benedetta-pilato-flash-50-rana-nuoto-assoluti
Foto: Andrea Staccioli / DBM / Inside Foto

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana!

La tarantina si conferma sotto i trenta secondi, Alessandro Miressi vola a Parigi con un tempone nei 100 stile, si chiudono gli Assoluti di Nuoto

Benedetta Pilato si conferma in un gran momento in questa serata finale dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto, validi anche come trials per le Olimpiadi di Parigi e i Mondiali di Doha 2024, ospitati nello Stadio del Nuoto di Riccione.

Dopo il tempone stampato stamattina nelle batterie di qualifica dei 50 rana segnando 29″58, a 28 centesimi dal suo Record Italiano e vecchio Record del Mondo fatto nella semifinale iridata di Budapest 2021, la 18enne tarantina delle Fiamme Oro e Circolo Canottieri Aniene allenata da due mesi a Torino da Antonio Satta, bronzo iridato in carica, vince in 29”65 confermandosi seconda performer mondiale della stagione dietro la rivale lituana Ruta Meilutyte.

Sono contenta, le sensazioni sono buone e il tempo è buono – ha dichiarato Benedetta Pilato – Mi sento più competitiva in vasca lunga che in corta e non posso che essere più contenta. Non sottovaluterò l’Europeo in corta, ma lo prenderemo come un divertimento. Sono veramente felice di aver ritrovato la serenità. Aver preso il pass olimpico adesso mi dà tanta sicurezza e mi fa piacere anche per Miressi che ha fatto lo stesso”

benedetta-pilato-fulmine-50-rana-assoluti-nuoto

Con la pugliese sul podio salgono Anita Bottazzo, Fiamme Gialle e Imolanuoto, con 30″88, a sei decimi dal tempo limite per i Mondiali di Doha ai quali è però già qualificata di diritto, e Arianna Castiglioni, Fiamme Gialle e Team Insubrika, con 30”97.

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana – Alessandro Miressi vola a Parigi con un tempone nei 100 stile

Alessandro Miressi ritorna grande, anzi gigante, rendendosi autore di un 100 stile libero stellare e di grande spessore a livello internazionale.

Il 25enne sabaudo primatista italiano della specialità con 47″45 fatto ai Mondiali di Budapest 2021, argento olimpico con la 4×100 stile, oro europeo e vice campione del mondo della gara regina, parte come un diesel, come da sua caratteristica, girando la prima vasca a 22”85.

Il ritorno dell’atleta delle Fiamme Oro e Centro Nuoto Torino allenato da Antonio Satta è una progressione di fuoco, che lo porta a chiudere in 47″61, a soli 16 centesimi dal suo primato nazionale, aggiungendosi alla lista degli atleti qualificati per le Olimpiadi di Parigi!

Sono veramente contento di aver fatto questo tempo a novembre, non pensavo di riuscirci – ha dichiarato Alessandro Miressi, che stasera ha registrato il secondo crono mondiale stagionale – Nel primo 50 ho messo un po’ i paraocchi per cercare di fare la mia gara e ci sono riuscito. Cercheremo di fare anche meglio. Raggiungere adesso il pass per le Olimpiadi significa di poter avere tutto il tempo per lavorare e pensare a luglio, così da portare avanti un ciclo di allenamento ideale”

alessandro-miressi-100-stile-assoluti-nuoto-pass-olimpiadi-benedetta-pilato

Alle sue spalle la bagarre promuove sul podio Manuel Frigo, Fiamme Oro e Team Veneto, con 48”63, a tre decimi dal pass per i Mondiali, e Paolo Conte Bonin, Fiamme Oro e Team Veneto, con 49”00 in ex aequo con Leonardo Deplano, CS Carabinieri e Circolo Canottieri Aniene, che chiude il quartetto per la 4×100 stile libero.

Due temponi dal grande valore quelli di Benedetta Pilato e di Alessandro Miressi, che nell’ultima giornata degli Assoluti arrivano dopo l’altro tempone di Alberto Razzetti fatto nei 400 misti, in cui ha fatto cadere il Record Italiano di Luca Marin dopo 16 anni.

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana – Nicolò Martinenghi oro d’orgoglio nei 50 rana

Dopo la debacle nei 100 rana in questo inizio di stagione poco facile, Nicolò Martinenghi ha una reazione d’orgoglio e si prende il titolo italiano assoluto dei 50 rana vincendo in 26”71.

Ho fatto molti errori e non pensavo di fare questo tempo oggi, che è molto confortante – ha dichiarato Nicolò Martinenghi – Mettere la mano davanti oggi mi serve molto per l’umore, questa è la gara che mi ha fatto crescere a livello giovanile. Sono contento anche per gli altri.

Domenica partiamo per l’Europeo in corta, poi subito dopo c’è la Coppa Brema, non c’è tempo per riposare, quindi testa bassa. Mi piace gareggiare così tanto, avere quell’adrenalina è un privilegio per noi”

nicolo-martinenghi-assoluti-nuoto-benedetta-pilato

Alle spalle del 24enne di Varese del Circolo Canottieri Aniene, primatista italiano della specialità con 26″33, allenato da Marco Pedoja, Simone Cerasuolo, Fiamme Oro e Imolanuoto, che strappa il pass per i Mondiali di Doha nuotando in 26”83 davanti a Ludovico Blu Art Viberti, Centro Nuoto Torino, ieri a sorpresa campione dei 100 rana con pass per i Mondiali, terzo in 26”91, con il quale però migliora ancora il suo personale di 26”96 fatto stamattina nelle qualifiche, con il quale aveva migliorato il 27”02 fatto al Sette Colli della scorsa estate, quando “rovinò” la festa facendo fuori dal podio Fabio Scozzoli nella sua ultima gara in carriera.

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana – Simona Quadarella tris di titoli Italiani, oro anche negli 800 stile

Simona Quadarella, Circolo Canottieri Aniene, si prende anche gli 800 stile libero e competa il tris aperto con i 400 e portato avanti con i 1500, ma anche in questa gara non ottiene il pass per le Olimpiadi.

La romana nuota in 8’25”87, comunque sotto al tempo limite per i Mondiali di Doha, ai quali è però già qualificata di diritto, fissato a 8’26″0.

Con lei sul podio Giulia Ramatelli, CS Esercito e Aurelia Nuoto, con 8’39”18 ed Emma Vittoria Giannelli, Rari Nantes Florentia, con 8’39”27.

simona-quadarella-benedetta-pilato-assoluti-nuoto

Il tempo è quello che volevo fare, chiudo bene i Campionati Italiani – ha dichiarato Simona Quadarella – Considerato che ieri nei 1500 non è andata proprio come volevo, sono contenta del tempo di stasera. Bisogna sempre avere consapevolezza di quello che puoi fare e il tempo fatto stasera era alla mia portata in questo momento.

È importante essere razionali, è comunque un tempo buono e sarà valido a marzo per andare alle Olimpiadi. Gli Europei di Otopeni che ci aspettano sono importanti, ma la vasca corta non è il mio forte. Cercherò di dare tutto e ritornare a casa con qualcosa di buono. Sarà comunque un buon test in questa stagione ricca di impegni”

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana – Gli altri podi dell’ultima serata

100 farfalla femminile – tempo limite Olimpiadi Parigi 2024 57″1 – tempo limite Mondiali Doha 2024 57″9

  • Sonia Laquintana, NC Azzurra 91 BO, 58″85
  • Viola Scotto Di Carlo, Napoli Nuoto, 58″94
  • Giulia D’Innocenzo, CS Carabinieri e Circolo Canottieri Napoli, 59″59

400 misti femminile – tempo limite Olimpiadi Parigi 2024 4’36″5 – tempo limite Mondiali Doha 2024 4’38″1

  • Claudia Di Passio, Circolo Canottieri Aniene, 4’43″98
  • Francesca Fresia, CS Carabinieri e Aquatica Torino, 4’44″03
  • Anna Pirovano, Fiamme Azzurre e In Sport Rane Rosse, 4’44″04

100 stile libero femminile – tempo limite Olimpiadi Parigi 2024 52″7 – tempo limite Mondiali Doha 2024 53″9

  • Chiara Tarantino, Fiamme Gialle e In Sport Rane Rosse, 54”59
  • Sofia Morini, CS Esercito e NC Azzurra 91 BO, 55″28
  • Emma Virginia Menicucci, CS Esercito e Circolo Canottieri Aniene, 54”96

800 stile libero maschile – tempo limite Olimpiadi Parigi 2024 7’41″0 – tempo limite Mondiali Doha 2024 7’45″0

  • Luca De Tullio, Circolo Canottieri Aniene, 7’48”33
  • Ivan Giovannoni, CS Esercito e Aurelia Nuoto, 7’56”75
  • Davide Marchello, CS Esercito e Aurelia Nuoto, 7’58”50

Campionati Italiani Assoluti autunnali Nuoto – Clicca qui per i Risultati Completi

Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana Criteri Qualificazioni Nuoto Olimpiadi Parigi 2024 – Tabelle Tempi Limite
qualificazioni-nuoto-olimpiadi-parigi-2024-tempi-limte
Benedetta Pilato come un fulmine, oro e tempo mondiale nei 50 rana – Tempi Limite e criteri di qualificazione per i Mondiali di Doha

I criteri di qualificazione ai Mondiali di Doha prevedono che parteciperanno all’evento iridato gli atleti finalisti individuali al Campionato Mondiale di vasca lunga 2023 di Fukuoka, ma saranno selezionati anche gli atleti che eguaglieranno o miglioreranno i tempi indicati nella tabella tempi-limite in occasione del Campionato Italiano Open in vasca lunga 2023.

In base ai criteri, i pre convocati Mondiali per Doha sono:

Anita Bottazzo, Thomas Ceccon, Leonardo Deplano, Sara Franceschi, Nicolò Martinenghi, Gregorio Paltrinieri, Benedetta Pilato, Alberto Razzetti e Simona Quadarella.

Le staffette sono già considerate tutte qualificate e per la composizione delle miste verranno ritenute valide le prestazioni degli atleti primi classificati nella finale A del Campionato Italiano Open in vasca lunga 2023.

tempi-limite-campionati-mondiali-nuoto-doha-2024-nuoto-convocati-mondiali-doha
Campionati Italiani Assoluti – Hotel Riccione

Molti sono gli hotel presso i quali è già possibile prenotare il pernottamento per i Campionati Italiani di Nuoto, tra i quali segnaliamo l’ottimo Hotel Feldberg, ampiamente attrezzato e preparato a ospitare clientela sportiva e non risulta difficile da raggiungere, con una viabilità semplice e immediata verso l’impianto sportivo.

italiani-nuoto-master-2023-hotel-feldberg-riccione

Ti è piaciuto questo articolo? Allora metti un Mi Piace alla nostra Pagina Ufficiale su Facebook!

Seguici su Instagram!

Seguici su Telegram!

Swim4Life – All rights reserved

Sostieni Swim4Life Magazine – Clicca qui per sapere come puoi aiutarci

occhialini-piscina-speedo-biofuse-2

Paco Clienti

Responsabile Redazione Swim4Life Magazine
Shares
Verified by MonsterInsights