovuto – racconta Paltrinieri a S4L Magazine – Per i Mondiali di Doha dovremo valutare se portare avanti il doppio impegno in acque libere e in piscina perché sono rimasto davvero molto provato stavolta. Non so come farò i 1500 in queste condizioni”

finale-800-stile-mondiali-paltrinieri-fukuoka
foto: Mattia Ferru / Swim4Life Magazine

Greg ha accusato stanchezza nei giorni scorsi, carico sulle spalle anche delle bracciate in mare, dove ha preso parte a tutte le gare del programma delle Acque Libere vincendo un argento nella 5 km e un oro nella staffetta dopo il quinto posto nella 10 km.

I primi quattro atleti sono andati fortissimo, erano imprendibili e anche se fossi stato bene, stasera sarebbe stato difficile, ma quello che mi più mi preoccupa è la mia condizione – spiega l’Azzurro – Arrivare a Fukuoka in questo stato, mi fa riflettere. È vero, ho fatto le Acque Libere prima, ma il tempo che ho nuotato stasera è davvero troppo alto e non pensavo di nuotare così”

Clicca qui per la cronaca delle altre gare del mattino di qualifiche della quinta giornata dei Mondiali di Fukuoka

Clicca qui per la Galleria Foto della seconda serata di finali

Clicca qui per la Galleria Foto della terza giornata di qualifiche

Clicca qui per la Galleria Foto della terza serata di finali

Clicca qui per la Galleria Foto della quarta mattinata di qualifiche

Clicca qui per la Galleria Foto della quinta mattinata di qualifiche

Mondiali Nuoto Fukuoka 2023 – Orari diretta TV

Tutte le gare dei Mondiali Nuoto Fukuoka 2023 verranno trasmesse in diretta televisiva su Raidue/Rai Sport +HD e Sky Sport Summer, con batterie di qualifica dalle 03:30 e semifinali e finali dalle 13:00 ore italiane.

Swim4Life Magazine seguirà inoltre l’evento da Fukuoka fornendo articoli di cronaca, foto e interviste per ogni sessione di gara.

Mondiali Nuoto Fukuoka 2023 – Clicca qui per i risultati ufficiali

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici anche su Instagram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights